Caldaie

Volete sostituire la vostra vecchia caldaia? Ecco tutte le informazioni di cui potrete aver bisogno nella scelta delle innumerevoli tipologie attualmente in commercio.

Le caldaie sono soprattutto diverse a seconda degli ambienti in cui andrebbero collocate: ne esistono ad incasso per l'interno e l'esterno, adattabili con qualsiasi arredamento e con fessure per le apposite grate nel caso in cui vengano posizionate all'interno.

Ce ne sono a pellet, con grande efficenza energetica.

Ci sono caldaie automatiche con regolazione elettronica, sono dotate di microprocessore per il controllo termico. Sono adattabili ad un arredamento classico, ce ne sono in ghisa, ceramica, ad incasso e non.

Poi le classiche caldaie a gas, in policombustione ed a condensazione.

Negli anni lunghi di attività in questo settore, tutte le migliori ditte sono riuscite a migliorare e a rendere innovativa questa realtà.

Le caldaie a pellet senz'altro le più versatili, ... continua


Articoli su : Caldaie


1          3      4      5      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    • La caldaia a condensazione

      caldaia a codensazione Realizzare degli impianti per la casa che siano sicuri e ci permettano un risparmi è fondamentale. Vediamo si scoprire i principali vantaggi offerti dalla caldaia a condensazione.
    • Scaldabagno elettrico istantaneo: come funziona

      Scaldabagni elettrici Lo scaldabagno elettrico istantaneo è sempre più diffuso nelle case private: tutti i vantaggi di questa scelta
    • Caldaia a condensazione Immergas

      Caldaia a condensazione immergas Caldaia a condensazione Immergas? Quali sono i vantaggi derivanti da questo tipo di riscaldamento? E come fare per sceglier eil modello più indicato per la propria casa? Ecco tutte le risposte.
    • Funzionamento del cronotermostato

      cronotermostato Da qualche tempo nelle nostre case ha fatto il suo ingresso, il cronotermostato in sostituzione dei
    • Le caldaie a pellet prezzi

      Risparmio in casa con le stufe a pellet Le caldaie a pellet hanno prezzi che oscillano tra i 1000 euro e i 3000 euro. Molto dipende dalle caratteristiche tecniche di questi impianti, dalle loro dimensioni e dal loro design. Le caldaie di qu
    • Caldaia a pellet prezzi

      Caldaie a pellet: prezzi Edilkamin Di una caldaia a pellet prezzi e caratteristiche variano ovviamente in funzione della grandezza dell'ambiente da riscaldare: più grande è l'ambiente e più potente dovrà essere. Queste caldaie grazie a
    • Caldaia biomassa

      Cippato per caldaia a biomassa Utilizzare una caldaia biomassa negli impianti di casa è una scelta molto economica, perché si utilizzano dei combustibili ad un costo minimo, come legna, scarti della lavorazione del legno, noccioli
    • Puffer bollitore per impianti e cadaie a biomassa

      puffer caldaie a pellet Il puffer per caldaie a legna è un serbatoio in cui si accumula l'acqua calda di riserva per mantenere l’acqua in temperatura e utile per riscaldare o per avere acqua calda sanitaria.
    • Alla scoperta delle caldaie a condensazione Immergas

      caldaie immergas Un milione di caldaie a condensazione vendute, un milione di famiglie che hanno scelto l’affidabilità, il risparmio e l’efficienza degli apparecchi a condensazione Immergas.
    • Baxi: caldaie all'avanguardia

      Baxi caldaie Baxi offre caldaie tecnologicamente avanzate, proposte in un ampio assortimento in modo tale da soddisfare un'ampia gamma di utenti, dalle esigenze più disparate
    • Beretta caldaie

      Le caldaie in Italia ammontano a circa 19 milioni di esemplari Le caldaie sono tra i dispositivi per il riscaldamento più diffusi nelle nostre case. Il loro funzionamento avviene dando vita ad un processo che trasforma l'energia di un combustibile (gas, metano, p
    • Caldaia a biomassa

      Risparmiare con la caldaia a biomassa Con una caldaia a biomassa è possibile evitare di bruciare combustibili fossili ed attingere al carburante che deriva da fonti rinnovabili; in particolare queste caldaie utilizzano scarti agricoli, o
    1          3      4      5      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , dove la legna e i pellet ( segatura essiccata e compressa in piccoli cilindri) sono ciò che occorre per un riscaldamento efficiente e naturale; poiché, per creare il collettivo benessere, bisogna agire in maniera sostenibile dando priorità alla rinnovabilità per poter dare il minimo impatto ambientale.

      La possibilità di cambiare la caldaia è relativa alla scelta di un minor impatto energetico, quindi l' opportunità di cambiare combustibile.

      Nei vari tipi d' impianto, ossia in quello a gasolio, quello a metano, il gpl, la legna, il pellet, il teleriscaldamento e la pompa di calore geotermica, sia nei costi di acquisto della caldaia sia nei costi di combustibile e nella manutenzione dell'impianto, il più economico è sicuramente quello a legna, seguito dal teleriscaldamento e da quello a metano.

      Il più costoso è il GPL ( il quale combustibile, il gas di petrolio liquefatto, è adoperato anche nei più comuni accendini in quanto è infiammabile, ciò che lo rende anche pericoloso negli impianti di riscaldamento, poiché tossico e, per norma di sicurezza, dev'essere reso "colorato e odorato" dall'etantiolo, che lo rende riconoscibile in caso di fuga di gas).

      Le caldaie come quelle a legna spezzata, che sono le più economiche, richiedono però un maggior lavoro dovuto alla ricarica manuale del combustibile ( ciò può essere reso più semplice dall'utilizzo di legno compresso, più economico, che prende fuoco più velocemente e che è sicuramente più sicuro).

      Da considerare sono anche le caldaie a condensazione (caldaia basata sulla condensazione dell'acqua), stanno sostituendo le caldaie standard perché costituiscono un' enorme innovazione.

      Uno dei loro più grandi vantaggi è l'istallazione più semplice delle caldaie standard (anche se occorre prevedere scarichi di condensa).

      La caldaia a camera aperta (detta anche a tiraggio naturale) è la caldaia per eccellenza da posizionare al di fuori di un appartamento (su un balcone o, eventualmente, su di una terrazza) poiché "preleva" l'aria necessaria per bruciare il gas dall'ambiente in cui si trova da una piccola apertura frontale; i fumi scaturiti dalla combustione sono poi scaricati da un'apposita canna fumaria verticale. E' possibile posizionare questo tipo di caldaia, in caso di esigenza, all'interno di una casa solo per sostituirne un'altra già istallatavi in precedenza. E' inoltre vietato, in questo caso, posizionare l'impianto nei bagni o nelle camere.

      La caldaia a camera stagna (detta anche a tiraggio forzato), invece, prende l'aria che gli occorre dall'esterno attraverso due tubi che servono ad "eliminare" l'aria non pura interna e prendere quella più pulita esterna. Questa tipologia di caldaia è inoltre posizionabile in ogni locale, tra cui, come non possibile nel primo caso, nei bagni e nelle camere in quanto tutto il meccanismo avviene al di fuori dell'abitazione. La loro qualità è maggiore, come, però, il loro prezzo, a quello della caldaia a camera aperta, che però ha meno vantaggi, tra cui, quello fondamentale, di essere più sicura, visto che isolata dal luogo in cui viene posizionata. Alcuni di questi modelli, sono stati dotati di un'apparecchiatura molto utile per decidere la durata del riscaldamento, il momento nel quale inizia e finisce: il cronotermostato.

      Infine bisogna ricordare che la detrazione per il risparmio energetico, anche per le caldaie non a condensazione è del 55 %.