Consigli Illuminazione

Consigli Illuminazione: l’illuminazione è un particolare importantissimo, da non tralasciare affatto, per dare quel tocco in più e far risaltare le peculiarità della casa. Infatti, una luce molto intensa e brillante stimola l’attività e nello stesso tempo rende i locali di ridotti dimensioni molto più ampi, invece, una luce attenuata induce al rilassamento ed all'intimità e può sottolineare una zona particolare di un ambiente molto esteso oppure multiuso come, ad esempio, una sala da pranzo. In base all’ambiente circostante possiamo, in base ai Consigli Illuminazione, decidere qual è il tipo di illuminazione è indicata o quale combinazioni sono più idonee, considerando che ci sono ben tre tipi di illuminazione da tener ben presente: mirata che serve per evidenziare un particolare della stanza come un quadro, un gruppo di piante, una collezione, ... continua

Articoli su : Consigli Illuminazione


1          3      4      5      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    1          3      4      5      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , può essere creata con faretti, deflettori, variatori di intensità luminosa;

      diffusa che serve ad illuminare una stanza nel suo insieme tramite lampadari;

      diretta che serve per illuminare una zona in cui si svolgono attività specifiche come ad esempio leggere o cucinare con l'utilizzo di lampade da terra o da tavolo.

      Bisogna valutare, inoltre, che le lampadine ad escandescenza emettono un fascio di luce dorata e sono indicate per i lampadari, quelle a bassa tensione invece emettono un fascio luminoso, preciso e concentrato e si usano per i riflettori ed i proiettori. I variatori di intensità luminosa, infine, oltre a consentire di modificare a piacere la luce, permettono di risparmiare e ridurre il consumo di elettricità.

      I lampadari forniscono una buona illuminazione generale di tutto l'ambiente ma è consigliato supportarli con alcuni apparecchi di supporto come le applique per l'aumento dei fasci di luce, le lampade da terra o quelle da tavolo per avere una luminosità diretta e diffusa anche su determinate superfici utili, ad esempio per leggere e scrivere. A tal proposito, le lampade da pavimento per la lettura dovranno essere sempre posizionate dietro chi legge e spostate leggermente a sinistra (per i mancini) oppure a destra (per i destrorsi) delle spalle, se si utilizzano quelle da tavolo, invece, bisognerà allineare la base all'altezza delle spalle del lettore mantenendo una distanza di 50 cm a destra o a sinistra dal centro del libro. Sarà necessario che il bordo inferiore del paralume dovrà sempre trovarsi sopra il livello degli occhi, se fosse più basso, infatti, diminuirebbe la luce sul libro.

      Per guardare la televisione senza dover affaticare la vista è opportuno usare un lampadario con una luce non troppo forte, si potrà utilizzare altresì una lampada da tavolo di intensità regolabile che faccia poca luce e disposta in modo tale che non si rifletta sullo schermo televisivo.

      Per creare un effetto armonioso, secondo Consigli Illuminazione, le lampade da tavolo e quelle da terra dovrebbero arrivare alla stessa altezza e avere forme e materiali simili. Inoltre, le lampade da tavolo non devono mai essere alte più di una volta e mezzo il tavolo ed anche il diametro del paralume dovrà rispettare alcuni parametri, infatti, non dovrà mai essere superiore a quello del tavolo.

      Si dovrà considerare che i paralumi opachi, proprio per questa loro particolarità, permettono alla luce di uscire solo sopra e sotto e per questo sono più decorativi che pratici, infatti, se si desidera una luce calda e diffusa si dovranno comperare paralumi in tessuti o in materiali che fanno filtrare la luce uniformemente. Infine, evitare di usare paralumi molto stretti in alto poiché il calore emanato dalle lampadine costrette in un spazio molto piccolo e limitato può danneggiare rapidamente i tessuti.

      I locali di dimensioni medie richiedono sempre quattro o cinque fonti di luce come suggerito da Consigli Illuminazione. Nel locali in cui la luce viene assorbita da pareti e tappezzerie di colore scuro potrebbero, invece, essere necessari più punti luce o lampadine con un numero maggiore di watt.

      Se si hanno dei dubbi o non si sa come scegliere il lampadario perfetto per la camera da pranzo bisognerà tener presente un piccolo consiglio per l'illuminazione: la diagonale del lampadario dovrà essere sempre più grande di un decimo della diagonale del locale. Infine, nel caso in cui una camera si abbastanza piccola oppure la casa abbia un corridoio oppure un ingresso stretto è consigliato utilizzare dei lampadari abbastanza importanti per dare quel tocco di prestigio all’ambiente e rendere l’impressione di essere quasi più ampio.