Consigli Materassi

La scelta del materasso può rivelarsi impresa ardua, in quanto, trascorrendo a letto circa un terzo della nostra vita, da un buon materasso dipende il nostro riposo e il nostro pieno di energie per la giornata. Per consigliare un buon materasso, occorre prima di tutto individuarne i materiali di cui è composto: il materasso a molle è sicuramente il tipo più diffuso e più convenzionale, presente sul mercato da più tempo e forse anche per questo è il più economico. Il suo nome deriva dalla sua struttura interna, costituita da una struttura portante con molle elastiche che riesce a dare un notevole sostegno anche a soggetti con pesi corporei sopra la media.

Migliori e maggiori sono le molle, meglio il materasso risponderà al peso che deve sostenere. Oggi i modelli più moderni sono composti da molle più piccole, "impacchettate" una ad una in sacchetti di particolari tessuti, ... continua


Articoli su : Consigli Materassi


1          3      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    1          3      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , in maniera tale che, muovendosi ognuna per proprio conto, danno una maggiore aderenza al corpo adattandovisi. Il problema di questi tipi di materassi è che con il tempo le molle perdono elasticità e quindi capacità di sostenere il corpo stesso. Ci sono, poi, i materassi in lattice, formati da una schiuma che può essere sintetica o ricavata in natura da alcune piante tropicali. E' un materiale ecologico e soprattutto molto elastico (tanto che lo stesso materasso si piega in mille angolazioni), quindi può sostenere le diverse parti del corpo in maniera diversa, a seconda della pressione esercitata su di esso; è un materiale igienico, perché non permette la formazione della polvere ed è sfoderabile. Infine, ma solo per restare ai più noti in commercio, ci sono i materassi in poliuretano: si tratta di un materiale chimico che costituisce il cuore del materasso, avvolto in un strato di imbottitura di ovatta e materiali come cotone e lana e con un rivestimento esterno che ne consente la traspirazione.

      E' antibatterico e igienico, è indeformabile ed è anche un buon isolante, ma sopratutto è molto versatile, perché consente di sostenere il peso corporeo in maniera diversa per testa, spalle, bacino, gambe e piedi, quindi si adatta molto bene alla corporatura dei vari soggetti. Sono essenzialmente di quattro tipi: c'è il materasso ortopedico, che è essenzialmente un materasso molto rigido, generalmente a molle. E' consigliato nel caso di pesi corporei molto sostenuti. C'è quello anatomico, che si adatta all'anatomia del corpo umano, sostenendo il corpo, essendo molto elastico ed adattabile. Il più conosciuto è quello ergonomico, che segue la spina dorsale e ne preserva la curva naturale. Infine, esiste il materasso ad acqua: ha la particolarità di avere all'interno l'acqua in tanti compartimenti stagni, risulta molto morbido, perché si adatta piacevolmente al disegno della colonna vertebrale, è fresco in estate e caldo in inverno e mantiene nel tempo sue caratteristiche naturali, in quanto non entra a contatto né con l'aria né con la luce.

      Scegliere o consigliare un particolare materasso non è, quindi, impresa semplice, anche perché dipende un po' dalle caratteristiche soggettive di tutti noi, ma anche dall'uso che ne faremo. Diverso è, infatti, un materasso comprato per la casa al mare, dove ci dormiremo molto poco nel corso dell'anno, invece che quello per la nostra casa abituale, che vorremo particolarmente comodo e duraturo. Anche i materiali e le caratteristiche dei materassi fin qui descritti, che è comunque indispensabile conoscere per un corretto acquisto, devono passare il vaglio dei gusti e delle esigenze personali, che possono essere le più svariate. Fondamentale è prima di tutto scegliere il materiale del materasso, in lattice, a molle o in poliuretano, e il tipo, anche in base al proprio peso e corporatura: è evidente, per esempio, che un letto anatomico, molto elastico ed adattabile, soffrirà molto una corporatura pesante e avrà una durata inferiore nel tempo. Da non sottovalutare assolutamente, poi, è la scelta di un letto matrimoniale, perché spesso il peso del partner influenzerà anche il nostro modo di dormire: è, quindi, ad esempio indispensabile scegliere un materasso matrimoniale o due singoli a seconda delle abitudini e gusti di entrambi gli utilizzatori.

      Indispensabile, quindi, è "provare" il materasso prima di acquistarlo, fisicamente, stendendovisi sopra per tutta la sua lunghezza per vedere quali sensazioni trasmette: è generalmente una prassi adottata in ogni negozio di materassi, quindi nessuno se ne stupirà, anche perché dalla scelta di un materasso più o meno comodo dipenderà la riuscita di tutta la nostra giornata.