Consigli Porte

Consigli Porte: non solo un'apertura che permette il passaggio da un ambiente ad un altro, la porta ha assunto nelle case moderne, ormai, un valore quasi assoluto: considerato come un vero e proprio complemento d'arredo viene sempre scelto con cura.ed in effetti, il suo aspetto riesce a condizionare il look di un ambiente. Sarà per questo che molti designer si sbizzariscono nella loro progettazione, così come molti architetti indugiano nella porta da scegliere, da sottoporre al loro cliente, tanto vasta è la scelta in commercio. E quando poi non siamo soddisfatti della selezione che abbiamo trovato ne negozi di infissi, possiamo farcela fare su misura dal nostro falegnami di fiducia, così da avere la certezza di un prodotto che corrisponda alle nostre esigenze. Di seguito qualche consiglio per scegliere la porta giusta per noi, per il nostro ambiente e per le nostre tasche. Innanzitutto dividiamo le porte in due macro-categorie: porte a battente e porte scorrevoli. Le prime, ... continua

Articoli su : Consigli Porte


1          3      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
1          3      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
prosegui ... , quelle tradizionali che tutti abbiamo in casa, le seconde, cosiddette salva spazio.

Consigli porte, conosciamole a fondo: eredi delle porte a soffietto, lo porte scorrevoli nascono per un'esigenza precisa, quella cioè di ridurre al minimo lo spazio, abbattere dunque l'area che la porta a battente crea aprendosi, recuperando così qualche metro cubo in più. Si chiamano scorrevoli perchè tramite un'apposita intelaiatura detta 'scrigno' scompaiono completamente nel muro, sparendo alla vista e all'ingombro. E' dunque necessario che quando scegliamo una porta scorrevole ci assicuriamo di avere una porzione di parete (a sinistra o a destra di essa) dello stesso volume della porta. Nel caso in cui ciò non fosse possibile possiamo optare per una porta scorrevole pieghevole, così de necessitare di una porzione di telaio ridotta del 50%. Se poi abbiamo parete a sufficienza ma non desideriamo mettere mano a pesanti lavori che prevederanno giorni di calcinacci, polvere, operai in casa, possiamo sempre optare per una porta che scorra sopra su un binario esterno. In commercio ce ne sono di bellissime, fungono da vero e proprio 'sipario', quasi sempre sono in cristallo. Certo non hanno una tenuta stagna, non garantiscono una chiusura ermetica, ma piuttosto una blanda separazione tra gli ambienti. Sono però un'alternativa molto valida per chi desidera creare uno stacco tra due stanze senza dover mettere mano ai lavori. Si consiglia di installare queste porte in ambienti con un arredamento moderno. Una forma differente di porta scorrevole è la porta pieghevole: naturale evoluzione della porta a soffietto si piega su se stessa essendo di solito divisa in due al massimo tre elementi verticali che scorrono su un binario e che sono dotati di cerniere. Ultimo ritrovato delle porte salva spazio sono le 'rototraslanti', porte cioè che si aprono ruotando intorno ad un perno centrale che scorre lateralmente. Consentono di essere aperte e chiuse in tutte e due le direzioni e, una volta traslate, scompaiono all'ingombro dell'occhio.



Passando alle porte tradizionali, quelle cioè a battente, abbiamo davvero l'imbarazzo della scelta: possiamo sceglierle in cristallo, cristallo e legno, o addirittura di metallo se pensiamo di arredare un ufficio o uno spazio pubblico.

Eccovi i nostri consigli porte: se optiamo per il legno, ricordiamoci però di abbinare l'essenza scelta agli altri infissi presenti in casa, o magari al pavimento, se abbiamo un parquet: un insieme di legni diversi è sempre antiestetico da vedere. Un'alternativa è il classico bianco: luminoso, intramontabile, sta bene sempre con tutto, ma se abbiamo pareti colorate e nessuna di queste soluzioni ci convince, ecco un pratico consiglio: farsi fare dal falegname una porta in legno grezzo (ci costerà anche molto poco) e dopo averla installata, farla dipingere dello stesso colore della nostra parete, cornice compresa. L'effetto sarà quasi mimetico e molto molto apprezzato. Se preferiamo una porta decorata possiamo scegliere un elemento dipinto, laccato, magari con dei motivi a rilievo (sono modelli adatti ad ambienti molto grandi) oppure divertirci ad arricchile noi con degli stencil, o degli stickers: questo nel caso abbiamo solo voglia di rinnovare, la nostra porta, senza necessariamente sostituirla. Perchè siano sempre belle e lucide, comunque, ricordiamoci di pulirle spesso da ditate unte: una spugnetta umida sarà sempre sufficiente, se occorre, aggiungiamo del detergente neutro.