Consigli Rivestimenti

Dovete ristrutturare la vostra casa e avete bisogno di qualche consiglio per la scelta dei pavimenti?

Le possibilità di scelta sono davvero tante per ogni zona della casa.

I materiali per i pavimenti sono dei più svariati, e la scelta varia a seconda della spesa che si vuole affrontare, a seconda della tipologia di ambiente che si vuole realizzare, a seconda delle cure che poi si ha voglia di dare ai nostri pavimenti.

Il marmo è in assoluto il materiale più costoso, più duraturo nel tempo in un certo senso, perché rilevigabile, ma nello stesso tempo delicato poiché assorbe ogni tipo di liquido macchiandosi irrimediabilmente.

Una volta messo in posa è molto lucido e la sua detersione deve avvenire sempre con prodotto specifici e neutri, proprio per far si che la lucentezza rimanga intatta nel tempo.

Stesso discorso va fatto per il granito che è leggermente più resistente anche alle macchie e si trova in svariate tonalità di colore e sfumature adattabili allo stile di arredamento sia classico che moderno.

L'ardesia è una particolare roccia di origine sedimentaria tipica della Liguria, ... continua


Articoli su : Consigli Rivestimenti


1          3      4      5      6      7      8      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    1          3      4      5      6      7      8      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , è una roccia tenera o semidura ed è facilmente scindibile in lastre sottili e molto leggere. Questo tipo di materiale completamente naturale può essere utilizzato, con dei tipi di marmi di diverse colorazioni. L'ardesia può essere lavorata in diversi modi:

      -la finitura a spacco di cava (che da l'effetto della pietra, più adatta ad ambienti rustici, le lastre possono anche essere levigate, dando forme diverse come quella ottagonale e dado di marmo bianco molto utilizzata negli arredi d'antiquariato).

      Il suo colore tipico è il nero grigiastro. La sua pulizia non va effettuata assolutamente con prodotti acidi o con materiali anticalcare che potrebbero scolorire il colore naturale, bisogna usare comuni prodotti non aggressivi.

      Altri tipi di pietre da pavimentazione.

      Il travertino è anch'esso una pietra naturale, è in realtà un tipo di marmo con caratteristiche differenti, che danno svariate sfumature di colori. E' un materiale molto compatto, la colorazione più chiara o più scura dipende dagli agenti esterni. Non è particolarmente adatto da essere applicato in cucina per le sue caratteristiche tecniche come porosità e durezza che vanno ad influire sulla sua veloce usura in un ambiente così frequentato, a meno che non venga effettuata la resinatura che consiste nel riempire i tipici fori di questo materiale nonché un'ottima impermeabilizzazione, solo così si può godere di tanta eleganza e nello stesso tempo di sobrietà sia nei pavimenti, che nei top della nostra cucina.

      I gres porcellanati sono pavimenti a tutta massa che hanno le caratteristiche estetiche dei marmi, dei cotti, e delle pietre più belle che ci sono in natura. Il gres porcellanato viene realizzato in piastrelle, si tratta di un prodotto ceramico molto compatto, che viene colorato realizzando venature che riproducono il marmo, è molto resistente agli agenti chimici, ai graffi e alle macchie. Ci sono due tipi di gres: il porcellanato naturale e il porcellanato smaltato, il primo è più ruvido, più somigliante al marmo, ed è molto resistente soprattutto alle macchie, il secondo ha la superficie rivestita con uno strato di smalto e poi viene levigato, ciò lo rende più poroso e più predisposto ad assorbire e a macchiarsi. Questo tipo di materiale di spessore molto basso può essere posato anche su vecchie pavimentazioni.

      Le piastrelle in ceramica sono costituite da un composto inorganico ottenuto dall'impasto di argille sabbia e altre sostanze. Questo tipo di piastrelle sono dure e resistenti alla rottura e alla deformazione, ma hanno poca resistenza agli urti (infatti possono sbeccarsi con facilità), non si alterano a contatto con sostanze chimiche e con l'acqua. Possono adattarsi in qualunque design perché sono duttili per decoro, colorazioni, forme, varianti di colori e così via.

      Modificando già solo l'andamento delle fughe si ottengono infinite possibilità estetiche anche molto personalizzate.

      Infine abbiamo il parquet, le qualità estetiche di questi pavimenti la loro durata, la resistenza all'usura, l'ottimo isolamento termico ed acustico, fanno si che oggi il più richiesto, il vero protagonista sia proprio il parquet.

      La sua lunga conservazione nel tempo la possibilità di restaurarlo e rinnovarlo con molta facilità attraverso lucidatura e levigatura, nonchè la possibilità di rispettare l'ambiente in quanto riciclabile, lo rende oggi, la scelta di gran parte di coloro che si trovano ad affrontare una ristrutturazione. E' adattissimo sia in un ambiente classico che in un ambiente estremamente moderno.