Consigli Soggiorno

E' una delle stanze più importanti della nostra casa: quella in cui riceviamo gli ospiti, ci godiamo un po' di relax, magari guardiamo la tv. Si tratta del soggiorno, un ambiente cui dare molta importanza nella fase di ristrutturazione della nostra casa. Ma se anche non stiamo buttando giù le pareti, possiamo comunque seguire pratici consigli soggiorno perché il nostro ambiente living risponda esattamente alle nostre esigenze. Di solito è una delle stanze meno frequentate della casa, è quindi quella dove possiamo permetterci di sacrificare la praticità in nome dell'estetica, siamo insomma, più liberi di scegliere rivestimenti delicati, colori chiari, così come possiamo liberamente riempirla di oggetti, soprammobili, ninnoli e quant'altro. In questa sezione tutti i consigli soggiorno indispensabili per progettarlo al meglio.

Ecco i consigli soggiorno utili per la scelta degli imbottiti: se siamo amanti dell'ecopelle, ... continua


Articoli su : Consigli Soggiorno


1          3      4      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    1          3      4      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , per esempio, possiamo tranquillamente scegliere un divano in questo materiale, normalmente un po' difficile da pulire. Lo stesso discorso vale per i colori chiari: sono, si sa, molto delicati, e se abbiamo in casa bambini o animali che rischiano facilmente di danneggiare il nostro divano, sarà bene scegliere materiali più 'da battaglia', viceversa, possiamo liberamente sceglie rivestimenti nei toni del bianco, del panna, dell'ecrù, e anche la più delicata delle texture, tutto senza paura. Stesso discorso vale per i cuscini: evitiamo materiali delicati, o comunque fodere ricche di perline, di frange, di passamaneria, se immaginiamo di doverli lavare spesso. Segue lo stesso ragionamento anche l'area 'soprammobili'. Se in casa abbiamo gatti dispettosi o bambini col vizio di gettare tutto giù per terra, certamente una libreria piena di souvenir delle nostre vacanze, piuttosto che di foto ricordo saranno per loro di grande attrattiva; viceversa, con la libertà di poter scegliere, sarà bello circondarsi di oggetti di design, spiritosi, unici, magari acquistati in rete, oppure, se siamo amanti del vintage e abbiamo una casa in stile shabby chic, gli oggetti che sceglieremo saranno probabilmente pezzi vintage, recuperati nei mercatini, e riutilizzati in maniera creativa. Nelle case di ultima generazione, quelle cioè un po' più piccole, di solito il soggiorno ospita anche il tavolo da pranzo, ma non sempre la presenza di tavolo, sedie, divani, librerie ed altri mobili da salotto riesce a restituire un'armonia complessiva.

      Gli spazi sono sempre più ristretti e si rischia di soffocare. Tuttavia, non è bello ricevere degli ospiti per pranzo -o cena- nella stanza dove cuciniamo, non solo per una questione di bon ton, ma soprattutto perché questo ci costringerebbe a tenere la cucina perfettamente in ordine anche durante una cena da otto portate! Come fare allora? Tra i consigli soggiorno, uno può essere quello di acquistare uno di quei tavoli pieghevoli, che si ripongono in uno stanzino, o se scegliamo un modello super slim, addirittura dietro ad una porta. Possiamo in questo modo, tirarlo fuori solo quando ne abbiamo bisogno, senza però avere un ingombro costante nel nostro soggiorno. In alternativa possiamo prendere una di quelle consolle che si aprono in due con un rapido gesto, diventando tavolo da pranzo. Di norma fungono da appoggio, preferibilmente, di pochi pezzi che diversamente sarebbe noioso spostare, ma all'occorrenza diventano un elegante tavolo da pranzo per ricevere i nostri ospiti.

      La scelta della consolle comporta però l'acquisto delle sedie (nei tavoli pieghevoli sono incluse, di solito). Una volta stabilite le priorità del nostro ambiente, definiti i volumi, studiati gli spazi, non resta che capire che stile vogliamo dare al nostro soggiorno. Amiamo le superfici lisce e lucide, gli arredi di design, gli oggetti high tech? Il nostro è uno stile sicuramente moderno. Viceversa, se preferiamo le venature del legno, tinte calde ed accoglienti, il fascino di un antico rivisitato, il nostro è uno stile più country, o come si usa chiamare ultimamente shabby chic. Che preferiamo l'uno o l'altro genere, il consiglio per un soggiorno unico è sicuramente quello di non far mancare nulla al nostro ambiente di ricevimento: un divano due o tre posti, una poltrona con tappezzeria a contrasto, un tavolino che definisca l'area conversazione, dei punti luce messi in posti strategici, una libreria che magari includa il mobile tv, e una postazione per pc, con un sistema a scomparsa se non amiamo vedere in giro cavi, schermi e fili assortiti, punti verde, in quantità: le piante arredano e mettono allegrie. ce ne sono di bellissime anche finte. E infine, un po' di colore alle pareti: stampe, quadri, composizioni con vecchie foto di famiglia.