Pavimenti in Gres

Versatile, resistente ai colpi inferti dagli agenti atmosferici così come a quelli dell’usura, igienico e capace di effetti speciali: stiamo parlando del gres porcellanato, non potrebbe essere altrimenti. I pavimenti in gres, per la particolarità delle caratteristiche di tale materiale, hanno preso sempre più piede, avendo la meglio su concorrenti di tutto rispetto, vale a dire il parquet, il marmo, il travertino e via dicendo. A contenderselo sono sia l’edilizia pubblica sia quella privata dato che si presta perfettamente tanto per rivestimenti interni quanto per quelli esterni. E’ grazie alla estrema compattezza della massa ceramica della piastrella che il gres porcellanato risulta un materiale eccezionalmente resistente. Graffi, abrasioni e intemperie non lo intimidiscono. A renderlo unico anche sotto l’aspetto dell’igiene è l’assenza di porosità: il gres porcellanato è infatti un prodotto ceramico, ... continua

Articoli su : Pavimenti in Gres


1          3      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    1          3      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , cotto al forno a temperature che si aggirano attorno ai 1200°-1400°C, quindi elevatissime, che gli danno modo di arrivare a uno stato di vetrificazione non porosa e a una condizione di impermeabilità che conferisce alla piastrella il pregio della totale idrorepellenza. Bando, quindi, alle antiestetiche macchie di vario genere. Per merito delle infinite possibilità di colorazione e di finiture superficiali, messe a punto da una tecnologia all’avanguardia focalizzata anche sulla resa estetica, il gres porcellanato sa stupire per "l’effetto che fa": per esempio per l’effetto marmo, oppure per l’effetto cotto, ed ancora per l’effetto legno, ma anche per l’effetto pietra e, perché no, per l’effetto metallo.

      Il gres porcellanato effetto marmo è un avversario tosto per il marmo vero e proprio. La competizione è aperta sotto tutti i fronti: estetico, economico e quello della durata. Il pregio dell’unicità tipico della pietra naturale non viene meno poiché il gres riproduce alla perfezione le venature con le varie differenze presenti in natura, anche di tipo cromatico, dando luogo a risultati ogni volta diversi e non ripetibili. La brillantezza delle superfici in gres, fra l’altro, è pari, se non superiore, a quella del marmo. Il costo, poi, è senz’altro più accessibile rispetto al marmo, la cui estrazione e lavorazione comporta costi notevoli. Infine il gres è più resistente in confronto alla pietra naturale ed è di facile manutenzione. Il gres porcellanato effetto cotto è il massimo per chi desidera avere pavimenti in cotto, ma tentenna per l’eventualità di rovinarlo o, comunque, per le precauzioni che bisogna prendere. Il cotto è sì molto bello, infatti, ma anche molto poroso, il che significa può macchiarsi con poco. Per evitare il problema, esistono dei trattamenti specifici che però richiedono una pulizia delicata ed attenta del pavimento trattato. Grazie al gres porcellanato anche cucine e bagni possono tranquillamente sfoggiare l’effetto cotto. Quando invece si parla di parquet il pensiero corre ad ambienti caldi ed avvolgenti. Difficile immaginarlo, ma il gres porcellanato e smaltato, pur essendo una ceramica, grazie alla vasta gamma di tonalità (dal più chiaro al più scuro come il noce o il mogano), alla capacità di imitare le venature del legno con una resa estetica stupefacente ed alla modalità di posa (i listelli di gres sono disponibili in differenti dimensioni e combinabili in disparate soluzioni) può sostituire degnamente il nobile parquet. Alla bellezza del parquet, anche in questo caso, si aggiungono i vantaggi del gres (elevata resistenza e praticità in termini di pulizia).

      Il gres porcellanato è assolutamente poliedrico. Tra le sue perfette reinterpretazioni rientra anche quella dell’effetto pietra, come ad esempio il travertino. Pure in tal caso le venature caratteristiche della pietra sono rese in maniera realistica; le tonalità di colore si rifanno a quelle presente in natura. I colori più delicati, come l’ocra o l’avorio, conferiscono maggiore luminosità all’ambiente; quelli più scuri si sposano meglio con ambienti rustici. Spesso mosaici e greche vanno ad enfatizzare l’effetto finale. Infine per gli estimatori di ambienti tecnologici, iper-moderni e fuori dai soliti schemi c’è il gres porcellanato effetto metallo: bronzo, argento, oro e platino sono gli ispiratori delle tonalità di queste tipo di piastrelle che scintillano come nessun altro. E’ una pavimentazione che richiama alla mente i rivestimenti brillanti dei grattacieli all’avanguardia e che va per la maggiore utilizzata in lastre di grandi dimensioni. Fantastico dunque l’effetto su grandi superfici, come quelle invidiabili di un loft, ma sorprendente anche in luoghi inusuali come bagno e cucina.