Pavimenti Resina

Sono una vera rivoluzione nel campo dei rivestimenti, ideali per chi detesta perdersi tra piastrelle e mattonelle, perfette per gli ambienti grandi, senza muri divisori: sono le resine, ultima tendenza del design di interni, una soluzione per un pavimento assolutamente unico, che regala un effetto di continuità e di ampiezza alla nostra abitazione. Dimentichiamoci in fretta di ceramica, pietra, marmo e legno, l'ultima frontiera del rivestimento si chiama resina sintetica, teniamolo presente se abbiamo intenzione di mettere mano ai lavori di ristrutturazione e vogliamo per la nostra casa qualcosa di molto moderno, per un effetto davvero unico. Sono sul mercato da pochi anni, e in quanto materiali di sintesi, cioè creati chimicamente, in laboratorio, le resine stanno subendo significative trasformazioni ed evoluzioni. Le prime del genere presentavano non pochi problemi di applicazione: il tempo per asciugarsi era davvero lungo e non sempre il risultato che si garantiva era ottimale, ... continua

Articoli su : Pavimenti Resina


ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , rischiava di deformarsi col tempo, o comunque di alterarsi; e poi anche la scelta di texture e di colori a disposizione era molto limitata. Oggigiorno, le possibilità di rendere unica la nostra resina sono davvero infinite: oltre che per una gamma di colori molto ampia, anche per la possibilità di inserirvi all'interno sostanze come madreperla, glitter, ma anche frammenti metallici come rame e bronzo che danno il via a delle soluzioni decorative davvero esclusive. Ma se vogliamo conservare una certa sobrietà, possiamo limitare la nostra scelta tra resine lucide, semi lucide od opache, piuttosto che lisce o ruvide. Potremo realizzarla da noi, e valutare col nostro architetto di fiducia la consistenza e la lucentezza più giuste per la nostra casa: in ogni caso avremo un risultato unico ed irripetibile.

      Le resine sono predilette non solo per la ricercatezza dei loro effetti (in assenza di fughe il pavimento assume un aspetto più pulito, più arioso, e con esso tutto l'ambiente circostante) ma anche per la loro assoluta elasticità ed impermeabilità, unite alla grande facilità di pulizia e alla incredibile luminosità. Per questo, prima ancora che negli appartamenti sono utilizzate in luoghi dove acqua e vapori sono molto presenti, come centri estetici, spa, saune. Ma anche nei locali commerciali che richiedono un grosso utilizzo di acqua, come negozi di alimentari, pescherie. Garantiscono infatti una maggiore igiene rispetto ai pavimenti tradizionali, in calcestruzzo, marmo, o peggio in legno: l'assenza totale di fughe, fa sì che lo sporco e la polvere non abbiano spazio dove depositarsi. E anche muffe ed agenti batterici sono tenuti lontani, il che oltre ad offrire pulizia per gli abitanti della casa, garantisce al pavimento stesso una lunga vita e una durata ottimale nel tempo. Un altro dei vantaggi indiscussi nella scelta delle resine sintetiche sta nel suo spessore: un massimo di 10 mm: meno di qualsiasi altro pavimento. Il che ci consente di sovrapporlo ad un pavimento preesistente senza dover sollevare il vecchio pavimento, con costi elevatissimi di manodopera oltre che per lo smaltimento, per il rifacimento del massetto. Inoltre, a differenza di qualsiasi altro tipo di pavimento, quello in resina non rilascia umidità nell'ambiente.

      Se ci siamo lasciati sedurre dalla praticità, la bellezza e la tecnologia avanzata della resina, ma non vogliamo rinunciare ad un tocco di classico, possiamo abbinare alla gettata di resina, appunto delle cornici o degli intarsi in marmo, per avere un effetto degno di nota, che sorprenderà di certo i nostri ospiti. Alla modernità della resina, uniamo infatti la bellezza e l'artigianalità della graniglia, protagonista di tante abitazioni di inizio Novecento. L'effetto, certo, non sarà lo stesso che con un gettata continua: l'occhio leggerà lo stacco di pavimentazione, percependo l'effetto di un ambiente più ridotto. Ma sarà un modo per coniugare classico e moderno, tradizione e modernità, il fascino del prodotto artigianale, con quello del prodotto di sintesi. All'interno delle cornici, infatti, al solito delle classiche piastrelle in marmo andranno fatte delle gettate di resina, anche ognuna di colore diverso rispetto all'altra, a seconda degli ambienti interessati. In alternativa alla cornice di marmo possiamo sempre pensare di scegliere inserti di legno, di metallo intagliati o sagomati su misura. Si tratta di soluzioni che sarebbe impossibile ottenere con un pavimento tradizionale e che rispetto ad esso hanno comunque una resistenza chimico meccanica superiore, una maggiore impermeabilità, e una rapidità di esecuzione.