Pavimenti tessili

Il pavimento tessile, meglio conosciuto come moquette, è un classico che non passa mai di moda. E’ la scelta di chi desidera per il proprio pavimento un rivestimento morbido, silenzioso, capace di creare atmosfere familiari e accoglienti. La moquette si vende sotto forma di rotoli che vengono tagliati e sagomati in base alle dimensioni dei vari ambienti; garantisce un’ottima resa estetica e un buon livello di isolamento acustico, di conseguenza attutisce urti e rumore di passi. E’ anche un isolante termico; è stato calcolato che un centimetro di moquette possiede la stessa capacità d’isolamento termico di quindici centimetri di cemento. Il risparmio energetico che si riesce a ricavare oscilla intorno al 9%. Inoltre aiuta a prevenire piccoli incidenti domestici in quanto riduce al minimo il rischio di scivolamento. E’ quindi perfetta per la camera da letto e per la cameretta dei bambini e dei ragazzi e consente fra l’altro di ricoprire un pavimento preesistente in modo semplice e veloce: i tempi di posa e quelli necessari per la rimozioni sono ridotti, ... continua

Articoli su : Pavimenti tessili


ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , i costi restano sempre piuttosto contenuti. Per quanto riguarda i colori, l’offerta sul mercato è a dir poco vasta e si consiglia di farsi guidare non solo dai gusti personali e dalla necessità di creare giusti abbinamenti con i mobili presenti nella stanza, ma anche dalle esigenze legate alla funzionalità. La moquette chiara si macchia con più facilità, ma d’altra parte permette di ampliare visivamente lo spazio e lo stesso dicasi per i colori pastello. Le tonalità più scure nascondono meglio eventuali residui di sporcizia. Bisogna però dire che, se fino a qualche tempo fa il difetto della moquette coincideva con la facile “cattura” della polvere, oggi grazie a speciali trattamenti di laboratorio e all’utilizzo di macchinari all’avanguardia tale problema si può considerare pressoché irrilevante. Per pulire la moquette in modo efficace basta una buona aspirapolvere, tuttavia pure un semplice battitappeto dà risultati più che soddisfacenti. Almeno una volta all’anno si consiglia di operare in modo più approfondito tramite prodotti specifici che si trovano anche nei supermercati. I materiali per la realizzazione di pavimenti tessili possono essere naturali oppure sintetici. Nel primo caso, in cima alla classifica troviamo la lana mentre nel secondo caso i materiali acrilici e la fibra poliammidica sono i più quotati. Grandi consensi riceve sempre la moquette di velluto, che è senza dubbio la più bella e pregiata ma anche la più delicata e di conseguenza richiede una costante cura e manutenzione (è molto frequente che si formino impronte poco gradevoli). La moquette bouclèe con pelo ad occhiello è decisamente robusta e per tale motivo la troviamo spesso nelle zone ad alto traffico e nelle zone d’ingresso poiché non trattiene le impronte. La cosiddetta moquette aguagliata, invece, è resistente, compatta e poco elastica, caratterizzata da un pelo corto oppure rasata. Viene usato spesso per le hall degli alberghi.