4 consigli utili sulla scelta del materasso

Come scegliere il materasso a due piazze

Non esiste un materasso a due piazze migliore in assoluto, poiché si tratta di un prodotto estremamente personale che deve essere scelto con attenzione, facendo riferimento alle proprie abitudini e caratteristiche fisiche. Vediamo insieme 4 consigli per scegliere al meglio il proprio materasso matrimoniale.

  • Analizzare la propria posizione del sonno. Se dormiamo supini abbiamo bisogno di un sostegno maggiore alla colonna vertebrale, rispetto a chi dorme sul fianco, che necessita di maggiore comfort in corrispondenza della spalla.
  • Considerare il peso del proprio corpo. Logicamente una persona con corporatura robusta necessita di un materasso rigido che garantisca un buon sostegno.
  • Valutare spessore e rigidezza del materasso. Si consiglia di non scendere mai al di sotto dei 16 cm di spessore e di valutare la rigidezza del materasso in base alle proprie caratteristiche fisiche e comportamentali.
  • Scegliere il materiale del materasso. Lattice, molle, memory, sono i tre materiali che ritroviamo nei tanti prodotti disponibili sul mercato. Ogni tipologia di materasso ha proprie caratteristiche e vantaggi. Meglio rivolgersi a un rivenditore specializzato per avere i giusti consigli in merito, testando così di persona i diversi articoli presenti.

All’interno delle collezioni di materassi a due piazze Dorelan, incontriamo la linea Twin System con sistema a molle a doppia spirale, indipendenti, dal sostegno differenziato. In foto mostriamo di questa gamma il modello Twin System Fisiology Plus, dotato di fodera in memory, ergonomico, confortevole, dal sostegno delicato.

Come scegliere il materasso a due piazze


Che misura ha il materasso a una piazza e mezza

Che misura ha il materasso a una piazza e mezza Le misure dei materassi sono regolamentate da normative europee ed è per questo che, al di là del produttore, troviamo sul mercato sempre materassi di dimensioni standard. Quanto abbiamo a che fare con un letto singolo parliamo di un materasso a una piazza di dimensioni: 80/90 cm di larghezza per 190/200 cm di lunghezza. Di solito questa è la tipologia più utilizzata per il letto delle camerette.

Ma se desideriamo dormire in modo più confortevole, possiamo superare questa misura minima e orientarci verso la scelta di un materasso a una piazza e mezza. Si tratta di un prodotto di dimensioni standard di 120 x 190/200 cm. I trenta/quaranta cm in più rispetto a un materasso singolo fanno davvero la differenza in termini di comodità e benessere del sonno. A ciò si unisce un altro vantaggio: il prezzo del materasso a una piazza e mezzo non differisce di molto da quello del materasso ad una piazza. Si tratta quindi solo di valutare se le misure del materasso sono adatte alla superficie della propria camera da letto.

Tra i prodotti di alta gamma mostriamo nell’immagine il materasso Tempur Original 25, che nella versione a una piazza e mezzo costa 2.350,00 euro. Abbiamo a che fare con un materasso ortopedico, nato dalle tecnologie spaziali della Nasa, che offre un sostegno adattabile al corpo, sufficientemente rigido. Coperto da una garanzia di 10 anni, questo materasso ha una fodera anti acaro, ipoallergenica e lavabile, non necessita di essere capovolto ed è stato realizzato per ridurre al minimo il bisogno di cambiare posizione durante il sonno, offrendo un riposo estremamente rigenerante.

  • letto orizzonti Nel progettare l’arredo dei sistema letto e della camera da letto, ambiente della casa per eccellenza destinato al rito del sonno, ma anche ai momenti di privacy e di relax, si è solitame...
  • Letto stile nautico Romantico o metropolitano, moderno o classico, in legno, pelle o ferro battuto, il letto personalizza la zona notte e ne detta lo stile giocandovi un ruolo di primo piano. Se lo spazio lo permette lo ...
  • letti ennerev Stile minimal ed attuale per la collezione Ennerev sistemi letto My Space, un programma letto per soluzioni pratiche e funzionali adatte anche a chi, in poco spazio, non vuole rinunciare al design e a...
  • letto vi-spring Fondata nel 1901 in Gran Bretagna, letti Vi-Spring è stata la prima azienda produttrice di letti ad applicare, nei propri materassi, la concezione delle molle insacchettate individualmente nell’imbott...


Quando scegliere un materasso singolo a molle

Quando scegliere un materasso singolo a molle

È ancora la tipologia di materasso più apprezzata: il materasso a molle, sia nella versione tradizionale che nell’evoluta variante a molle insacchettate e indipendenti, piace per una lunga lista di motivi. Nella dimensione di materasso singolo per camerette, le molle, anche quelle classiche, rappresentano un’ottima soluzione poiché garantiscono un sostengo abbastanza rigido a bambini e ragazzi in fase di crescita.

Il materasso singolo a molle risulta per giunta anche stabile, resistente e in grado di far assumere alla colonna vertebrale una postura corretta durante il riposo. Oltre ai ragazzi, a chi è adatto il materasso singolo a molle?

  • A persone in sovrappeso o obese, che hanno necessità di un materasso rigido e sostenuto. Il consiglio è di scegliere una versione ad alto spessore (25/30 cm). Se poi si opta per un materasso a molle insacchettate si otterrà un ottimale sostegno differenziato.
  • A persone che sudano molto, in quanto i materassi a molle mostrano un rapido e costante ricambio d’aria, che mantiene la superficie sempre fresca anche in estate, evitando anche sgradevoli ristagni di umidità.

Tra i materassi singoli a molle di ultima generazione presentiamo in foto il modello Ergosense di Doimo Armonie del Sonno. Questo materasso di 24 cm di spessore e struttura a 800 molle indipendenti con 7 zone a portanza differenziata, è disponibile in due gradi di sostegno e in 5 differenti tipologie di imbottitura. Il suo punto di forza è lo strato sagomato interposto alle molle e inserito subito dopo l’imbottitura, realizzato in schiuma Lympha®, un innovativo supporto massaggiante e rilassante, studiato anche per migliorare il ricircolo d’aria e smaltire l’umidità in eccesso.


4 consigli utili sulla scelta del materasso: I vantaggi del materasso sottile matrimoniale

I vantaggi del materasso sottile matrimoniale

Il materasso sottile, detto anche topper o correttore materasso, sta riscuotendo un crescente successo poiché, una volta acquistato, riesce a risolvere alcune caratteristiche poco idonee del materasso che abbiamo in casa. Il topper è un materasso di esiguo spessore, da 3 a 10 cm, realizzato in memory o lattice solitamente, che va sovrapposto al materasso di spessore standard.

Vediamo insieme i vantaggi del materasso sottile matrimoniale e quando sceglierlo:

  • Aumenta il comfort di un vecchio materasso. Se non si vuole sostituire un materasso a molle che risulta troppo compatto e poco ammortizzato, il topper può migliorare le performance del materasso migliorando l’ammortizzazione.
  • Aumenta la rigidità e il sostegno di un materasso esistente, anche nuovo. Se per un errore di calcolo si è scelto un prodotto poco adatto alle proprie abitudini e caratteristiche fisiche, il topper può smussare i difetti del materasso rendendo il sonno più riposato.
  • Se a causa del materasso il partner risente durante il sonno dei movimenti dell’altro, il topper è in grado di isolare la trasmissione dei movimenti, migliorando di conseguenza la vita notturna della coppia.

In foto presentiamo, tra gli accessori di Permaflex, il materasso sottile con lastra in in PiClima®, dotato di imbottitura Soft Plus Excellence® e di rivestimento anallergico e antifiamma. Il Topper Permaflex ha uno spessore di 8 cm e rivestimento sfoderabile e lavabile a 30°. Il suo acquisto, al costo di 700,00 euro circa per la versione matrimoniale, assicura maggior comfort fisico e termico durante il riposo.