Arredamento.it

Arredamento.it

Arredare monolocali con soluzioni salvaspazio

Arredare monolocali con soluzioni salvaspazio

- 29 marzo 2016

Monolocale con soluzioni salvaspazio

Quando lo spazio a disposizione in casa è scarso, l'ottimizzazione degli ambienti riveste una fondamentale importanza; ma come fare nel caso di un monolocale? Arredare monolocali presuppone un disegno ben pensato in virtù dell'utilizzo che si intende fare dei vari ambienti: è possibile infatti creare zone diverse, ciascuna dedicata ad un singolo scopo. Uno dei modi migliori è quello di destinare le quattro pareti - o di più, nel caso di una pianta irregolare - a quattro usi diversi, almeno indicativamente: una alla cucina, una al soggiorno, una alla zona notte e una, se disponibile, per completare le precedenti. Tavoli a scomparsa, pareti divisorie multifunzione, soppalchi, armadiature in verticale sono alcune delle soluzioni salvaspazio più utilizzate per risolvere i problemi legati ad una scarsa metratura. Le scelte devono essere inoltre ben oculate: se prevedete, per esempio, di lavorare e utilizzare molto una superficie, non rinunciate all'acquisto di un tavolo fisso di dimensioni adeguate, anche se per farlo dovrete occupare un po' di spazio prezioso. Anche i tessili hanno una grande importanza: scegliete tappeti e tende dai colori chiari e luminosi che diano un'impressione di ampiezza e respiro; le tende in particolare, se a tinta unita e usate dal soffitto al pavimento, creano l'illusione dell'altezza.

Come arredare un monolocale

I metodi per arredare monolocali sono diversi a seconda del tipo di ambiente che si vuole utilizzare e soprattutto alla sua finalità: si può trattare di una prima casa, di uno spazio per lavorare, di un appoggio per le vacanze o tanti altri casi ancora. Ciascuno di questi casi necessita di un proprio arredo, più o meno funzionale. Il denominativo comune è sicuramente l'importanza di ottimizzare lo spazio in modo intelligente senza accatastare i mobili. È chiaro che quando si ha a disposizione un monolocale occorre mettere in pratica una serie di trucchi atti ad ampliare lo spazio, o almeno l'impressione che si ha dello spazio, evitando di creare percorsi angusti per accedere alle varie zone dello stesso con mobili e ingombri vari. Creare ambienti distinti è un'ottima idea, perché dà l'impressione di un appartamento completo (spazio per cucinare/pranzare, spazio per dormire, spazio relax, eccetera), ma attenzione a non mischiare stili troppo diversi all'interno di una metratura già di per sé limitata. Il fil rouge deve esserci e deve seguire delle regole di riconoscimento in ogni angolo. Una delle prime regole è quella di scegliere per le pareti colori chiari, che offrano un ampio respiro alla vista, soprattutto per quanto riguarda il soffitto. L'illuminazione poi gioca un ruolo fondamentale, per questo è bene non trascurare l'importanza di una luce diffusa che all'occorrenza diventi soffusa o si concentri in un punto; in questo modo daremo l'illusione di ampliare lo spazio (sono ideali i dimmer e una serie di lampade ben posizionate).

Arredare monolocali idee

Il modo migliore per arredare monolocali è quello di sfruttare al meglio la dimensione verticale: se i metri quadri calpestabili sono pochi, non dimentichiamo che anche quelli delle pareti possono essere di vario utilizzo. La parete dedicata alla cucina e al pranzo sfrutterà quindi con scaffali e mensole tutto lo spazio a disposizione, anche se per prendere gli oggetti più in alto ci sarà bisogno di una scaletta (potrete utilizzarla anche per tutti gli altri spazi, quindi sarà un acquisto molto utile). Anche la zona living del vostro monolocale può sfruttare la verticalità, a partire dal mobile dedicato alla libreria che può contenere oggetti di diverso genere; un trucchetto che vi aiuterà a risparmiare spazio è quello del carrello mobile, un piccolo mobiletto per la televisione che si sposti all'occorrenza e che possa essere riposto contro il muro nei momenti di non utilizzo. E per quanto riguarda la zona notte? Ormai le alternative per i monolocali sono davvero tante, la maggior parte prevedono il letto “sospeso”: si crea in un angolo della stanza un soppalco sul quale porre il letto o direttamente la rete a doghe con il materasso e un piccolo spazio portaoggetti, al quale accedere con una scala. Un altro metodo rivoluzionario è il letto che scende dal soffitto e risale con un semplice telecomando (in foto vediamo il modello di Bed Up Down, un letto a scomparsa che risolve qualsiasi problema di spazio).

Soluzioni per arredare un monolocale

Le idee per arredare monolocali sono veramente tante e dipendono soprattutto dalla metratura in questione: per dividere gli ambienti in modo più definito è anche possibile creare delle pareti divisorie, a patto che lo spazio lo consenta. Per avere una vera e propria camera da letto si possono posizionare delle pareti in vetro a scorrimento, in modo da sfruttare al meglio la luminosità anche in assenza di una finestra. Anche le librerie e i mobili sono perfette come elementi divisori per zona giorno e zona notte, soprattutto per chi non ama la fusione dello spazio dedicato alla cucina con quello dedicato al sonno. Il soppalco, destinato all'uso desiderato, è sicuramente un'altra soluzione molto valida, ma occorre tener presente l'altezza dell'appartamento. Un altro spazio da non sottovalutare è il bagno: quello sarà ovviamente separato dal resto e diviso in modo tradizionale, dunque da sfruttare al meglio. Prendiamo in considerazione l'idea di un'armadiatura ad hoc che possa ospitare oggettistica varia e tessili, oltre al necessario per il solo bagno; nella maggior parte dei casi poi, questo fungerà anche da lavanderia, quindi è importante studiare lo spazio per la lavatrice con un sistema appropriato di mensole o cassetti.

Sfoglia i cataloghi: