Arredare un terrazzo piccolo

Ecco cosa serve per arredare un terrazzo piccolo

Quanti di voi vorrebbero avere un bel terrazzo in cui godersi le serate estive e invece si ritrovano con un mini-balcone di due metri? Non scoraggiatevi, sappiate che anche uno spazio così piccolo può diventare il luogo perfetto per rilassarsi o lavorare sentendosi un po' in vacanza.
arredo terrazzo


Stile giungla urbana

mobili terrazzo Passiamo ora allo stile. Io ne ho individuato due che si adattano bene ai piccoli spazi e in qualche modo li valorizzano.

Adatto alle persone che amano la natura selvaggia e che si sentono un po' bohemien. Naturalmente non possono mancare le piante, tante piante di diverse altezze che creino  giochi di luce ed ombra. Colori caldi e neutri per i tessuti, lanterne e luci soffuse per la sera.

  • arredo terrazzo idee Anche un terrazzo dalle piccole dimensioni può rivelarsi una grande opportunità di spazio extra. Basta solamente il giusto arredamento. Vediamo allora come arredare terrazzo e terrazzino nella maniera...
  • arredare un terrazzo C’è chi lo desidera funzionale, chi sofisticato, chi effetto “nature”, chi all’insegna della privacy e chi semplicemente comodo e godibile… in altre parole, anche il terrazzo ha le sue pretese per qua...
  • arredamento per balconi L'arredo giardino ideale non richiede necessariamente una grossa spesa, ma un po' di fantasia e la consapevolezza dello spazio a disposizione; stesso discorso per il balcone, un luogo che molto spesso...
  • Lavatoio per lavanderia con strofinatoio La produzione Colavene copre una vasta gamma di soluzioni d'arredo componibili ideali per creare o risolvere ogni angolo della casa: il cucinino, il disimpegno, l'angolo del bricolage e soprattutto l'...


Stile fresco e colorato

stile balcone Per chi vuole fare una pausa rigenerante e ha bisogno di un posto allegro per stimolare la propria creatività. Alla base di questo stile stanno i colori pastello, le ghirlande, mobili leggeri e lineari e tanti fiori.

Beh? Vi ho fatto venire voglia di sistemare il balcone oppure no?


Idee per arredare al meglio un piccolo terrazzo

emu sdraio vetta Avere un terrazzo di piccole dimensioni non significa che sia utile solo per stendere il bucato e che non sia necessario valorizzarlo. Sarebbe un vero errore lasciare a se stesso questo spazio esterno della propria abitazione, dato che potrebbe essere sfruttato al meglio e diventare un luogo perfetto per trascorrere momenti di relax, isolandosi dallo stress della vita quotidiana. Come arredare un terrazzo piccolo? Innanzi tutto, occorre valutare lo spazio a disposizione, decidendo di inserire elementi richiudibili che, all’occorrenza, possono lasciare il posto allo stendibiancheria. Anche una sdraio pieghevole può essere una perfetta soluzione per un terrazzino, per non rinunciare alla totale comodità della seduta. Un esempio è la nuova sdraio Vetta della collezione estiva 2017 di Emu, in foto, nella variante con struttura marrone, tessuto viola e corda tabacco. Il suo profilo del tubo in acciaio, che gira su se stesso come se fosse una fune, rende la struttura leggera, pur nella sua solidità, mentre la presenza di un’asola con ridancia permette due diverse posizioni dello schienale. Inoltre, vi è un tessuto da esterni batyline Ferrari e un cuscino poggia testa.


Mobili per terrazzo piccolo

sedia richiudibile Zac di Nardi Spesso ci si chiede come arredare un terrazzo piccolo, qualora le sue dimensioni non consentano di inserire molti elementi. Il suo potenziale è, comunque, molto alto, se si dà sfogo alla creatività tramite l’introduzione di soluzioni salvaspazio. Si può, infatti, risparmiare spazio inserendo una tenda a vela ombreggiante al posto di un ombrellone, se non si dispone di una tenda da sole oppure stendere un tappeto sul quale inserire cuscini, in alternativa a tavolini e sedie pieghevoli. Queste ultime rimangono la soluzione più pratica, poiché, una volta chiuse, possono stare in un angolo del terrazzo, senza occupare spazio. Scegliere, magari, una sedia dal design originale e accattivante può ravvivare ulteriormente un ambiente esterno piccolo. Un esempio è la sedia richiudibile Zac di Nardi, in foto, che, una volta conclusa la bella stagione, può rimanere chiusa sul terrazzo, poiché progettata per resistere alle intemperie e alle basse temperature invernali, oltre a non scolorire al sole, grazie alla presenza di agenti anti UV nella resina che compone la struttura, in grado anche di resistere ai graffi, oltre ad essere antistatica. Per quanto riguarda la pulizia, basta passare semplicemente uno straccio inumidito con acqua.


Arredo terrazzo ikea

tavolino richiudibile tarno di Ikea Non bisogna mai rinunciare a gustare del tempo libero sul terrazzo di casa, stando seduti a leggere un libro, ad ascoltare musica, a conversare con amici o familiari oppure, semplicemente, a ritagliarsi un momento di silenzio, anche quando si dispone di spazi ridotti. Per arredare un terrazzo piccolo, basta, infatti, solo un po’ di fantasia. Un tavolino può essere un elemento chiave quando si vuole dare un tocco di creatività a un esterno dalla metratura non grande, perché può ospitare elementi vivaci, come lanterne o piccoli vasi per piantine oppure soprammobili, oltre a essere sempre comodo nel caso si abbia voglia di mangiare o bere qualcosa all’aperto. In foto, tavolino richiudibile Tärnö di Ikea, con sedie pieghevoli abbinabili della stessa linea. Composto da legno di acacia massiccia e trattato con mordente per legno semitrasparente, ha una struttura in acciaio e rivestita in poliestere, per rendere il prodotto adatto a un ambiente esterno. Per quanto riguarda la pulizia, basta una soluzione di acqua e sapone poco concentrata e, infine, occorre asciugare con un panno.


Arredare un terrazzo piccolo: Arredare un balcone piccolo

fioriere Algarve di Leroy Merlin Se si vuole arredare un terrazzo piccolo, occorre sfruttare l’altezza, il muro e la ringhiera, specialmente se si ha il pollice verde. Nel caso non vi sia sufficiente spazio per un tavolino, si può agganciare una mensola alla ringhiera, per poggiare degli oggetti, ma anche per inserire piccoli vasi per piantine. Tra le ultime tendenze vi è quella di appendere le piante a mobili per esterni, sfruttando la loro altezza oppure fissare dei vasetti al muro, con diverse varietà di piante, da quelle ricadenti alle grasse. Sempre più in voga è la presenza di piante pensili kokedama, ossia senza vaso, secondo una tecnica giapponese che permette al terriccio, che deve essere argilloso, di rimanere compatto, formando una solida palla che consente alla pianta di vivere come in un vaso. Un’altra idea salvaspazio è quella di fissare delle fioriere al muro o a un graticcio di legno per piante rampicanti, disponendole lungo la sua superficie, in modo che si crei un suggestivo orto in altezza. In foto: fioriere Algarve di Leroy Merlin color tortora, da fissare al muro. Sono composte in polipropilene, resistente alle intemperie e al gelo. Grazie ai trattamenti anti UV, non scolorisce al sole. Inoltre, è facile fa pulire dai residui di terra e calcare.