Asciugatrici Whirlpool

Hai mai sentito parlare di sesto senso? Quel senso in più, così speciale e riservato a pochi, che permette di percepire con anticipo ciò che sta per accadere, per reagire in modo appropriato agli eventi. Beh, ci sono macchine capaci di questo o quasi, come le asciugatrici Whirlpool, caratterizzate da una speciale tecnologia denominata appunto 6° Senso, che arricchisce l’elettrodomestico di particolari funzioni ed impostazioni automatiche, capaci di migliorare i risultati di asciugatura e le performance della macchina, semplificando così il lavoro in casa. I capi sono non solo asciugati alla perfezione ma anche protetti e “coccolati”. L’elettrodomestico si prende cura dei tessuti preservando le caratteristiche delle fibre. I modelli più interessanti, sviluppati dalla multinazionale americana, sono dotati di tecnologia Infinite Care Dual Sensor, in cui, grazie a particolari sensori, l’asciugabiancheria adatta temperatura ed umidità per un’asciugatura impeccabile anche dei panni più delicati, con l’ulteriore vantaggio di un alto risparmio di tempo ed energia.

Whirlpool, seguendo una politica basata su prodotti di ottima qualità dalle alte performance, ha dato vita a ben sette modelli di asciugabiancheria, distinti per classe energetica, dalla A+ alla A++ e per capacità di carico, da quella standard di 7/8 kg a quella maggiorata di 8/10 kg. Essendo tantissime le tipologie di tessuto soggette ad asciugatura, le asciugatrici Whirlpool sono dotate di molti programmi e funzionalità, completamente dedicati ai diversi tipi di capi. Il programma WoolExcellence si occupa, ad esempio, dei capi in lana, così delicati e preziosi. In meno di un’ora è possibile avere sino a quattro maglioni in lana pronti ed asciutti, magistralmente morbidi e profumati.

Tutte le macchine sono poi altamente silenziose, grazie alla tecnologia Silent, che coniuga efficienza e bassa rumorosità dei cicli di asciugatura. Per chi è spesso fuori casa e desidera comunque avere sotto controllo la situazione all’interno delle proprie mura domestiche è nata anche una speciale App, denominata 6TH SENSE Live, grazie alla quale controllare da remoto l’attività della propria asciugatrice. Utilizzare l’applicazione con il proprio telefonino o tablet è molto semplice: si riceve una notifica quando il ciclo di asciugatura è terminato e si può anche decidere se lasciar lavorare ancora la macchina, per evitare che al nostro rientro in casa gli indumenti risultino spiegazzati. Si può inoltre programmare l’avvio ritardato per seguire le fasce orarie elettriche meno costose. Inoltre, si può sincronizzare lavatrice ed asciugabiancheria in modo da ottimizzare i tempi di lavaggio ed ottenere capi lavati ed asciugati su misura.

Tra le asciugatrici Whirlpool top di gamma c’è il modello HSCX 10441, l’asciugatrice in classe A++, con carico 10kg e motore a pompa di calore. Questo potente e performante elettrodomestico gode di interessanti funzioni, come: il 3Dry Technology, che con estrema delicatezza asciuga gli indumenti proiettando getti d’aria a tre dimensioni all’interno del cestello e l’altrettanto rilevante programma SteamCare, che riduce il tempo di stiratura della biancheria, poiché durante l’asciugatura viene evitata la formazione di sgradevoli pieghe. Come tutte le altre asciugatrici Whirlpool anche questa versione presenta un design essenziale, comandi ergonomici ed elementi di interfaccia che facilitano la comunicazione tra uomo e macchina.

Articoli su : Asciugatrici


  • Consumo asciugatrice

    asciugatrice Partiamo affermando che non tutte le asciugatrici sono uguali, anche dal punto di vista del consumo
  • Asciugatrice Whirlpool

    Asciugatrici Whirlpool I modelli di asciugatrice Whirlpool sono dotati di sensore di umidità in grado di rilevare il grado di asciugatura dei capi all’interno, spegnendosi automaticamente, riducendo i tempi di utilizzo, pre