Barbecue a legna: la guida di Linea VZ

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 23 giugno 2010

Il barbecue

Scegliere di acquistare un barbecue a legna significa avere la certezza di risultati ottimali, di cibi dal sapore inconfondibile, di una cottura più naturale. Ma quali le considerazioni da fare prima di acquistare un barbecue? Linea VZ, che da 30 anni produce e vende barbecues, caminetti, forni e stufe, propone una guida alla scelta del barbecue a legna.

La guida alla scelta

La variabili da considerare nella scelta del modello di barbecue sono poche ma importanti: innanzitutto si valuta lo spazio a disposizione, per quante persone si cucinerà e quanto spesso. Va verificato che la zona destinata a diventare “angolo cottura” e l’area di intrattenimento per gli ospiti siano sufficientemente spaziose; inoltre, chi vive in zone molto ventose o soleggiate, dovrò mettere in conto un riparo adeguato per il barbecue. Da non dimenticare la verifica delle norme edilizie e urbanistiche locali per il posizionamento rispetto ai confini della proprietà e ad altri fabbricati.   La forma Il classico barbecue fisso può avere la caratteristica forma a casetta, oppure forme alternative; possono essere acquistati già realizzati e solo da installare oppure ordinare su misura. La pittura da esterno è un ottimo protettivo contro le intemperie.   Consigli per l’utilizzo del barbecue a legna Essenze di legna diverse producono fragranze diverse, pertanto i più esperti potranno scegliere il giusto legno da bruciare associato ad un tipo specifico di carne. I tipi di cottura con il barbecue fisso possono essere: cottura diretta (fiamma viva), cottura indiretta (effetto forno), piastra, spiedo e griglia. Prima di cucinare, il metallo della griglia va lasciato scaldare,  per poi procedere con l’unzione (della piastra o griglia) con un po’ di olio. 

Sfoglia i cataloghi: