Bricolage

Il bricolage nella sua accezione più classica comprende tutti i lavoretti eseguiti con il legno: infatti in francese il "bricoleur" è anche il falegname. Tuttavia, in senso più lato, rientrano nel bricolage anche lavori diversi. Tra questi i più diffusi sono:

- Interventi di impiantistica: posa di ceramiche, materiale elettrico, o anche all'impianto di riscaldamento; generalmente richiedono una preparazione approfondita, poiché errori in questi interventi rischiano di causare seri danni all'impianto su cui si va ad intervenire.

- Decorazione d'interni ed esterni: dalla posa della tappezzeria, alla creazione di mosaici, fino alla sistemazione di grate per i rampicanti, insomma tutte quei lavori manuali che hanno come obiettivo l'abbellimento della casa.

- Creazione di oggettistica e mobilio (generalmente di piccole dimensioni): tavolini, ... continua


Articoli su : Bricolage


1          3      4      5      6      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
1          3      4      5      6      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
prosegui ... , sgabelli, scarpiere, contenitori vari.

- Effetto craquelé, découpage, stencil, spugnatura ed altre tecniche di abbellimento applicate ad oggetti, mobili o pareti di casa.

Chi volesse accostarsi al bricolage deve innanzitutto usare la fantasia. Un'ottima fonte di ispirazione possono essere siti o giornali dedicati all'arredamento, all'hobbistica, al giardinaggio. Un buon modo per iniziare può consistere anche nel cercare di guardare il proprio ambiente in modo diverso, ovvero potenziale. Per esempio, ci si può chiedere: come potrei ravvivare quest'angolo così vuoto e buio? Oppure: come organizzare l'ambiente di gioco per i bambini in modo che resti sempre ordinato?

Inoltre, nella vita di tutti i giorni, si può prendere nota di tutto ciò di cui sentiamo la mancanza. Se, riordinando la casa, ci rendiamo conto che i telecomandi finiscono ovunque, potremmo decidere di creare con il bricolage un contenitore apposito per tenerli sempre in ordine; se ci rendiamo conto che il balcone è caotico, possiamo creare delle fioriere da appendere o a gradinata.

L'attrezzeria è fondamentale. Non si può fare a meno di alcuni attrezzi che non sempre tutti hanno in casa: pinze, martelli, trapani, chiodi, viti e cacciaviti, metri a nastro, pistola per colla a caldo, pennelli sono solo alcuni degli oggetti di cui avrete bisogno. Tuttavia, è bene non acquistare niente finché non si avrà un vero progetto. Una volta deciso cosa realizzare, l'ideale è disegnare su carta il progetto nel modo più accurato possibile, con le misure precise. Dopodiché si può prendere nota di tutto ciò che servirà, ricontrollando più volte. Infine, una passeggiata in un negozio specializzato può farvi venire in mente nuove idee o farvi rendere conto anche di eventuali difetti nel vostro progetto iniziale.

Per quanto riguarda i materiali, possono essere utilizzati tranquillamente degli oggetti di recupero: cassette della frutta riverniciate, assi da costruzione, addirittura vecchie bottiglie in vetro o in plastica.

E' importante, infine, premunirsi di tutto ciò che è necessario per lavorare in sicurezza: occhiali in plastica, mascherine, guanti. Questo è un aspetto da non sottovalutare, poiché le più comuni norme di sicurezza spesso vengono sottovalutate, eppure molti incidenti domestici potrebbero essere evitate con una spesa minima e semplici accorgimenti.

Può essere molto utile, inoltre, frequentare i forum a tema, non solo per ricevere consigli da chi è più esperto, ma anche per imparare dagli errori degli altri.

Inoltre, è indispensabile porsi nei confronti della nuova attività di bricolage con un atteggiamento positivo: dev'essere un'attività rilassante, non stancante; agli errori si può rimediare quasi sempre e, se ciò non fosse possibile, non è la fine del mondo.