Cambio di stagione, come organizzare l’armadio

Cambio di stagione armadio

Cambio di stagione, come organizzare l’armadio? Una domanda che in molti, periodicamente, si pongono. A questo compito nessuno può sottrarsi. E nessuno lo assolve con particolare entusiasmo. Mettendo in campo alcune strategie e seguendo semplici consigli, però, è possibile risparmiare tempo e ottenere risultati molto soddisfacenti. Suggeriamo innanzi tutto di eliminare il superfluo. Sì, perché quando si hanno fra le mani tutti gli indumenti e gli accessori relativi a una stagione e a quella immediatamente successiva, diventa più semplice individuare ciò che non serve più, non piace più, non risulta più adatto al proprio fisico. C’è sempre una sorta di resistenza nel buttar via qualcosa, ma una buona idea consiste nel donarla a chi ne ha bisogno: muta lo spirito in senso positivo, fidatevi. Visto che ci siete, svuotate completamente l’armadio e pulitelo con cura sia all’interno che all’esterno. Servitevi dell’aspirapolvere per eliminare la polvere dagli angoli, pulite i ripiani con un panno asciutto in cotone o microfibra e un prodotto specifico (oppure con un po’ d’acqua e qualche goccia di detersivo per i piatti), fate lo stesso con i cassetti (dopo averli tirati fuori) e con i relativi vani. Una volta terminata quest’operazione, lasciate l’armadio aperto e vuoto per qualche ora in modo che si asciughi perfettamente. Se lo spazio ve lo consente, l'armadio Skin di Poliform proposto in foto lascia libero spazio a molteplici configurazioni possibili, grazie alla versatilità compositiva del sistema Senzafine, regalando in ogni caso la massima capienza.

Cambio di stagione armadio


Cambio armadio

Organizzazione interna armadio Il cambio di stagione comporta sempre la necessità di riorganizzare l’armadio. Dopo aver pulito quest’ultimo in ogni sua parte, proseguite riponendo in scatole di cartone o di plastica gli abiti che indosserete nei mesi successivi: naturalmente occorre prima lavarli, stirarli e piegarli. Si ricordi che, se piegati bene, occupano molto meno spazio. Mettere nelle suddette scatole qualche deodorante apposito e un prodotto antitarme, inoltre, è sempre un’ottima mossa. E veniamo agli indumenti e accessori relativi alla stagione in corso. Un suggerimento sicuramente utile? Disponeteli in base alla tipologia: le camicie con le camicie, i maglioni con i maglioni, i pantaloni con i pantaloni e via dicendo. In alternativa potete sistemarli a seconda del momento della giornata in cui si indossano e utilizzano. In altre parole, raggruppate gli abiti sportivi, quelli da giorno, quelli più eleganti e/o da sera, quelli che invece usate in casa. In questo modo, basterà un’occhiata veloce per individuare ciò che serve e decidere cosa mettere. Lo stesso può esser fatto con le scarpe e le borse. C’è chi fa la suddivisione per colore o lunghezza, ma queste due soluzioni risultano un po’ meno “schematiche” e quindi anche meno pratiche. In foto attrezzature interne di un armadio Presotto.

  • armadio estel Nella scelta e nell’uso di un armadio guardaroba sono importanti non solo i materiali, le finiture e il sistema di apertura delle ante, ma anche l’attrezzatura interna, che vi aiuter&...
  • cambio stagione armadio Con il cambio di stagione, solitamente ci si adopera per riordinare il guardaroba. Per quanto riguarda la stagione più calda, si consiglia di procedere verso marzo/aprile, mentre per il periodo più fr...
  • Cambio di stagione armadio Cambio di stagione, come organizzare l’armadio? Una domanda che in molti, periodicamente, si pongono. A questo compito nessuno può sottrarsi. E nessuno lo assolve con particolare entusiasmo. Mettendo ...
  • armadiatura con scaffali bianca e contenitori a righe colorate, cuscini, sacchetti e tessuti bianchi Quello di Kis è un universo che, grazie ad una continua ricerca e ad un’inesauribile spinta creativa, è in grado di offrire prodotti costantemente innovativi per rispondere alle mi...


Organizzare l’armadio

Organizzare l’armadio E’ vero: il cambio di stagione risulta di gran lunga più semplice se l’armadio è ampio e alto (si pensi per esempio ai cosiddetti “armadi quattro stagioni”). Organizzandosi bene e scegliendo anche le giuste attrezzature interne, tuttavia, si possono ugualmente ottenere ottimi risultati. Molte aziende del settore, d’altra parte, offrono la possibilità di personalizzare l’armadio in base alle proprie esigenze, al proprio guardaroba e allo spazio di cui si dispone. Le ante, per esempio, possono essere scorrevoli oppure battenti. E per quanto riguarda gli interni, la proposta è davvero molto ampia: si può scegliere il numero e la tipologia di ripiani (estraibili e non) e cassetti, si può decidere se mettere anche bastoni appendiabiti, portapantaloni estraibili, appenditutto di varie forme e dimensioni, divisori, portascarpe. Se ne avete la possibilità, proprio in occasione del cambio di stagione lasciate liberi alcuni spazi destinati agli acquisti imminenti. Nel momento in cui avrete una gonna nuova, un nuovo paio di pantaloni o qualsiasi altro indumenti, non sarà un problema trovare la giusta collocazione all’interno dell’armadio. In foto l’armadio Gliss Master Start di Molteni&C.


Cambio di stagione, come organizzare l’armadio: Cambio stagione armadio

Cambio stagione armadio Se utilizzate scatole per il cambio di stagione, ricordate di mettere su ciascuna l’etichetta relativa agli indumenti che essa contiene: altrimenti sarà difficile raccapezzarsi, soprattutto a distanza di tempo e nel caso in cui le scatole siano tutte uguali. Molto utili per un’organizzazione doc degli armadi sono i sacchetti sottovuoto, facilmente reperibili in qualsiasi supermercato. Si utilizzano con l’aiuto di un semplice aspirapolvere e consentono di risparmiare davvero molto spazio. Altro consiglio: nella parte superiore dell’armadio è meglio appendere le giacche, i soprabiti e le camicie, lasciando la parte inferiore per le gonne e i pantaloni. Cappotti e giubbotti, a dirla tutta, dovrebbero avere uno spazio tutto per loro. Il motivo? Sono sempre un po’ impolverati, vengono costantemente a contatto con l’ambiente esterno, dunque potrebbero sporcare, sia pur lievemente, gli altri indumenti. Una buona alternativa consiste nel coprirli con teli di plastica. In foto l'armadio con ante scorrevoli su misura Prima di Lema.