Cappe aspiranti

Indispensabili oltre che obbligatorie per legge, le cappe aspiranti sono un elettrodomestico di fondamentale importanza in cucina, senza il quale l’ambiente risulterebbe invaso da odori e saturo di vapori. Igiene e salubrità dell’aria sono dunque in primo piano. Ma vediamo da vicino quali sono le caratteristiche salienti di questo importante elemento della cucina. Dato che la sua funzione principale è quella di asportare dall’ambiente vapori, grassi ed odori, la cappa è dotata di un ventilatore elettrico e di un relativo motore, che attira verso di sé i fumi della cottura dei cibi. Una serie di filtri purificano quest’aria da odori e grassi e delle tubazioni asportano questo flusso di vapori verso l’ambiente esterno. Tutti questi elementi: ventilatore, filtri e tubazioni, possono assumere forme differenti in base al modello prescelto e conseguentemente essere realizzati in diversi materiali, che seguono un progetto estetico ben preciso. Difatti, questo elettrodomestico, oltre ad essere di primaria importanza, se scelto nella versione freestanding diviene un apprezzabile elemento d’arredo, in grado di caratterizzare il mood dello spazio cucina. Avendo fatto questa prima introduzione, non possiamo non citare le diverse tipologie di cappe da cucina presenti in commercio. In base alla loro posizione all’interno dell’ambiente, possiamo distingue i modelli a incasso da quelli a libera istallazione, quest’ultimi a loro volta divisi in: cappe a parete, a isola, ad angolo.

Le cappe aspiranti a incasso sono esteticamente molto semplici e lineari e nascono appunto per essere completamente invisibili alla vista poiché alloggiate all’interno di un pensile. Sono ideali in ogni progetto d’arredo che voglia indirizzarsi verso uno stile estremamente minimalista ed asciutto, che preveda una continuità visiva degli elementi contenitori. Il tubo di aspirazione viene così coperto dall’anta del mobile e, solo durante l’utilizzo, il frontalino estraibile fa la sua comparsa al fine di ampliare la superficie di captazione dell’aria. Non c’è dubbio poi che i modelli frestanding sono quelli esteticamente più accattivanti. Molto, ma molto di tendenza in quest’ultimo periodo, questi prodotti vedono la presenza di materiali estremamente ricercati e di forme avveniristiche ed inusuali, in grado di attirare l’attenzione. Non a caso, le più importanti aziende del settore hanno scomodato importanti designer ed architetti per progettare nuovi modelli, che oltre ad essere sempre più prestanti, sono anche sempre più attraenti da un punto di vista estetico. Non è raro dunque trovare modelli dallo spirito neo industriale e dalle incisive forme tubolari, realizzati in metalli dalla superficie graffiata e vissuta, come pure cappe dal volume più armonioso e morbido, che richiamano l’aspetto di preziosi lampadari sospesi.

E a proposito di illuminazione, una funzione secondaria delle cappe aspiranti è proprio quella di dare luce al piano cottura e a quello di lavoro, grazie a punti luci integrati nella struttura. I modelli più nuovi vedono la presenza di luci Led direzionali e diffuse, molto potenti ed al contempo poco energivore. L’illuminazione poi la fa da padrona nei modelli ad isola, che possono sostituire a tutti gli effetti le tradizionali sospensioni, in quanto dotati di diversi punti luce, in alcuni casi anche dimmerabili, ovvero regolabili nell’intensità. E sempre parlando di innovati e prestanti modelli di cappe da cucina, negli ultimi cataloghi dei brand più importanti troviamo una forte attenzione al risparmio energetico ed alle performance dei nuovi prodotti. Le aziende hanno infatti investito le loro ricerche nella potenza, nella silenziosità e negli accessori, dotando i loro articoli anche di avveniristiche funzioni aggiuntive. Parliamo di sensori intelligenti e di connessioni wireless che permettono alla cappa di comunicare con il piano cottura e di azionare e regolare il funzionamento della cappa in base al numero di fuochi accesi ed al quantitativo di vapore prodotto da essi. La cappa, grazie a questo scambio di informazioni con il piano cottura, è anche in grado di spegnersi da sola, solo ed esclusivamente quando tutto il vapore è stato completamente aspirato. Definire questi elettrodomestici intelligenti è quindi più che corretto.

Se parliamo poi di potenza e rumorosità, grandi passi avanti sono stati fatti. Oggi ai tre classici livelli di velocità di aspirazione, si sono aggiunte nuove e più alte potenze di assorbimento, tra cui quella intensiva. E se i motori sono stati migliorati, diventando sempre più performanti ed a basso dispendio di energia, anche la silenziosità è stata implementata, grazie a specifiche insonorizzazioni del

Articoli su : Cappe