Casa Fai da Te : decorazioni pasquali

La Pasqua è una festività che porta con sé una ventata di energia positiva, di speranza, di fiducia. E’ la principale solennità del cristianesimo e, come tutti sanno, celebra la resurrezione di Gesù. Coincide anche con il ritorno della primavera, con la fine della lunga stagione invernale, con il risveglio della natura. Per tutti questi motivi, le decorazioni pasquali sono sempre più diffuse nelle case degli italiani e diventano anche ambasciatrici di colore e di allegria. Non occorre una grande spesa e non ci vuole nemmeno troppo tempo e fatica; per realizzare gli ornamenti pasquali basta mettere in campo una buona dose di creatività. Fiori, uova colorate, coniglietti, nidi di uccellini: basta poco per rendere festosa e più accogliente la propria dimora in questo periodo dell’anno così speciale. A proposito di uova, le idee relative ai decori pasquali sono davvero numerose. L’usanza di colorarle appartiene, ... continua

Articoli su : Casa Fai da Te


prosegui ... , in realtà, alla tradizione pagana; simbolo della vita che nasce, l’uovo cosmico è all’origine del mondo. Per gli antichi greci, i cinesi e i persiani era anche il dono che veniva scambiato in occasione delle feste primaverili per rappresentare la fertilità. Dopo averle fatte bollire, basta dipingerle con coloranti sintetici o naturali, scegliendo le tonalità predilette. Qualche dritta interessante? Nell’acqua di bollitura è sufficiente aggiungere del cavolo rosso per avere uova rose, barbabietole per ottenere uova blu, spinaci per uova verdi e bucce di cipolle bionde per uova gialle. Se invece desiderate decorarle con disegni di vario tipo, armatevi di pennarelli oppure di matite ad acquerello. Interessanti alternative consistono nel ricoprire le uova con carta stagnola di diverse fantasie oppure avvolgerle in fili di lana colorati. Le uova possono essere semplicemente riposte in un bel cestino o sparse sulla tavola in occasione del pranzo pasquale, o ancora utilizzate a mo’ di soprammobili. Gli addobbi pasquali devono coinvolgere, appunto, anche la tavola. Un vaso colmo di fiori freschi è un modo perfetto per cominciare; scegliete poi tovaglioli che abbiano lo stesso colore dei petali e, magari, piegateli a forma di coniglietto per poi sistemarli al centro dei piatti. Per i segnaposto, utilizzate del cartoncino creando sagome di altri animaletti (per esempio pulcini o gallinelle), di piccoli cespugli oppure di carote, scrivendo il nome di ciascun commensale. Un centrotavola perfetto è l’Albero Pasquale, anch’esso figlio della tradizione pagana e successivamente rivisitato in chiave moderna: oggi figura fra i più affascinanti addobbi per Pasqua. Realizzarlo è semplice, basta procurarsi dei rami spogli di pesco o di ciliegio, sistemarli in un vaso lungo servendosi della spugna da fiorista e decorarli con uova colorate e piccoli oggetti di vario tipo. Dai fiocchetti ai biscottini fatti in casa, dalle coccardine ai fiori in tessuto, dai passerotti in feltro alle farfalle e alle rondinelle, le idee sono tutte vincenti. Un solo consiglio: non “caricate” troppo il vostro albero, fate in modo che conservi una sua essenzialità. Ancora, se ve la cavate con l’uncinetto (e in particolare con il punto croce) perché non abbellire tovaglie e tovaglioli con motivi pasquali “basic” ma allegri e colorati? Oppure perché non mettere in campo la propria manualità dando forma con il fimo a una serie di decori pasquali fai da te? Un lavoro, quest’ultimo, che si può svolgere insieme ai bambini: ne sarebbero felicissimi. La carta è invece perfetta per creare festoni da appendere nel soggiorno o nella sala da pranzo. E poi ci sono le ghirlande che, appese sulla porta di ingresso, danno il benvenuto a tutti gli ospiti accendendo subito uno spirito festaiolo. Scatenatevi con fiori secchi, erbe aromatiche e ramoscelli vari, oppure utilizzate la lana e un tessuto a vostra scelta, aggiungendo bottoni e spillette. Le uova sono adatte anche in questo caso, ma diciamolo: per le ghirlande va davvero bene qualsiasi cosa suggerisca la fantasia compresi piccoli peluche, nastri, fiori di feltro. Ed ecco un’ulteriore dritta di grande effetto: inserite del muschio in un vaso di vetro non troppo alto e possibilmente con i fianchi un po’ larghi, unite fiori freschi (narcisi o bucaneve sono il non plus ultra), poggiate sul bordo un ramoscello di salice o di ciliegio e, servendovi di un nastrino o di una mollettina, attaccate un uovo decorato al ramoscello stesso. Questa composizione può essere sistemata sulla tavola ma anche sulla consolle all’ingresso o sulla superficie del mobile che ritenete più adatto. Infine, date la giusta importanza alle candele, dei “must” per la creazione di atmosfere magiche e suggestive; sceglietele colorate e profumate e non fatevi alcun problema circa la quantità: non esistono limiti di sorta e non si corre il rischio di eccedere. In commercio esistono tanti addobbi pasquali per casa già pronti e confezionati, ma ammettiamolo: il fai da te dà molte più soddisfazioni. E consente di risparmiare, cosa tutt’altro