Come progettare una cabina armadio piccola

Dove posizionare la cabina armadio in una camera lunga e stretta

Se è arrivato il momento di rimodernare la camera da letto e rivedere gli arredi, l’idea nuova per uscire dai soliti schemi è quella di realizzare una cabina armadio, magari non proprio come quelle viste nei film ma a misura delle vostre esigenze.

Se vi trovate però davanti un ambiente piccolo e dalla superficie ridotta, che fare? È possibile realizzare una cabina armadio in un piccolo spazio?

La risposta esatta è , basta sapersi organizzare ed avere le idee giuste.

Infatti non è sempre una questione di dimensioni, ma semplicemente di mettere in pratica trucchi salvaspazio ottimizzando ciò che si ha a disposizione.

Prima regola: esaltare le peculiarità della stanza.

Una camera matrimoniale lunga e stretta permetterà di posizionare il guardaroba fronte letto. Nicchie e rientranze saranno preziose alleate per ricreare un piccolo armadio a muro se attrezzate con ripiani, cassetti e se chiuse da ante a battente. Mentre un sottoscala o un ripostiglio possono essere trasformati con poca fatica in un alternativo guardaroba per vestiti e scarpe.

Sfruttare lo spazio in altezza è un altro stratagemma per occupare tutto il volume a disposizione.

Tenete comunque in mente che per essere comoda, una cabina armadio deve avere una profondità minima di 120 cm, di cui 60 di attrezzatura standard e altri 60 cm di passaggio libero. La lunghezza può essere libera, poiché oggi come oggi esistono in commercio tantissimi elementi modulari e strutture personalizzabili per attrezzare la cabina al millimetro.

E se si cercano spunti di stile, Rimadesio, di cui vediamo in foto la cabina armadio Zenit, è un punto di riferimento per versatilità compositiva e massima personalizzazione degli elementi, nonché per cura dei dettagli ed esclusività del design.

cabina armadio zenit rimadesio


Come attrezzare una cabina armadio piccola

Come attrezzare una cabina armadio piccola Una volta individuato il punto della casa dove realizzare la vostra piccola cabina armadio, è ora di pensare agli interni.

Come organizzare al meglio la cabina armadio in un piccolo spazio?

Occorre partire dalle vostre necessità, o meglio dal vostro outfit, “buttando all’aria” il guardaroba per valutare quante giacche e maglie, vestiti e scarpe, borse ed accessori dovete sistemare all’interno della cabina. Fatto l’inventario degli indumenti, bisogna poi procurarsi le giuste attrezzature e capire come collocarle nello spazio a disposizione.

Diamo alcuni numeri: piccoli accessori, scarpe e borsette sono stipabili in elementi profondi al massimo 40 cm, mentre le altre attrezzature standard sono profonde 60 cm. Giacche e vestiti vanno appesi in moduli alti 150 cm circa, mentre nella parte bassa auspicabile è la collocazione di cassettiere freestanding o cassetti da agganciare alla struttura per ordinare: intimo, piccoli indumenti e t-shirt. A loro volta i cassetti possono essere scanditi internamente con divisori per sistemare in modo matematico gli accessori. A voi la scelta se acquistare un portapantaloni estraibile a corredo dei bastoni appendiabiti.

Furba è la scelta di carrellini contenitivi da spostare da una parte all’altra del vano e non dimenticate neanche l’acquisto di uno sgabello per raggiungere le parti più alte dell’armadio. In sostituzione di quest’ultimo, per agevolare i movimenti all’interno della cabina armadio, intelligente e strategico è l’appendiabiti saliscendi, che funge da “ascensore” del vostro armadio. In foto vediamo il saliscendi Servetto® dell’omonima azienda nel modello Elettrico Serie 3, azionabile con telecomando ed adattabile ad ogni guardaroba.

Scatole di ogni dimensione e colore, piccoli bauli e vecchie valigie fanno spazio ad ogni cosa sia dentro che fuori la cabina.

Per evitare il contatto dei vestiti con il muro adottate una boiserie per rivestire la parete.

Ricordate poi che i moduli della cabina armadio, le cui strutture sono fissabili a soffitto o a muro, hanno un ritmo standardizzato di circa 50 cm.

Di rilevante importanza in un mini spazio cieco è poi l’illuminazione: disponete faretti a soffitto, barre Led sottomensola, piccole lampade da agganciare al mobile per far luce sulla vostra piccola cabina armadio.

  • Doimo Design L'arredo della camera da letto è quanto di più personale c'è all'interno di una casa. La zona notte è infatti frequentata solo da noi e può rispecchiare il gusto personale rispondendo alle esigenze di...
  • Cabina armadio Chi non ha sognato almeno una volta uno spazio ampio e confortevole dedicato solamente a giacche, abiti, scarpe e accessori, invece dell’angusto armadio in cui non c’è mai posto a sufficienza? La ca...
  • cabina armadio rimadesio Da collocare nell’area dedicata al riposo o in altro ambiente della casa, il guardaroba ha una funzione importante: ci consente di ordinare e preservare dalla polvere i nostri capi di vestiario,...
  • Cabina armadio La cabina armadio è l'evoluzione del classico guardaroba in quanto si tratta di uno spazio adibito interamente alla conservazione di abiti ed accessori, dove tutto è alla portata di mano e ben visibil...


Quali ante per chiudere la cabina armadio se è piccola

ante cabina armadio bertolotto A battente o scorrevoli, esterno o interno muro, con binario a soffitto o a parete, opache o trasparenti, le ante per la cabina armadio rispondono ad ogni esigenza estetica e spaziale. Ma vediamone da vicino le caratteristiche per capire quale tipo di anta si addice della vostra cabina armadio piccola.

Le ante a battente rappresentano la tradizione. Adatte ad ogni gusto d’arredo, anche a quelli più classici, e corredate da maniglie o pomelli di ogni genere, hanno però bisogno di spazio. La rotazione dell’anta in fase di apertura ingombra una dimensione pari alla larghezza del pannello stesso e ciò presuppone che ci sia abbastanza spazio libero davanti alla cabina armadio. Se l’ambiente è lungo e stretto, ad esempio, la scelta delle ante battenti è opzionabile.

Il loro numero dipende poi dalle dimensioni della cabina. Generalmente per evitare spanciamenti dei pannelli, pesi ed ingombri eccessivi tenete presente che ogni anta è larga indicativamente 50 cm.

Le ante scorrevoli esterno muro per cabine armadio sono strategiche quando lo spazio per muoversi al di fuori dalla cabina non è tanto. La presenza di binari a soffitto e/o a pavimento permette ai pannelli di scorrevole uno sopra l’altro e di non ingombrare all’interno della stanza.

Necessitano di lavori edili invece le ante scorrevoli interno muro che, una volta aperte, scompaiono nel controtelaio fissato all’interno della parete. Nel caso la creazione della cabina armadio necessita di spallette di chiusura in cartongesso o muratura, preventivate l’inserimento di porte scorrevoli a scomparsa. Pulizia visiva ed un tocco minimale saranno i risultati finali.

E sempre a proposito di ante scorrevoli, quando occorre chiudere al millimetro una cabina armadio piccola, ci si può indirizzare verso soluzioni custom. Un’idea ce la mostra Bertolotto, in foto, con Bikoncept Cabina armadio e porta Plana Free Luxor in vetro nero, realizzata con profili in alluminio e pannelli in vetro su misura, da dimensionare e rifinire in base al vostro progetto d’arredo.

E se proprio l’anta non fa al vostro caso, perché non puntare su una soluzione più easy ed economica? È questo il caso delle tende per cabine armadio, rappresentate magistralmente da semplici modelli a pannello, a rullo o a bastone, del tessuto e della fantasia che più piace.


Come progettare una cabina armadio piccola: Cabina armadio piccola angolare

Cabina armadio piccola angolare “Quando l’incontro di due pareti diventa il punto di partenza di un progetto”. Questo potrebbe essere il simpatico titolo di una cabina armadio angolare.

Quando si a che fare con piccoli spazi, focalizzare l’attenzione sull’angolo della stanza è un’ottima idea. La cabina armadio ad angolo infatti può:

  • sfruttare tutta l’altezza del locale;
  • non avere grandi ingombri;
  • occupare uno spazio in pianta appena superiore a 1 mq.

Le dimensioni partono infatti da 100x100 cm, anche se ottimale sarebbe uno sviluppo lineare di 150x150 cm circa, superficie da chiudere con due ante a battente.

La forma può variare, dalla quadrata alla rettangolare, adattandosi ad ogni tipologia di stanza.

Gli interni sono accessoriabili a piacimento. L’ingresso è centrale e le attrezzature, come ripiani angolari, cassettiere, portascarpe e tubi appendiabiti, sono disposte su tutti i lati. Il volume compatto della cabina armadio angolare è poi affiancabile da altri arredi per concludere al meglio l’allestimento della camera da letto.

Offre sotto questo punto di vista diverse soluzioni a corredo l’azienda Clever con la sua cabina armadio angolare Start, in foto. Il fianco di Start può infatti essere chiuso con libreria integrata o con scrittoio a ribalta. Questa linea di guardaroba ad angolo comprende quattro soluzioni dimensionali e tre differenti altezze, tanti optional ed attrezzature di serie.

Per un progetto d’arredo alternativo e su misura, realizzabile artigianalmente, ispirazioni possono invece essere trovate nella cabina armadio angolare da porre dietro il letto. In questo caso il letto non sarà addossato ad un muro della stanza, ma posto in diagonale ed avrà come testata la parete obliqua della cabina armadio. L’accesso al guardaroba potrà avvenire da un unico lato, oppure da entrambi e potrà essere celato da porte scorrevoli a scomparsa, oppure essere lasciato aperto e privo di chiusure.