Come ristrutturare un appartamento degli anni Settanta

Look contemporaneo per un appartamento anni ‘70

Un appartamento costruito negli anni ’70 del secolo scorso rivisitato, concependo una diversa disposizione degli spazi e creando un’affascinante commistione di cromie calde e riflessi metallici, in una raffinata alternanza di lucido e opaco: così è diventato un piccolo scrigno dal look contemporaneo.


Gli interventi hanno reso moderna l’architettura precedente, caratterizzata da un lungo corridoio su cui si aprivano i diversi ambienti posizionati tutti a destra, con la camera da letto posta di fronte alla porta di ingresso. Una struttura non apprezzata dai proprietari, giovane coppia in attesa del primo figlio.


Per il progetto Casa AB, dello studio m12 AD, l’architetto Michelangelo Olivieri ha voluto prima di tutto una netta distinzione tra zona giorno e notte. Intorno a questa si è indirizzato su alcuni elementi principali.

  • Ha nascosto le aperture lungo il corridoio con un muro che si apre tramite una porta quasi invisibile su un disimpegno, per arrivare al bagno padronale, alla cabina armadio e alla camera da letto.
  • Ha realizzato, davanti, appena si entra, un “passaggio obbligato” tutto color bronzo, che accompagna visivamente e in maniera immediata all’ampia zona giorno.
  • Ha racchiuso l’area notte in un vero e proprio scrigno metallico, reso visivamente continuo e senza giunti da porte filomuro e battiscopa integrato.
  • Ha completato l’opera inserendo ampie armadiature a scomparsa nella parete portante.
  • Ha usato una raffinata palette di nuance per una camera da letto in cui è protagonista il colore ottanio applicato alla parete principale, contrapposta alla morbidezza visiva e

    materica di un letto in suede testa di moro. Cassettiera e comodini in noce riportano poi in superficie un distinto vetro nero, mentre il bronzo dona luce attraverso le sospensioni.

ristrutturazione appartamento anni 70


Open space per la zona giorno e total black in bagno

  • Bagno total black
  • Bagno total black
  • Bagno total black
È studiata come un open space la zona giorno, valorizzata, allo stesso modo che per il resto della casa, dalle differenti colorazioni e consistenze materiche in una continua armonica contrapposizione:

  • il bronzo della resina,
  • il rigore lucido della Stone Italiana (utilizzata per il top e le ante dell’isola),
  • il calore avvolgente del rovere nodato, dal gradevole impatto estetico, con cui è realizzato non solo il mobile che costituisce la parete attrezzata, ma anche il tavolo,
  • il parquet in sucupira, legno di origine tropicale, e il velluto del divano.

La visione complessiva è ancora più sofisticata grazie all’eleganza del nero, enfatizzato nella sua presenza sul piano cottura e nel mobile della tv, che integra al suo interno anche un camino.

Nei bagni, la resina è il materiale protagonista, uno realizzato nei toni del lilla, l’altro, il padronale, completamente in nero, caratterizzato da una grande vasca-doccia con soffione a pioggia e cromoterapia integrato a soffitto ed un lavabo in cui il black si alterna al legno. Con tutta la squadra di rubinetteria e termoarredi in tono, un vero look da gran soirée.


  • arredare soggiorno Ogni abitazione e ogni ambiente interno hanno una loro precisa conformazione: questa deve essere valorizzata e sfruttata per realizzare spazi funzionali e dall’estetica sempre gradevole.Per ar...
  • Progetto ristrutturazione casa La ristrutturazione di una palazzina di caccia del XVIII secolo originariamente appartenuta al complesso di un castello nei boschi di Heverlee, in Belgio, è alla base del progetto che vede la modifica...
  • soggiorno rinnovato Progettare un appartamento significa rendere lo spazio vivibile al meglio: un’analisi preliminare delle dimensioni e dell’illuminazione è fondamentale per capire come dividere gli spazi e come colloca...
  • arredare piccoli spazi Il soggiorno è una delle zone di casa più utilizzate e sfruttate per ogni sorta di permanenza: ambienti di relax e spazi di lavoro, luoghi di gioco e di lettura, sono ambienti che meritano la migliore...


Come ristrutturare un appartamento degli anni Settanta: L’attenzione all’efficienza energetica

Oggi la ristrutturazione di una casa non può prescindere da una visione all’insegna della sostenibilità e questo appartamento, situato a Corato, in Puglia, rispecchia in pieno i criteri di efficienza energetica, anche grazie ai sistemi di domotica

e illuminazione in esso istallati, tra comfort, eleganza e tecnologia.


Il sistema domotico permette la gestione del caldo/freddo anche da applicazioni da remoto con lo smartphone, come l’accensione della caldaia e la valutazione del consumo energetico in toto.

Il sistema illuminante si basa su strip di led remoti alloggiati nelle gole del controsoffitto e faretti a led integrati.


Tra gli strumenti performanti adottati dallo studio di architettura e design m12 AD che ha realizzato la Casa AB, il BIM, l’esplorazione tridimensionale dello spazio e la renderizzazione, la ricerca continua di materiali, prodotti, tendenze, con un occhio alla selezione di artigiani attenti alla tradizione ma vogliosi di sperimentare.