Come si monta una porta scorrevole a scomparsa

Istruzioni per il montaggio di una porta scorrevole a scomparsa

Come si monta una porta scorrevole a scomparsa? Sono tanti i lettori che ci pongono questa domanda, quindi abbiamo deciso di realizzare una guida pratica e semplice per spazzar via ogni dubbio. L’operazione comincia con l’installazione del controtelaio, cioè di una struttura metallica che varia a seconda del tipo di parete e della porta stessa.



C’è differenza, per capirci meglio, fra il controtelaio per una parete in intonaco e il controtelaio per una parete in cartongesso, così come c’è differenza fra il controtelaio di una porta con stipiti e/o finiture esterne e quello di una porta che ne è invece priva. Ma su tale questione ci soffermeremo più avanti.



Terminati i lavori di posa del controtelaio, si passa al montaggio della porta. Si rimuove il frontalino del controtelaio e si preleva il kit carrello ferramenta posto all’interno, composto dai carrellini a 4 ruote, dalle staffe destinate ai due lati della parte superiore del pannello porta e dalla guida porta autocentrante. Si fissano questi elementi, servendosi di un metro e di un avvitatore, quindi si passa all’installazione dei pezzi che compongono invece il kit di chiusura.



Le fasi conclusive coincidono con il taglio e l’applicazione degli elementi di finitura quali stipiti e cornici. In foto la porta scorrevole a scomparsa Rolling Scrighi di Ferrerolegno.

montaggio di una porta scorrevole a scomparsa


Cosa bisogna sapere sul controtelaio della porta scorrevole a scomparsa

controtelaio della porta scorrevole a scomparsa Torniamo al controtelaio della porta scorrevole a scomparsa. Come anticipato, c’è differenza fra i controtelai per cartongesso e i controtelai per intonaco. I primi hanno uno spessore inferiore rispetto ai secondi, perché l’ingombro dei pannelli in cartongesso è maggiore rispetto alle pareti in muratura.



E ancora, il controtelaio per pareti in intonaco, da utilizzare per porte scorrevoli a scomparsa, presenta una struttura piena mentre il controtelaio per pareti in cartongesso ha una struttura aperta. Oltre a ciò, facciamo presente che un buon controtelaio risulta resistente quanto la parete stessa e permette di effettuare la manutenzione senza che si intacchi il muro.



Necessario è inoltre che i carrelli e il binario permettano un movimento leggero e fluido e si possano sostituire facilmente in caso di eventuali danni. La lamiera che costituisce il controtelaio, inoltre, deve garantire una sede di scorrimento della porta privo di flessioni. In foto il controtelaio per una porta scorrevole a scomparsa Unico di Eclisse, versione a un’anta.


  • Porte scorrevoli Bertolotto La porta a scomparsa una volta aperta sparisce del tutto penetrando all'interno del muro che ospita il telaio che la fa scorrere e la sorregge. Per un sistema di questo tipo occorrono opere di muratur...
  • Porta Scrigno prezzi Scrigno è un'azienda leader del settore realizzazione e distribuzione di controtelai per porte a scomparsa. La gamma presenta anche porte scorrevoli e a battente, oltre a vari tipi di accessori che pe...
  • Porte dalla linea moderna e di design Le porte per interni sono una scelta fondamentale per completare l’arredamento e lo stile della nostra abitazione. Il mercato offre soluzioni in legno, in vetro, porte laccate dai colori forti oppure ...
  • porte da interno Le porte da interno sono sempre più protagoniste nei nostri appartamenti: da semplici elementi di custodia della privacy si sono trasformate in complementi d’arredo importanti in un’abitazione. Molto ...


4 consigli per montare a regola d’arte una porta scorrevole a scomparsa

montare una porta scorrevole a scomparsa Passiamo adesso ad alcuni consigli per montare perfettamente una porta scorrevole a scomparsa.



  • Per evitare che nel giro di pochi anni compaiano microfilature sulla parete, è bene giuntare i mattoni e l’acciaio zincato del controtelaio con una rete di fibra di vetro, inserendola tra i due strati di intonaco. Tale rete, nella maggior parte dei casi, viene fornita insieme al controtelaio: fate la necessaria verifica.
  • Quando il tecnico posa il controtelaio nel vano porta, badate che controlli sia l’allineamento a piombo che quello in piano e che compensi eventuali difformità tramite piccoli spessori.
  • Buona norma è controllare squadro e messa in bolla anche subito dopo aver montato il controtelaio, ovvero prima di collocare la porta interno muro.



Un tecnico davvero abile e preparato, dopo aver inserito la porta, verifica anche che scorra in modo ottimale e silenzioso avanti e indietro e che rispetto al pavimento ci sia sempre la stessa luce; se questo non succede, basta registrare le viti di collegamento fra la porta e il carrello. In foto la porta scorrevole a scomparsa in cristallo della collezione Modo di Movi Italia.


Come si monta una porta scorrevole a scomparsa: Quanto costa far montare una porta scorrevole a scomparsa

costo montaggio porta a scomparsa Chi ha una certa esperienza ed è dotato di buona manualità può valutare l’idea di montare da solo la porta scorrevole a scomparsa, ma in generale suggeriamo di affidarsi a personale qualificato. Quanto si spende? Dipende da diversi fattori, in primis il tipo di porta e le sue dimensioni: se ha due ante, naturalmente, si paga di più.



Parecchio incide anche la lavorazione muraria, cioè l’intervento necessario per creare lo spazio in cui collocare il controtelaio. E si tenga conto del fatto che influisce pure la città in cui ci si trova. In linea di massima, comunque, il costo relativo alla posa di una porta scorrevole (e quindi pure del relativo controtelaio) è compreso fra i 150 e i 350 euro.



Il consiglio è quello di rivolgersi ad almeno 2-3 ditte diverse e richiedere dei preventivi. In foto la porta scorrevole a scomparsa a 2 ante in vetro Acqua di Scrigno.