Come usare il forno a vapore per cucinare

Come funziona il forno a vapore

Il forno a vapore sino a poco tempo fa era prerogativa esclusiva delle cucine professionali ed uno strumento “segreto” per l’ottima riuscita di piatti anche elaborati degni di grandi chef. Da diversi anni però si sente parlare di questa categoria di elettrodomestici anche all’interno delle cucine domestiche. Scopriamo insieme come funziona il forno a vapore.

Il forno a vapore si può presentare sia in forma “singola” che combinata, in cui la funzione vapore è abbinata al metodo di cottura classico termoventilato. In ognuno dei due casi, la cottura a vapore si attua per la presenza di un serbatoio d’acqua da riempiere ad ogni utilizzo, posto lateralmente al forno e facile da estrarre. Una volta entrato in funzione l’elettrodomestico, una piccola caldaia riscalda l’acqua immettendola all’interno del vano sotto forma di vapore, che viene distribuito poi in modo uniforme per mezzo di una ventola.

Tra i forni di ultima generazione, intuitivi ed a risparmio energetico, proponiamo in foto il forno a vapore ad incasso DG 6401 di Miele, con tecnologia MultiSteam e display e comandi touch. I suoi plus sono: immissione di vapore uniforme e rapida, tempi di riscaldamento abbattuti, 3 livelli di cottura, facile pulizia interna, cottura sottovuoto, possibilità di memorizzare 20 programmi personalizzati e modalità “Cottura menù” automatica. Il prezzo? 2.600, 00 euro circa di listino.

forno a vapore ad incasso DG 6401 di Miele


Quali sono i vantaggi del forno a vapore

forno Steamer Combi KOQCX 45600 di KitchenAid

La cottura a vapore si sa è il metodo più salutare per cuocere i cibi in modo leggero. Gli alimenti non vengono a contatto con l’acqua ma vengono cucinati grazie al vapore ed a temperature medio basse, tra 30 e 100°. Ciò consente di mantenere inalterate le proprietà nutritive degli alimenti. Oltre a questo straordinario vantaggio in termini di salute e qualità dei cibi, ci sono altre ottime caratteristiche del forno a vapore che rende il suo acquisto più appetibile:

  • Risparmio energetico grazie alla temperatura di utilizzo inferiore rispetto a quella di un forno tradizionale.
  • Risparmio di tempo in quanto la cottura a vapore è estremamente rapida.
  • Zero grassi e condimenti. I cibi possono essere cotti senza l’uso di olio ed altri intingoli.
  • Cottura sottovuoto o combinata. Altri due plus del forno a vapore. La cottura combinata consente di mixare vapore e ventilazione per dar vita a pietanze estremamente gustose, croccanti fuori e morbide dentro.

Ed a proposito di forni combinati, in foto mostriamo il forno Steamer Combi KOQCX 45600 di KitchenAid, dalle dimensioni compatte (altezza 45 cm). Realizzato in acciaio easy to clean, ha un design nuovo e alte potenzialità: funzione sottovuoto, vapore puro e combinato, 4 livelli di erogazione del vapore, 8 funzioni di cottura assistita, sonda di temperatura per monitorare ogni menù.


  • Forno a vapore samsung Quella a vapore è un tipo di cottura sana e dietetica. I cibi non entrano in contatto con l’acqua, ma solo con il suo calore umido durante l’ebollizione. La cottura avviene a temperatura relativamente...
  • PureLine Miele La cottura al vapore è la metodologia più sana per cuocere gli alimenti, che non entrano in contatto con l’acqua, come avviene con la bollitura. I cibi cuociono grazie al vapore che sale per ebollizi...
  • BS 9354071 M AEG Il forno a vapore è un elettrodomestico che abbina un sistema a termoconvezione a un sistema a vapore, il quale permette il ricircolo d’aria tipico del forno termoventilato con in più l’opportunità di...
  • Forno a vapore opinioni L'utilizzo di un forno a vapore è un'idea rivoluzionaria in cucina: cuocendo i cibi vaporizzando all'interno del vano cottura è possibile cucinare in minor tempo, mantenendo anche le proprietà organol...


Come usare il forno a vapore per cucinare: Quali ricette fare con il forno a vapore

forno a vapore compatto della Serie 8 di Bosch CDG634BS1

Il forno a vapore è adatto ai più diversi usi domestici. È possibile cucinare pesce e carne rendendo le pietanze estremamente morbide, antipasti e contorni di verdure che preservano intatti le loro qualità nutrizionali, dolci e zuppe cotti a puntino. Ma ci sono anche altri alimenti che ottengono una migliore riuscita grazie al forno a vapore:

  • Panificati, dolci e salati. Gli amanti della preparazione domestica di pane, pizza, dolci da forno, crostate e biscotti, avranno modo di sperimentare la perfetta lievitazione e successiva cottura delle proprie ricette preferite.
  • Yogurt e sterilizzazione di barattoli per la preparazione di marmellate e conserve.
  • Nuovi menù anche elaborati tutti da sperimentare modulando vapore e ventilazione, per dorare ad hoc i piatti della domenica e preservare il livello interno di umidità dei cibi.
  • Tutte le portate preparate dai meno esperti. I migliori forni a vapore godono di funzionalità automatiche che guidano con assoluta accuratezza anche il peggiore dei principianti tra i fornelli.

In tema di programmi automatici, ne ha ben 20 il forno a vapore compatto della Serie 8 di Bosch, CDG634BS1, da 38 l (in foto). Vetro nero ed acciaio inox caratterizzano l’elettrodomestico che si presenta con una porta piatta con sistema SoftMove sia in apertura che in chiusura. Il display TFT permette un’immediata lettura ed una facile utilizzazione del forno.