Complementi di arredo mensole

Siamo portati a pensare che le mensole siano semplici superfici orizzontali, banali supporti capaci esclusivamente di ospitare libri, soprammobili ed oggetti di uso quotidiano. In realtà, spulciando qua e là tra le new entry di questa interessante categoria di complementi d'arredo, troviamo sul mercato anche insolite ed estetiche sporgenze murarie che caratterizzano e disegnano in modo nuovo le pareti. Le mensole si "arrampicano" sulle superfici verticali andando a sfruttare in modo intelligente lo spazio a disposizione, soprattutto quando si hanno molti oggetti da mettere in mostra o quando, per carenza di spazio a terra, si cerca di conquistare la parete per sistemare ed ordinare la casa con i mille e più oggetti che la rappresentano. Questi complementi d'arredo trovano spazio in quasi tutti gli ambienti della casa, dalla cucina, in cui fanno da supporto a spezie, piatti e stoviglie o a manuali con ricette da avere sempre a portata di mano, al bagno, soprattutto se piccolo, in cui sono fondamentali per utilizzare al meglio ogni centimetro; per non dimenticare nemmeno il ripostiglio e la dispensa, in cui consentono di ordinare la casa e catalogare le più svariate derrate alimentari. Ma oltre che in camera da letto, in primis, questi accessori decor fanno parte dell'arredo della zona giorno, andando a popolare i muri di salotti sia classici che moderni, divenendo spesso delle vere e proprie pareti attrezzate, grazie a complesse sovrapposizioni di scansie orizzontali che ospitano volumi cartacei, soprammobili e quant'altro abbiamo di prezioso ed originale da mostrare ai nostri ospiti.

Le mensole a muro sono dunque fortemente versatili, conquistando "favori" in ogni angolo della casa. La loro primordiale semplicità di essere banali ripiani orizzontali ha dato sfogo negli anni ad un'innumerevole serie di varianti sul tema, che ha visto la nascita di piccoli e grandi elementi, come geometrici set compositivi dalle più diverse fattezze e più complessi contenitori di design, da utilizzare singolarmente a mo' di piccoli ed isolati iceberg murari, che fanno bella figura anche se "nudi" e completamente vuoti. Abbiamo visto così nascere piramidi poste a testa in giù, metallici ed irregolari poligoni colorati accoppiati tra loro a creare una rigida composizione di vani a giorno, oppure sinuosi e sottili profili che richiamano armoniche forme vegetali ed animali.

Per rendere l'uso delle mensole altamente versatile sono nate poi nuove soluzioni polifunzionali, elementi dai grandi volumi solidi posizionabili a qualsiasi altezza, che una volta aperti nascondono al loro interno altri ripiani e una base che funge anche da scrittoio e da piano da appoggio per dispositivi digitali, come una moderna e creativa scrivania contenitiva. Esistono inoltre ripiani pronti all'uso, elementi a ribalta ancorati a muro, che solo all'occorrenza si trasformano in piani d'appoggio. Le forme stilizzate, sottili e dalle geometrie lineari sono quelle che fanno più tendenza in quest'ultimo periodo. Sapienti integrazioni di luci e azzeccati sposalizi di materiali differenti rendono questi complementi d'arredo dei veri capolavori di design. Solido marmo e lucente metallo, o autentico massello di legno per la base e acciaio a vista per la struttura, vetro e ferro o legno e vetro, superfici di differenti finiture e spessore si uniscono per originare creative forme che permettono di ospitare piccoli o grandi oggetti, collezioni di libri o di decorazioni, capaci di mettere in evidenza il contenuto o di essere loro spesse protagoniste della stanza.

Al contempo, un unico materiale utilizzato in "purezza" può delineare il carattere del ripiano. Legno, vetro e metallo, grazie alle loro diverse proprietà e prerogative estetiche partecipano all'arredo di ogni genere di ambiente. Legni scuri, preziosi e lucenti delineati da supporti scultorei sono in grado di completare l'arredamento di eleganti case dal sapore tradizionale e chic. Legno naturale di rovere dal forte spessore e dai bordi irregolari che esaltano ancor di più la bellezza del materiale si abbina alla perfezione a case dalla giovane impronta neo industriale. Il vetro, materiale perfetto per spazi domestici e di lavoro, con il suo esile spessore e la sua innata trasparenza, in versione lineare o sagomata, scomparirà sulla parete lasciando spazio e visibilità al contenuto. L'acciaio infine, si presta ad essere forgiato in forme scultore, che disegnano una movimentata linea che percorre interamente la parete o al contrario ad essere plasmato in piccole e solitarie aree d'appoggio, in lucente versione inox o in laccata, vivace e colorata variante.

Articoli su : Complementi di arredo