Complementi di arredo panche

Quando ci addentriamo nel settore dell'arredo e del design, parlare di panche è un argomento interessante e creativo. Da piccoli quasi tutti ci siamo cimentati in un divertente scioglilingua che recitava così: "sopra la panca la capra campa..." e se all'epoca l'accostamento del semplice e banale oggetto domestico all'animale da cortile ci faceva spesso ridere, oggi queste sedute sono tutt'altro che collegate al mondo rurale ed agricolo. Le panche rappresentano oggi come un tempo sedute lineari, geometricamente semplici, che permettono di far accomodare più persone contemporaneamente. Il rimando all'aria aperta, alle grandi tavolate in campagna o ai picnic al parco è presto fatto, la panca si presenta generalmente infatti come semplice seduta da esterno, realizzata per lo più in legno, di impostazione rigida e non del tutto comoda per utilizzi prolungati. La troviamo inoltre come elemento d'arredo urbano, nei giardini pubblici e lungo i viali, a volte realizzata anche in pietra o in cemento. Ma l'oggetto che fa più di altri parlare di sé all'interno di questa categoria è senz'altro la panca da interni, quella che insieme ai tavoli e alle sedie compone lo schema di piani di appoggio e sedute della casa.

Le panche sono complementi d'arredo versatili, utili e perfetti sia per la cucina che per il soggiorno, sia per il bagno che per la camera da letto. Ma partiamo dalla cucina. Un ambiente arredato in stile country chic, dalle tonalità naturali o dai cromatismi provenzali prevede anche panche da accostare al muro al posto delle classiche sedie, a coronamento di un bel tavolo in legno. Questa soluzione è efficace soprattutto quando si ha a che fare con uno spazio abitabile ma non eccessivamente ampio da ospitare un tavolo centrale. Questo genere di sedute sono poi, per essere più comode, corredate da morbidi cuscini che si sposano alle tonalità dell'ambiente. Sempre in stile shabby troviamo bellissime cassapanche con o senza schienale e con o senza braccioli, perfette per arredare l'ingresso. Legni sbiancati o decapati, seduta ribaltabile per ospitare coperte, accessori o anche scarpe, queste permettono un duplice uso, quello di seduta con piano d'appoggio e quello contenitivo.

Oltre all'ingresso, la panca contenitore è molto bella ed utile anche nella zona notte, posta ai piedi del letto. Biancheria e vestiti troveranno un'ulteriore collocazione e il piano d'appoggio della seduta servirà d'ausilio durante il momento del cambio d'abito. Tra i vari generi di sedute polifunzionali per la camera matrimoniale, le cassapanche antiche hanno un fascino ineguagliabile, vecchie e restaurate, appartenenti ad un nostro avo oppure acquistate in qualche asta d'antiquariato, sanno rendere la zona notte molto accogliente e romantica, un po' come i vecchi bauli. Anche nella stanza da bagno la panca può essere un perfetto complemento d'arredo, se accostata alla doccia o alla vasca. Se realizzata completamente in legno rimanda alle accoglienti atmosfere tipiche dei centri benessere. Se contenitiva, al suo interno potrebbe trovar posto il famigerato sacco dei panni sporchi, oppure pulita e profumata biancheria pronta all'uso. La seduta poi, può essere utilizzata durante i momenti di cura della persona, dall'asciugatura dei capelli al massaggio del corpo con una crema idratante. Anche in presenza di bambini le panche in bagno ci vengono d'aiuto, sia come supporto per il cambio pannolino, che come punto d'elevazione per specchiarsi al di sopra del lavandino per i bimbi più grandi.

Le panche di design sono invece quelle studiate appositamente per la zona giorno. In legno o imbottite, contenitive o meno, si possono abbinare a divani e poltrone, o possono completare uno spazio sotto la finestra, o circondare il tavolo da pranzo. Il legno è più di altri il materiale che per tradizione e per lavorazione si presta ad essere intagliato e trattato per dar vita ad originali e comode sedute, spesso realizzate anche in modo artigianale. Olmo, cedro, rovere e noce sono le essenze maggiormente utilizzate. Forme squadrate e voluminose, oppure leggere e curvate permettono di definire lo stile della seduta e di apportare un'impronta di carattere all'ambiente. Le forme più importanti e massicce potranno poi essere ingentilite ed ammorbidite da soffici pellicce di pecora ad esempio, per ricreare un perfetto ambiente in stile scandinavo. Le sedute invece più esili, accostate a gambe sempre in legno o a sottili strutture di supporto metalliche, nascono per arredare soggiorni in stile moderno e minimale. Non mancano poi soluzioni d'arredo imbottite, rivestite in tessuto, pelle o anche in pelliccia. Munite di piedini d'appoggio o con seduta ampia e pro

Articoli su : Complementi di arredo