Complementi di arredo Specchi

Magari avessimo tutti il nostro specchio magico da interrogare a nostro piacimento come la perfida strega della celebre favola disneyana; in realtà, gli specchi, quelli veri, fanno costantemente parte della nostra vita, della nostra casa e sono indispensabili più e più volte nell'arco delle nostre ventiquattro ore. Simboli di bellezza e vanità, senza di essi non sapremo che immagine ha il nostro volto e il nostro corpo. Riflettono, splendono, sdoppiano forme e figure, invertendo la destra con la sinistra e come complementi d'arredo li troviamo sparsi in tutta la casa: dall'ingresso alla camera da letto e ovviamente in bagno. Da terra o a parete, adesive e moderne o antiche ed importanti, queste sottili e piatte superfici riflettenti nascono dal vetro, che viene lavorato aggiungendo sul retro strati metallici, che conferiscono alla superficie il potere di rispecchiare le immagini.

Semplici fogli privi di cornici o elaborati oggetti di artigianato e design, gli specchi danno un tocco di decoro e di luce ad ogni angolo della casa. Partiamo dal bagno, luogo in cui questo oggetto ha un potere e un'importanza indiscussi. Posto generalmente sopra il lavabo, lo specchio in sala da bagno occupa spesso una grande superficie. Sovrapposto al rivestimento o agganciato alla parete nuda, ci dà il buon giorno alla mattina e l'arrivederci alla sera, sottolineando in modo oggettivo pregi e difetti della nostra fisionomia. Nella toilette questo accessorio è accompagnato per motivi di praticità e funzionalità ad un punto luce posto superiormente o nelle immediate vicinanze, illuminazione che ci consente di valutare più nel dettaglio ogni singolo centimetro del nostro volto. Alleato indispensabile durante le fasi di cosmesi e make up femminili, come pure nelle quotidiane operazioni di tolettatura maschili, nelle versioni più strutturate lo troviamo accompagnato ma mensoline e vani a giorno o da elementi contenitori, posti il più delle volte dietro la lastra vetrata. Nei modelli più tecnologici e nuovi lo troviamo invece integrato con led e/o retroilluminato, arricchito da comandi touch per l'accensione delle luci e innovativamente accessoriato con radio, uscite MP3 e monitor con orologio digitale, nonché con utilissimi meccanismi di antiappannamento.

Nella zona giorno gli specchi si caricano di un ruolo altamente decorativo ed assumono le più diverse forme, accompagnandosi alle più variegate cornici. Minimale o fortemente elaborata, la cornice che contorna lo specchio spesso ne definisce lo stile. Essendo un elemento estremamente semplice, la lastra di vetro riflettente è stato oggetto di innumerevoli variazioni sul tema, diventando in molti casi complemento d'arredo di design. Ecco quindi che sono nate superfici sfaccettate, effetti scacchiera, composizioni di elementi che danno vita a particolari forme geometriche, oppure a parole o a scritte d'amore e poi ancora, famose Veneri di Milo, giocosi puzzle e più spensierate farfalle, che non necessariamente risultano di tonalità neutra. Troviamo infatti superfici dalle sfumature dorate, bronzate e argentate, che in presenza di luce donano speciali scenografie di riflessi e giochi di colore all'intero ambiente.

Da non sottovalutare poi è la caratteristica di amplificazione dello spazio e della luce tipica degli specchi. Posti in lunghi e stretti corridoi, in ambienti piccoli e poco illuminati come gli ingressi, essi raddoppiano la sensazione spaziale, dando un maggior senso di ariosità. Molto ricercati sono poi i modelli antichi, quelli con preziose e barocche cornici dorate, che mostrano senza negarlo evidenti segni di opacità ed usura, che permettono di arricchire di storia e di fascino ambienti importanti, assumendo la stessa rilevanza di un bel quadro d'autore. In camera da letto sono invece apprezzati anche gli specchi da terra, colonnine con contenitore e specchiere girevoli o oscillanti, o alte lastre che portano sul davanti o nascondono sul retro ganci appendiabiti. Se non sta con i piedi per terra, nella zona notte lo specchio è quasi solitamente posizionato sopra il comò.

Articoli su : Complementi di arredo