Condizionatori portatili caratteristiche e modelli

Condizionatori portatili, come sceglierli e usarl

Il caldo si fa sentire e, se non disponete in casa di un impianto di condizionamento fisso, potete ricorrere ad un apparecchio portatile. In commercio ne esistono davvero molti, in grado di assolvere alle esigenze di ciascuno. Per sceglierli al meglio occorrono però alcune informazioni.

In linea generale questi elettrodomestici non richiedono un’unità esterna, tuttavia il calore prodotto durante il funzionamento dal motore, incorporato nell’apparecchio, deve essere espulso all’esterno; nella maggior parte dei casi ciò avviene attraverso un tubo (diametro in genere compreso tra i 12 ed i 15 cm) collegabile ad una finestra previo apposito foro nel vetro.

La potenza dell’apparecchio è espressa in BTU (British Termal Unit) e deve essere valutata in fase di scelta. Il fabbisogno refrigerante varia in funzione dell’isolamento della casa e della localizzazione geografica (mare, città,…), ma anche dell’ambiente da rinfrescare.

Devono essere considerati il volume, la superficie, l’ubicazione (ad esempio mansarda o piano terreno), l’esposizione (ad esempio nord, sud,…), il numero e l’ampiezza delle finestre del locale nonché le persone presenti (ad esempio piccolo ufficio) e gli eventuali dispositivi che usano energia elettrica (per evitare sovraccarichi).

Si possono calcolare i BTU necessari in modo approssimativo moltiplicando il volume del vano (larghezza x lunghezza x altezza) x 100 oppure moltiplicando 350BTU x i mq.

Orientativamente: 7000 BTU sono adeguati per raffreddare un locale di 16 mq, 9000 BTU per una superficie compresa tra i 20 ed i 25 mq, 10000 BTU per 30 mq, 12000 BTU per 35 mq, 14000 BTU per 40 mq e 18000 BTU per aree più estese.

L’EER , ovvero il rating di efficienza energetica, è dato dal rapporto BTU/watt consumati: più alto è il risultato, maggiori sono le prestazioni del condizionatore. Apparecchi di classe A o superiori consentono un risparmio energetico.

La rumorosità dei portatili, che un tempo rappresentava un problema, ora è diminuita, ma deve comunque essere valutata (vd decibel dichiarati dai produttori).

Ingombro ed estetica dipendono dal modello.

Per usare al meglio questi elettrodomestici bastano pochi accorgimenti: tenere porte e finestre chiuse, non coprire le griglie durante il funzionamento, non toccare l’apparecchio con le mani bagnate, non creare un’eccessiva escursione termica tra esterno ed interno (non si dovrebbero superare i 7/8 gradi), pulire costantemente i filtri e togliere la polvere dalla griglia di fuoriuscita dell’aria. Da evitare la collocazione su tappeti e superfici non piane e lisce, nonché vicino a fonti di calore o acqua.

In foto Pinguino PAC AN112 SILENT tecnologia innovativa (Real Feel Technology) e consumi contenuti caratterizzano questo prodotto dell’azienda De Longhi. L’apparecchio utilizza il Propano R290, un gas naturale non tossico che non ha alcun impatto sulla fascia di ozono e che consente un risparmio energetico. Riduce sia la temperatura, sia l’umidità. Pesa 30 kg. La potenza è di 11000 BTU, la classe energetica A+ ed è adatto a stanze sino a 100 mq. Dotato di maniglie e di ruote con sistema di blocco, è facilmente trasportabile da un ambiente all’altro. Consente tre velocità di ventilazione ed dotato di un filtro antipolvere nonché di un termostato di sicurezza. Può essere azionato tramite telecomando. Il timer è programmabile per 24 ore.

Condizionatori portatili

oneConcept Black Blizzard RC 2G Ventilatore a Piantana (41cm (16''), 50 Watt, 3 velocitá, oscillazione, Telecomando) Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 63,99€


Condizionatori portatili vantaggi

Condizionatori portatili vantaggi I vantaggi dei condizionatori portatili riguardano, in particolare, i mancati costi per interventi tecnici e la trasportabilità. Questi apparecchi, infatti, non necessitano né di lavori di muratura, né di costi di installazione. Inoltre, essendo dotati di maniglie e di ruote, possono essere facilmente collocati, anche nell’arco della stessa giornata, in ambienti diversi (ad esempio zona giorno e zona notte).

In funzione del modello, possono offrire anche funzione di sola ventilazione e funzione di sola deumidificazione.

In foto Dolce clima nano silent disegnato da S. Ercoli e A. Garlandini e prodotto dell’azienda Olimpia Splendid. E’ il condizionatore portatile più piccolo del mercato. Pesa 23 kg è alto 64 cm e profondo 35 cm. È dotato di maniglie laterali e di ruote. La potenza è di 8500 BTU, la classe energetica A. La condensa viene smaltita automaticamente quindi non deve essere utilizzata alcuna tanica. Come tutti i prodotti della linea Dolceclima, è dotato di Blue Air Technology che consente un’ampia diffusione dell’aria anche a bassa velocità; le alette sono orientabili.

Diverse le modalità di lavoro dell’apparecchio: ventilazione, deumidificazione, auto per rinfrescare in modo automatico in funzione della temperatura ambiente, sleep per ridurre la rumorosità durante le ore notturne, turbo per ottenere un super fresco. E’ azionabile tramite telecomando; il timer programmabile per 12 ore.

Electrolux 50293027004 Detergente per impianti di condizionamento

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,64€


Condizionatori portatili senza tubo

Condizionatori portatili senza tubo I condizionatori devono espellere all’esterno l’aria calda, pertanto parlare di condizionatori portatili senza tubo significa, in generale, fare riferimento o ai modelli trasportabili dotati di unità esterna (denominata valigetta) o ai deumidificatori. Questi ultimi, in particolare, hanno dimensioni piuttosto contenute e servono esclusivamente a ridurre il grado di umidità presente nella’aria.

In foto Vort-Kryo Polar 12 dell’azienda Vortice.

Peso 29,5 kg, BTU 11812, classe energetica A con funzionamento aria-aria ed acqua-aria.

Può operare in differenti modalità: automatico, raffreddamento, deumidificazione, ventilazione.

E’ dotato di filtro antipolvere e di filtro anti cattivi odori. Il timer programmabile per 12 ore anche attraverso telecomando.


Condizionatori portatili caratteristiche e modelli: Condizionatori portatili prezzi

Condizionatori portatili prezzi L’offerta di condizionatori portatili è molto ampia e variegata.

I prezzi variano, essenzialmente, in funzione delle prestazioni, dei materiali impiegati, della marca, del modello e del canale distributivo. Contano anche il periodo di acquisto (inverno o estate) e le offerte proposte, in particolare, dalla grande distribuzione. Una volta individuato il modello, quindi, sarebbe utile fare una ricerca per scoprire il prezzo migliore valutando anche le eventuali spese di trasporto, le garanzie offerte dal produttore e l’assistenza disponibile dopo l’acquisto.

In linea generale i prezzi per portatili nuovi sono attualmente compresi tra i 239 ed i 1000 euro

Alcune negozi di e-commerce propongono oggi: Comfee Fresco 9 bianco (8900 BTU) € 239, DE LONGHI PAC WE128ECO Silent (12000 BTU) € 999,99, Argo clima Slimmy (9000 BTU) € 279,00, OLIMPIA SPLENDID Ellisse HP (10000) BTU € 679,99.

Taluni modelli denominati condizionatori portatili, hanno un prezzo basso (circa € 130), ma in sono in realtà ventilatori e rinfrescatori d’aria.

In foto condizionatore portatile AP-09CR4SEJS della marca Hisense.

9000 BTU, EER pari a 2,61, rumorosità dichiarata 52 Db. Di facile utilizzo, può funzionare in modalità smart, super raffreddamento e notturna. E’provvisto di un sistema automatico di deumidificazione e di un sistema automatco di evaporazione della condensa. Azionabile tramite telecomando e programmabile grazie al timer 24 ore. La garanzia di tre anni, viene estesa di 24 mesi per il compressore.