Doccia da giardino: outdoor rigenerante

Docce per esterno

Per chi possiede un giardino e/o una piscina, la doccia per esterno è un piccolo e al contempo enorme valore aggiunto. Perché permette di lavarsi o semplicemente rinfrescarsi quando fa molto caldo, senza necessariamente entrare in casa. Pochi passi e voilà, ecco un’immediata sensazione di benessere che coinvolge tutto il corpo. E magari, poi, ci si concede una bella siesta. L’offerta sul mercato, per quanto riguarda la doccia da giardino, è molto ampia. Esistono svariati modelli: si va da quelli più semplici ed economici a quelli più moderni, dotati di dispositivi tecnologici che puntano ad aumentare il livello di comfort ma anche a salvaguardare l’ambiente tramite un risparmio di acqua. Si giunge fino alle docce di design, che con la loro originalità e raffinatezza cambiano l’aspetto del giardino stesso. Ci sono le docce classiche e quelle solari, che scaldano l’acqua proprio grazie al sole e consentono così di evitare l’installazione di impianti ad hoc. In tutti i casi, le docce per esterno appaiono sempre più curate in ogni particolare ed efficienti. Per quanto concerne i materiali, generalmente le colonne sono in acciaio inox oppure in alluminio trafilato, in polietilene, iroko o teak. Vengono montate su pedane apposite o abbinate a piatti doccia. Interessante la nuova collezione di docce per esterni in acciaio inossidabile e gomma siliconica messa a punto da Cea (Centro energie alternative): fra le altre proposte c’è anche Stilla (nella foto), colonna doccia in acciaio inox AISI 316/L con getto a miscelazione idroprogressivi e deviatore per getto pioggia e getto a cascata. Disponibile con finitura satinata o lucida. Design Giorgio Parise. Misura: H 245 cm.
Docce per esterno


Doccia per esterni

Doccia per esterni La collocazione della doccia da giardino dev’essere studiata bene: è opportuno individuare, infatti, un posto dove anche il sole pomeridiano possa raggiungerla. Per l’installazione, naturalmente, sono necessari scavi e lavori idraulici per creare l’impianto di trasporto dell’acqua; dunque bisogna fare tutte le valutazioni del caso. Se possibile, si consiglia di installare anche un portasalviette in modo da avere l’asciugamano sempre a portata di mano. I prezzi delle docce per esterni sono estremamente variabili. Perché tante sono le tipologie delle docce stesse. Chi sceglie una soluzione molto “basic”, ovvero una semplice colonna senza neanche il piatto, può spendere anche meno di cento euro. La cifra sale, e anche parecchio, se invece si decide di acquistare una sofisticata doccia di design nonché figlia delle ultime tecnologie: facile superare i mille euro. Ma ne vale la pena, perché in questo caso di gode di un piacere davvero impagabile. Una ventata di sensazioni rigeneranti. Nel catalogo Outdoor 2016 del Gruppo Zucchetti.Kos, una nuova collezione elegante e funzionalmente all’avanguardia disegnata da Ludovica+Roberto Palomba, c’è anche Wazebo - Water Wellness Gazebo. Non una semplice doccia da giardino, bensì un vero e proprio mini padiglione wellness che consente di godere dei benefici dell’acqua a contatto diretto con la natura senza tuttavia rinunciare al comfort di un box. La struttura in questione è aperta, in metallo tubolare e completata da una pedana a doghe in Wpc. Grazie a un miscelatore monocomando a joystick è possibile regolare il flusso dell’acqua ed utilizzarla sia fredda che calda. Il grande soffione a pioggia regala un getto rilassante, ma la portata dell’acqua viene controllata al fine di evitare inutili sprechi. Wazebo si installa con facilità, su ogni tipo di superficie, anche direttamente sul prato.

  • Piatti doccia Quando realizziamo una doccia, la scelta fondamentale che si deve fare è quella del piatto doccia: infatti, negli ultimi anni le possibilità di preferenza sono davvero diventate tantissime, a differen...
  • piatto doccia flow blubleu Sembra che la antichissima, confortevole e immancabile vasca da bagno che, un tempo era quasi obbligatoria almeno in uno dei bagni in tutte le case, stia pian piano per essere rimpiazzata dalla più se...
  • piatto doccia filopavimento in corian I piatti doccia filo pavimento sono soluzioni che prevedono l’esclusione di differenze altimetriche a livello del pavimento: possono essere realizzati mediante l’inserimento di appositi piatti doccia ...
  • open Spin Samo Nell’acquisto di un pannello doccia per il bagno è importante valutare accuratamente diversi fattori inerenti l’aspetto estetico e aspetto funzionale: cosa importante è che il box doccia sia in armon...


Doccia da giardino: outdoor rigenerante: Piatto doccia per esterno

Piatto doccia per esterno Come per l’ambiente bagno, anche per quanto riguarda la doccia da giardino è fondamentale scegliere il piatto con estrema cura e attenzione. Generalmente si prediligono i piatti doccia in acciaio inox, con o senza rivestimento teak; oppure in pietra naturale (il travertino in primis) per un effetto più rustico e suggestivo. O, ancora, in muratura. In calcestruzzo. Tutti materiali che affrontano bene gli agenti atmosferici. Negli ultimi tempi si sta diffondendo l’utilizzo del pvc, piace molto quello con effetto legno. Così come sono graditi i piatti doccia prefabbricati, che consentono di risparmiare tempo ed evitare il troppo disordine nella fase dell’installazione. Grazie a un design ispirato alla natura, alle sue forme morbide e avvolgenti, il piatto doccia Laghetto di Arkema Design sa farsi subito riconoscere. E’ realizzato in polietilene Hd, materiale particolarmente adatto agli ambienti esterni, e viene realizzato in diversi colori. Ha la superficie anti-sdrucciolo effetto pietra e lo scarico orizzontale che consente il montaggio senza fori a pavimento o modifiche strutturali. Resistente ai raggi ultravioletti e anche alla salsedine. Si inserisce con facilità in qualsiasi ambiente, le sue dimensioni ridotte e la sua leggerezza – pesa soltanto 13 kg – rendono estremamente agevole qualsiasi spostamento. Laghetto si aggancia e si stacca da una doccia in pochi minuti, è stato progettato proprio per essere montato o smontato anche da chi è meno esperto. Viene spesso abbinato alle docce solari Jolly o Happy (come nella foto).