Pagina 1 di 3

qual'è meglio?

MessaggioInviato: 02/10/05 16:07
da spiffi9160
Secondo voi è meglio una casa in campagna (piccolo paese) o in città?? :?:

MessaggioInviato: 02/10/05 16:22
da people
chi meglio di me puo' risponderti?
io mi sto trasferendo dalla periferia ,dal verde al centro .
Fin quando non e' nata mia figlia non mi rendevo conto della differenza tra il vivere in centro e in periferia(campagna) .
.E' vero respiri aria buona ma vivi anche attaccato all'auto.
Vivere in campagna e' vero vuol dire tranquillita' ,ma significa anche rinunciare un po' alla 'gente' ,se torni prima a casa ti scocci di prendere l' auto e uscire ,invece se sei in centro scendi anche per 10 minuti a vederti un po' di negozi ,i tuoi figli fanno una vita sociale piu' piena ..
Adesso mia figlia puo' frequentare tanti nuuovi amici ,scendere anche per una passeggiata di 10 minuti ,andare a casa dell'amichetta,frequentare una palestra e se .....HA BISOGNO DI UNA PENNA NON RIMANDARE SEMPRE AL GIORNO DOPO
e se stai male ti affacci al balcone e vedi gente passare ,vedi che la vita scorre e il tempo non sembra non passare mai...
SE TORNASSI INDIETRO NON ANDREI PIU' A VIVERE IN CAMPAGNA ,e' vero che le case costano meno ma quante rinunce...

MessaggioInviato: 02/10/05 16:32
da spiffi9160
è vero, però mi pongo questo problema perchè mio marito vuole andare a vivere in campagna, dice se compriamo una casetta là, la vita sarebbe più tranquilla. :( io ho sempre vissuto in città dalla nascita e mi dispiacerebbe cambiare casa, le mie abitudini, uscire dal portone e trovarsi di fronte il supermercato, oppure prendere ogni mattina la automobile per andare al lavoro.
non sò se dire di si oppure oppormi a questa decisione!!
cosa dovrei fare??? HELP

MessaggioInviato: 02/10/05 16:51
da Lorena
Bisogna vedere cosa si intende per campagna. Se è un luogo tranquillo, ma ben collegato alla città, allora io direi di sì!
Sono nata e scresciuta in città, ma non al centro. Al lavoro devo andare per forza con l'auto a fare la spesa pure, perchè i vecchi negozietti di quartiere hanno chiuso... quindi la differenza non la vedo... sogno una casetta indipendente, con il giardino, dove gli unici rumori sono quelli della natura... però con una super strada nei paraggi per arrivare velocemente ovunque! :wink:

Se poi si parla di "campagna scampagnata" :P , cioè un luogo dove la casa più vicina è a 10 km, dove devi fare curve di strade sterrate ogni giorno... allora no.

MessaggioInviato: 02/10/05 16:55
da people
io non mi sto trasferendo da una campagna scampagnata,ma vorrei far capire la differenza che c'e' tra vivere dove tutto e' a portata di mano e dove invece anche per la sciocchezza ci vuole tempo
dove se hai 10 minuti di tempo devi per forza stare in casa ,invece se abiti in citta' ti infili un giacchino e guardi una vetrina,,,,

MessaggioInviato: 02/10/05 16:57
da Lorena
Sì, People, ma devi vivere in centro o almeno nella prima fascia fuori dal centro. se vivi in periferia come me (e non è una periferia brutta, anzi!), negozi da guardare nei 10 min. liberi cmq non ce ne sono!

MessaggioInviato: 02/10/05 16:58
da Anouk
Io mi sono trasferita in una "campagna scampagnata" ... praticamente è un prolungamento della periferia dove abitavamo prima.
C'è il salumiere, il macellaio, la farmacia, un giornalaio/cartoleria ... e la fermata dlel'autobus davanti a casa che ti porta in cetnro.
In centro ci vado già tutti i giorni per lavoro. Se posso evitare almeno durante il w.e.
Certo se mi parli di una casa in cima a qualche bricco isolato allora anche io ho le mie riserve ... ma così .. per me è uguale ... tanto la macchina la usavo pure prima ...

MessaggioInviato: 02/10/05 17:08
da people
Lorena ha scritto:Sì, People, ma devi vivere in centro o almeno nella prima fascia fuori dal centro. se vivi in periferia come me (e non è una periferia brutta, anzi!), negozi da guardare nei 10 min. liberi cmq non ce ne sono!


ma e' diverso,io ho la solita edicola che se non fai in tempo non riesci a trovare il giornale,specie se vicino cìeì un gadget
sai quante volte non ho trovasto il giornalino per mia figlia
ho un supermercato vicino ma vedi sempre le stesse facce ,in realta' non devi comprare nulla ma e' solo un modo per non stare a casa
adesso invece in centro non ho che la scelta ,e se la signora che vende la frutta mi e' antipatica non sono costretta ad andarci per forza....

spero di essermi spiegata meglio
sarta' che nella mia citta' ,che e'molto grande ,la differenza tra citta' e periferia si nota di piu'..

MessaggioInviato: 02/10/05 17:17
da spiffi9160
io intendo una casa che è a 20 km dalla periferia della città che per arrivare in centro ci metti una ventina di minuti. poi quando il mio bambino diventerà grande io non mi fido di lasciarlo andare da solo in autobus e io non potrò neanche accompagnarlo causa lavoro.
sono andata a vedere i servizi di questo paesino c'è :
la fermata dell'autobus
un edicola
2 bar
lo spizio e un mini market :? :(

MessaggioInviato: 02/10/05 17:23
da people
spiffi9160 ha scritto:io intendo una casa che è a 20 km dalla periferia della città che per arrivare in centro ci metti una ventina di minuti. poi quando il mio bambino diventerà grande io non mi fido di lasciarlo andare da solo in autobus e io non potrò neanche accompagnarlo causa lavoro.
sono andata a vedere i servizi di questo paesino c'è :
la fermata dell'autobus
un edicola
2 bar
lo spizio e un mini market :? :(


pensa che la mia e' a 2km dalla citta' e mi sto trasferendo

tu parli di bambino ,e se hai una femminuccia che alla sera incomincia a voler uscire con gli amici?

MessaggioInviato: 02/10/05 17:25
da luna
Io ho votato la città, sono troppo abituata e mi piace uscire a piedi e sapere che posso raggiungere i luoghi senza dover camminare sulle strade statali. :wink: Certo però se mi dici che abiti fuori roma ma sempre in città, in un quartiere brutto e ti ci vogliono tre ore per arrivare da un posto all'altro allora sceglierei un almeno un luogo con un pò di verde attorno.

MessaggioInviato: 02/10/05 17:26
da Anouk
Digli che non te la senti per motivi pratici. D'altronde sono sempre le donne che fanno avanti indietro da corsi di nuoto- ballo-catechismo-dopo scuola - feste di compleanno e vai col liscio...

.. ti dico con la mia soluzione non mi ha cambiato un grancheé ... essermi spostata da un'altra parte avrebbe fatto una grossa differenza...

parlagliene con serenità e valutate altre proposte ---

MessaggioInviato: 02/10/05 17:44
da okrim
Io ho risposto campagna.

Vivo in un paesino di circa 1400 abitanti, ma la frazione dove abito ne fa solo 800. Siamo in montagna (non tanto in alto però), per le città più vicine ci vuole più di un'ora di macchina, i collegamenti sono scarsi, se devi prendere un treno, un'autostrada per non parlare di un aereo dovunque tu vada come minimo c'è un'ora di strada. Non abbiamo centri commerciali, ci sono solo alcuni negozietti di vicinato. Per andare a scuola (superiori) se quello che vuoi fare è vicino bene altrimenti bisogna andare in collegio nelle città più vicine.
Abbiamo due cinema e un teatro nel raggio di 30 km. Non ci sono discoteche, pochi locali... Insomma sembriamo fuori dal mondo, ma io non lascerei per nulla al mondo questa tranquillità, questa pace, quest'atmosfera. Non c'è traffico, non c'è praticamente delinquenza, non c'è sporcizia, non c'è inquinamento, non c'è stress, tutti ci conosciamo, c'è la possibilità di fare tanto associazionismo e volontariato.
Secondo me quello che conta è la qualità della vita: se vivere in città significa da una parte la comodità e i servizi e dall'altra i pericoli, lo stress e l'inquinamento, allora...."voglio andare a vivere in campagna!!"
Altrimenti se credi che i vantaggi siano comunque maggiori e le minacce trascurabili, devi far presente al tuo compagno le tue perplessità: vedrai che insieme troverete la soluzione migliore per la vostra famiglia. :)

MessaggioInviato: 02/10/05 17:54
da spiffi9160
Grazie mille ne parlerò stasera a cena.
grazie ancora di tutto
:D

MessaggioInviato: 03/10/05 8:25
da tidelady
sono arrivata tardi ma ho votato città!

anche se sono di milano e tra traffico, smog , rumori a volte diventa intollerante, non riuscirei ad andare a vivere in campagna!

tuo marito che ti ha detto?