Gazebo e Tende da Sole : Veranda

Concetto antico, ereditato dagli incroci linguistici del bengalese e del portoghese, la veranda rappresenta quella parte di terrazza chiusa o porticato, che fa sconfinare l’abitazione verso l’esterno. Nel tempo e più in linea con il concept attuale, la veranda diventa uno spazio di grande charme, in grado di restituire alla casa praticità e fascino: un luogo di accoglienza, di relax o una zona funzionale, che trasforma il nostro modo di abitare.

La struttura di una veranda può essere diversificata a seconda degli ambienti e delle esigenze: le verande in legno, in pvc, con struttura in alluminio, in acciaio, a vetrate oppure apribili sono perfette per sfruttare al meglio terrazze o spaziosi balconi, o per chi dispone di un garden o di un ampio outdoor.

Di notevole importanza sono tutti gli aspetti normativi del regolamento edilizio che stabiliscono i criteri di costruzione della veranda all’interno di una casa. Nel caso in cui si tratti di un ampliamento del proprio balcone o terrazzo, le strutture a vetrata che andranno a chiudere il locale devono essere dettagliate in un progetto ad hoc, redatto da geometri, architetti o ingegneri professionisti, contenente la tipologia di veranda che si intende costruire, con 2 o 3 lati di superficie vetrata, e che occorre presentare all’Ufficio Tecnico del proprio Comune di appartenenza insieme alla richiesta di autorizzazione. Nel caso in cui l’abitazione si trovi all’interno di un condominio, è necessario munirsi di una autorizzazione condominiale specifica e delineare un progetto che risponda a determinati requisiti: la costruzione della veranda, infatti, deve disporre dello spazio volumetrico adeguato; non deve modificare l’aspetto esterno della facciata dell’abitazione, nè nuocere agli appartamenti confinanti in termini di luminosità o circolazione di aria. L’ampiezza delle verande costruite a chiusura di un terrazzo devono essere arretrate rispetto alla facciata dell’abitazione, in modo da non essere sporgenti e non possono superare il 25% della superficie totale del terrazzo stesso, né essere costruite con parti in muratura. La veranda infatti è per legge uno spazio dedicato alla permanenza, non abitabile quindi e completamente removibile, se necessario. Una volta risolti tutti i requisiti di tipo tecnico e ottenuta l’approvazione del progetto di costruzione, occorre redigere la Dichiarazione di Inizio Attività e presentarla all’Ufficio Tecnico del proprio Comune. Ottenuti tutti i permessi e le approvazioni, si ottiene il definitivo via libera alla costruzione della veranda. Gli ultimi due step burocratici prevedono il controllo della normativa relativa al risparmio energetico e l’aggiornamento sulla variazione catastale dell’abitazione.

Conquistato, quindi, un nuovo spazio all’interno della casa e in base all’utilizzo che si intende fare della propria veranda, è opportuno pensare ad un sistema di ventilazione del locale, che sia adeguato e perfetto per qualsiasi momento e in ogni stagione. In questo senso, è possibile scegliere tra verande che offrono una struttura a vetri apribile, oppure dotare il locale di un sistema di climatizzazione se si opta per una veranda con struttura fissa in alluminio e vetro o legno e vetro.

Le soluzioni offerte dal mercato dell’arredo per la realizzazione della veranda perfetta sono moltissime e propongono una grande varietà di materiali e di soluzioni tecnologiche innovative e resistenti nel tempo.

Se la nostra veranda si affaccia su un outdoor di piccole dimensioni è possibile dotare le vetrate di coperture specifiche, che garantiscano massima privacy e quindi un miglior benessere. In particolare, le coperture con profili in alluminio. monolitico o lavorato a taglio termico, possono essere dotate anche di gronde specifiche per lo scarico dell’acqua integrate nella struttura: la performance di questo tipo di copertura è molto alta e la manutenzione particolarmente semplice. Oltre alla riservatezza, un’ottima copertura deve garantire anche un adeguato isolamento termico, in particolare per quelle verande che confinano con garden spaziosi. In questo caso le coperture hanno strutture realizzate in vetro antisfondamento, in plexiglass, policarbonato o PVC, in legno, ferro battuto, rame, alluminio oppure si possono avere pannelli coibentati, dotati di profili, gu

Articoli su : Gazebo e Tende da Sole