Idee e consigli per la scelta delle librerie in vetro

I motivi per acquistare una libreria in vetro

Le librerie sono presenti praticamente in ogni casa, in virtù della loro utilità e del loro grande potere decorativo. Nella maggior parte dei casi, per ovvi motivi, presentano una struttura importante e robusta e capita quindi che si incontrino difficoltà nell’abbinarle agli altri arredi senza correre il rischio di saturare l’ambiente. Ciò vale soprattutto nel caso di ambienti poco ampi o non sufficientemente illuminati. La soluzione? Le librerie in vetro. Solide e al contempo leggere.



Il maggiore pregio di una libreria in vetro è proprio questo, la capacità di offrire il sostegno necessari per i libri e altri oggetti e al contempo dare una sensazione di ariosità. Le librerie in vetro rappresentano una perfetta espressione di quel design minimalista e funzionale che oggi, per molti versi, appare necessario e irrinunciabile. Inoltre, altro fattore tutt’altro che trascurabile, le librerie in vetro rendono più luminose le stanze e sono ambasciatrici di raffinatezza.



Non di rado, in più, il vetro viene associato al metallo o al legno nel nome di una contaminazione materica che fa ulteriormente incrementare il grado di fascino ed efficienza. Così come si trovano in commercio librerie realizzate in vetro colorato, per dare un tocco di vivacità e personalizzazione. I giochi di colori hanno sempre un ruolo di primo piano. In foto la libreria Isola di Gallotti&Radice, a spalla portante e realizzata in cristallo trasparente extralight 12mm temperato.

libreria Isola di Gallotti&Radice


Pro e contro delle librerie in vetro

libreria Cubic Glass di Bonaldo Come abbiamo visto nel paragrafo precedente, la leggerezza formale e visiva, unita alla facoltà di rendere più ariosi e luminosi gli ambienti, sono i principali pregi delle librerie in vetro. Si aggiunge l’estrema versatilità stilistica: le librerie di questo tipo, infatti, si abbinano facilmente agli arredi sia classici che moderni. Non solo.



Doveroso è tirare in ballo pure le librerie in vetro divisorie, che consentono di dividere uno stesso ambiente in più zone sostituendo egregiamente pareti in cartongesso o altre soluzioni. Le librerie bifacciali in vetro, grazie alla loro trasparenza, separano sì, ma allo stesso tempo non “chiudono” e non ostacolano il passaggio della luce naturale.



Sostanzialmente, le librerie in vetro possono avere un unico difetto: la fragilità, la delicatezza. D’altra parte, si fa presente che praticamente tutte vengono realizzate in vetro temperato, definito così per via della tempra, un processo termico che lo rende più duro e resistente. Comunque sia, è sempre bene trattare con cura la libreria in vetro e prestare attenzione. In foto la libreria Cubic Glass di Bonaldo, disponibile nella versione fissa oppure girevole.


  • Mobili salotto zalf Il salotto è il cuore pulsante di ogni abitazione. Nella maggior parte dei casi è la prima stanza in cui ci si imbatte una volta entrati in casa, è quella in cui si spende la maggior parte del tempo i...
  • Librerie bifacciali Nelle case di oggi, dove la zona giorno non è quasi mai scandita, come una volta, da ambienti destinati a funzioni specifiche, ma piuttosto costituita da un unico locale in cui convivono attività diff...
  • Librerie componibili moderne Non solo libri, ma anche riviste, oggetti e soprammobili. Per riporre tutto ciò che si desidera in maniera funzionale ed ordinata e per arredare il soggiorno o qualsiasi altro ambiente della casa, ogg...
  • Librerie salvaspazio Arredano solitamente le pareti del soggiorno e della sala da pranzo, oppure trovano spazio nella zona notte, e costituiscono un prezioso aiuto per riporre ordinatamente libri ed oggetti. Composte da e...


I vantaggi di una libreria modulare in vetro

libreria modulare Quantum glas italia Oltre ai pregi già illustrati, che accomunano tutte le librerie in vetro, quelle modulari ne hanno uno che davvero fa la differenza: si possono adattare alle esigenze individuali. La forma, la struttura e le dimensioni delle librerie in vetro modulari, cioè, cambiano di caso in caso. A seconda dello spazio disponibile e in cui si intende collocarle. E c’è pure un’altra caratteristica degna di nota.



Proprio in virtù della modularità, è possibile mutare l’aspetto delle librerie in vetro più volte (passando per esempio da una configurazione lineare a una disposizione angolare), quando si desidera, rinnovando così l’estetica della stanza a costo zero e a fronte di un impiego di tempo minimo.



In foto la libreria modulare Quantum, presentata da Glas Italia in occasione del Salone del Mobile 2018. È composta da scatole di misure differenti, tutte in cristallo trasparente extralight mm 10 temperato, incollato a 45 gradi, e sovrapposte in modo volutamente irregolare. Si sceglie fra lo schienale in cristallo extralight, fumé, bronzo e le finiture “Cristalli trasparenti colorati”, “Cristalli diffusori colorati opachi”, “Cristalli diffusori colorati lucidi”. Le scatole poggiano su una base in legno di rovere termotrattato e fissate tra di loro tramite giunti metallici.


Idee e consigli per la scelta delle librerie in vetro: Scopri le librerie in vetro sospese

libreria Dazibao di Tonelli Gli arredi sospesi sono una concreta risposta alle esigenze abitative del nostro tempo; un tempo in cui la maggior parte delle abitazioni ha superfici limitate e rende quindi indispensabile la massima ottimizzazione degli spazi. Scrittoi sospesi, mobili tv sospesi, consolle sospese: l’elenco è lungo. E ne fanno parte anche le librerie in vetro.



Scegliere una libreria in vetro sospesa significa portare ai massimi livelli la sua leggerezza e creare abbinamenti di grande effetto a fronte di un ingombro ridotto al minimo. Nella parte inferiore della parete che ospita la libreria, ad esempio, è possibile sistemare un divano oppure delle poltrone, creando così una confortevole e accattivante zona lettura.



E si consideri pure che le librerie sospese in vetro donano grande potenza espressiva alla parete stessa, che catalizza l’attenzione nel segno però della classe e dell’eleganza. In foto vedete la libreria Dazibao di Tonelli, disponibile nella versione sia orizzontale che verticale, con schienale laccato nero o bianco.