L'evoluzione delle piastrelle in gres porcellanato

I nuovi formati

Le piastrelle in gres porcellanato si confermano, come dimostrato dall’edizione appena conclusasi di Cersaie, fiera della ceramica e del bagno, il materiale di tendenza per rivestire pavimenti e pareti di casa. L’unione tra l’antico sapere della lavorazione della ceramica e l’innovazione tecnologica, hanno permesso alle aziende del settore di creare un’incredibile varietà di modelli, in modo da soddisfare ogni esigenza, gusto e destinazione del prodotto. La robustezza e la praticità del gres porcellanato inoltre, sono i valori chiave che hanno portato alla sua massiccia diffusione. Una delle grandi innovazioni mostrate quest’anno a Cersaie è lo sviluppo di nuovi formati, resi possibili dalla grande flessibilità del materiale ceramico: si passa da mattoncini formato 10 x 30 in stile retrò (ideali per ricoprire le pareti del bagno o della cucina), presentati da Ragno con la nuova collezione Brick Glossy, a lastre lunghe fino a 5 metri per lato che regalano una continuità visiva e un risultato sorprendente sui pavimenti. Anche per gli spessori, la tecnologia consente risultati eccezionali, come le piastrelle sottilissime di 4 millimetri o quelle di 20 millimetri, ideali per i top di bagni e cucine. Quadrate, rettangolari, larghe, lunghe, formato maxi o mini, la scelta delle piastrelle in gres porcellanato per il cliente è vasta e sorprendente.
piastrelle in gres porcellanato

I Am ABK Tazza Ufficiale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,84€


I colori

gres porcellanato L’attuale tendenza cromatica per le piastrelle in gres porcellanato punta su colori sobri e naturali, sia per le superfici opache che per quelle lucide. Questo ha spinto le aziende ad uno studio accurato sulle tonalità dei colori proposti, in modo da creare un’ampia varietà di scelta. A Cersaie 2015 i colori protagonisti sono stati il marrone, il tortora e il grigio con le loro infinite sfumature. Presenti anche tinte meno convenzionali come il bordeaux, il verde petrolio e l’azzurro, nelle nuance più tenui e opache. Insomma, poco spazio a colori accesi e decisi, ma essenzialità e naturalezza sono il filo conduttore della ricerca su cromaticità ideali per le piastrelle di casa. Marazzi ha espresso chiaramente questa tendenza nella sua nuova collezione Materika, che trae ispirazione dai colori naturali del cemento e li esprime in svariate nuance che dal bianco passando attraverso colori intermedi come il beige e il fango, giungono alla tonalità più scura dell’antracite.


  • arredo bagno karol k08 Da oltre 30 anni Karol produce ambienti per cucina e arredi bagno. Le due linee di produzione si differenziano per Target di mercato al quale si rivolgono. Nel bagno i modelli si caratterizzano attrav...
  • pulire bagno Il bagno è il luogo della casa che maggiormente deve essere pulito ed igienizzato tutti i giorni dato che viene utilizzato in ogni momento da tutti i componenti della famiglia. Per pulirlo bene ed in ...
  • Pulire le fughe del pavimento La fuga è quello spazio che intercorre tra una mattonella e l'altra ed è necessaria per conferire elasticità al pavimento e, spesso, anche per migliorarne l'estetica. Le fughe, generalmente, vengono r...
  • Il primo passo per far brillare le tue piastrelle Le piastrelle si trovano in tutte le case e, generalmente, rivestono le pareti di bagno e cucina. Inoltre costituiscono il nostro pavimento, quindi è importante che siano sempre pulite e perfette. Man...

81 adesivi per piastrelle formato 10x10 cm - PS00033 Adesivi in pvc per piastrelle per bagno e cucina Stickers design - Decori portoghesi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,9€
(Risparmi 6€)


Le texture e i decori

piastrelle in gres Sono i decori e le texture, nuovi, inediti e sorprendenti che conferiscono alle piastrelle in gres porcellanato un valore indiscutibile e le rendono protagoniste dell’ambiente. A Bologna sono state presentate piastrelle con decorazioni floreali, effetti mosaico, figure astratte e linee che ricordano fortemente il gusto barocco. La stampa digitale svolge un ruolo fondamentale in questo processo di cura meticolosa dei dettagli, permettendo di riprodurre particolarità e imperfezioni della materia, dalla rugosità del cemento fino a grafismi particolari che si ispirano all'action painting o caratteri tipografici. La piastrella diventa quindi unica e personalizzabile, classificandosi come un imprescindibile elemento d’arredo adattabile a tutte le esigenze del cliente. Un esempio di come le texture si adattino ormai a qualsiasi elemento, viene proposto dalla collezione Digitalart di Ceramica Sant’Agostino, che riesce addirittura a riprodurre le trame uniche e affascinanti dei tessuti, creando un effetto tridimensionale sia al tatto che alla vista.


L'evoluzione delle piastrelle in gres porcellanato: Piastrelle gres porcellanato effetto legno e non solo

  • Ceramiche Keope, Moov
  • Fap Ceramiche, Bark
  • Fiandre, Marmi Maximum
La caratteristica più importante delle piastrelle in gres porcellanato è quella di saper riprodurre perfettamente i materiali che si trovano in natura e nell’ambiente in cui viviamo. L’esempio più classico e diffuso è quello del legno; Negli anni la riproduzione di questo materiale si è fatta sempre più precisa, arrivando a dare vita a venature e colori delle varie essenze di legno e addirittura finiture come il “taglio a sega” o la “piallata”. Ogni piastrella è diversa dall’altra e crea un ambiente rilassante e disteso. Un altro esempio d’imitazione, che invece prende spunto dall’ambiente urbano, è il finto cemento: in questo caso la decorazione digitale permette di ricreare tutte le irregolarità di questo materiale, trasmettendo un senso di modernità ed eleganza e adattandosi con facilità sia all’uso casalingo, sia a spazi pubblici o commerciali. Le piastrelle che imitano il marmo, poi, saranno apprezzate dagli amanti della classicità e della raffinatezza. I produttori sono riusciti a imitare perfettamente questo nobile materiale, riproducendone la lucentezza e le preziose venature. Per rendere il risultato il più naturale possibile, si è arrivati a ridurre al minimo lo spazio delle fughe, rendendo difficile accorgersi della differenza col materiale originale.

In foto:

Atmosfere underground per la collezione Moov di Ceramiche Keope, che reinterpreta la bellezza di un materiale industriale come il cemento.

Sceglie la nuance Artico per rivestire il pavimento di un living moderno, riproducendo alla perfezione le venature del legno, la collezione Bark di Fap Ceramiche.

Fiandre amplia la gamma di formati per Maximum, prodotto in gres porcellanato proposto in superficie di 4,5 metri quadri per singola lastra: vengono ora introdotti nuovi formati “intelligenti” quali il 300x100 cm e il 100x100 cm. Le dimensioni, le irripetibili gradazioni cromatiche e giochi di venature sempre diversi tra loro fanno di Marmi Maximum un rivestimento comparabile ai più pregati e rari marmi di cava.