Lavabi bagno quali materiali scegliere

I lavabi bagno in ceramica

A colonna, da incasso o semi incasso, sospesi, da appoggio, free standing, integrati nel top: i lavabi del bagno si presentano in un’ampia scelta di forme, in grado di contribuire a dare carattere a questo ambiente. Anche in fatto di materiali, le opzioni sono davvero molte, a cominciare dalla tradizionale ceramica.



Il lavabo in ceramica è in effetti il più diffuso nei bagni, per via delle sue caratteristiche:

  • è antibatterico, anticalcare, facile da pulire;

  • ha bella estetica e tanti colori oltre al classico bianco;

  • resiste agli urti e ai detergenti non aggressivi;

  • dura nel tempo;

  • si basa su buon rapporto qualità/prezzo.

    Un difetto: può scheggiarsi e non può essere riparato.

    L’evoluzione tecnologica permette lavabi in ceramica trattati con sostanze particolari per regalare sempre maggiore resistenza, bordi dagli spessori sottili e piacevolezza al tatto.

    I lavabi Ipalyss di Ideal Standard sono sottili ma robusti ed eleganti, grazie all’ultraresistente Diamatec, miscela di allumina e argilla calcinata.

lavabi Ipalyss di Ideal Standard


I lavabi per il bagno in gres porcellanato

Tra i protagonisti dei materiali per i lavabi in bagno, così come per i rivestimenti di pavimenti e pareti, c’è il gres porcellanato, ottenuto da un impasto che è un mix di argilla, sabbia, feldspati, caolino, pigmenti, poi cotto ad alte temperature e ceramizzato.

Le sue caratteristiche sono:

  • impermeabilità;
  • durevolezza;
  • resistenza alle abrasioni, alle macchie, ai graffi, agli urti, ai raggi solari (non scolorisce);
  • igiene e facilità nella pulizia.



Il lato molto apprezzato del gres è che riesce a simulare nell’aspetto le texture e l’aspetto dei materiali naturali tra i più vari, in primis il marmo, a costi inferiori rispetto agli originali, permettendo anche numerosi finiture, cromie, formati.

Un difetto è la non elevata malleabilità, che consente solo lavabi dall’aspetto squadrato.



Finora, però, poiché ricerca e sperimentazione sul gres continuano per raggiungere soluzioni di arredo e design ad ampio spettro.

Nella collezione Bath Design, ABK sdogana il gres porcellanato anche per i lavabi freestanding, di sicuro effetto per un bagno contemporaneo, grazie alle varie dimensioni delle lastre WIDE, dallo spessore di soli 7 mm.


  • scavolini aquo Arredare il bango significa puntare sulle forme, sui materiali e sulle tendenze che possano valorizzare il contesto abitativo, ma soprattutto stimolare emozioni in chi lo vive. I mobili che arredano l...
  • Proposta Cerasa C’era una volta il bagno. Molto tempo dopo è nato il concetto di wellness e niente è stato più come prima. L’idea di prendersi cura del corpo in funzione di un benessere rigenerante ha interessato dap...
  • Vasca da bagno ovale rapsel Ricerca, innovazione e audacia – queste sono le tre forze motrici che hanno caratterizzato Rapsel sin dalla sua nascita nel 1975, e che l’hanno contraddistinta come ditta “trend setter” nel mercato de...
  • lavabo da bagno kerasan aqua libre Kerasan, impegnata nel rinnovo delle linee produttive e dell’intera gamma delle linee di sanitari, presenta Agua Libre, un progetto modulare per il bagno. Libera interpretazione dell’ambiente bagn...


Il lavabo bagno in vetro

lavabo gala glass design Materiale raffinato, adatto a un bagno di lusso, il vetro nei lavabi dona riflessi e trasparenze molto eleganti, che possono cambiare le loro nuance grazie a pigmenti di tanti tipi.

Senz’altro il vetro, che si forma dalla solidificazione dell'ossido di silicio senza cristallizzare, permette di essere gestito in numerose forme.



Si tratta dunque di un elemento di grande arredo, soprattutto quando è proposto come lavabo da appoggio su mobili e piani di materiali differenti, creando così un colpo d’occhio affascinante.

Il vetro, facile da pulire, tende a sporcarsi facilmente: le semplici goccioline d’acqua, se non eliminate subito, creano antiestetiche macchie.



Inoltre, non è molto resistente agli urti e si può scheggiare con frequenza. Ma il suo fascino non si discute! Ne è un esempio Gala, lavabo rotondo da appoggio proposto da Glass Design: è realizzato in cristallo trasparente e decorato con una finitura “aperta” in foglia oro, argento o rame, con sfumature legate al colore dell’anno 2019 living coral.


Lavabi bagno quali materiali scegliere: Il lavabo bagno in marmo

Floe di Boffi, Materiale di gran pregio, il marmo è super resistente e può essere realizzato in qualsiasi estetica. Negli ultimi tempi, le tendenze del design di interni lo hanno decretato come in passato primo attore, ideato in mood particolari, rendendolo adatto ai bagni contemporanei.



Tra i suoi svantaggi: il costo e la tendenza a macchiarsi.

Il marmo è molto delicato, quindi ha bisogno di pulizia e manutenzione accurata e mirata. Teme i prodotti acidi e aggressivi. Con trattamenti speciali è comunque possibile proteggerlo dalle macchie.

Tra i suoi vantaggi:

  • essere un prodotto unico, dalla tessitura diversa dovuta alle modalità di produzione naturale, con la presenza in varia percentuale di minerali che gli forniscono colori e venature;
  • permettere lavorazioni di ogni tipo e trattamenti che lo rendono opaco, lucido o satinato a seconda dell’effetto voluto.

Effetto che è scenografico eppure minimale per Floe di Boffi, lavabo appena accennato dall’incavo semisferico in una lastra di marmo, integrata in un piano d’appoggio di materiale a contrasto. È concepito con un perimetro tale a contenere acqua e spruzzi.