Lavatrici Hotpoint

Le lavatrici Hotpoint offrono qualcosa in più. Non lavano solo i capi, ma li proteggono e li coccolano, per risultati di pulizia eccellenti anche a basse temperature. Il risparmio energetico è quindi assicurato, grazie a tante innovazioni che portano nomi all’apparenza difficili da ricordare ma che nascono una tecnologia all’avanguardia molto utile nella vita di tutti i giorni. Stiamo parlando della tecnologia Direct Injection e Digital Motion, presenti entrambe nelle nuove lavatrici Natis. Queste due innovazioni consentono di rimuovere oltre cento macchie in un unico ciclo di lavaggio a 20°. Un’assoluta novità dovuta alla pre-miscelazione di acqua e detersivo, che dà vita ad una particolare mousse, la quale penetra a fondo nelle fibre dei capi, ... continua

Articoli su : Lavatrici


    prosegui ... , già ad inizio lavaggio, evitando così l’utilizzo di alte temperature. Sarà così possibile lavare contemporaneamente bianchi e colorati senza aver paura di scolorimenti e cambi di colore. Dividere i capi sarà così superfluo e si impiegherà meno tempo per gestire la pulizia dei panni. Inoltre, grazie ad uno specifico trattamento, batteri e muffe verranno neutralizzati, per capi igienizzati al 100%.

    Se grazie alla tecnologia Direct Injection, le lavatrici Hotpoint hanno una forza pulente superiore al 60% rispetto a quella delle macchine tradizionali, la tecnologia inverter del motore consente ben dieci tipi diversi di movimenti e rotazioni del cestello durante lo stesso ciclo. Il tutto racchiuso in un design caratteristico, moderno e semplice, accompagnato dall’alta ergonomia della manopola e dal display LCD dall’alta risoluzione. Alle nuove lavabiancheria Natis si unisce l’ampia famiglia di lavatrici Aqualtis, adatte a qualsiasi utilizzo. Il modello AQ96F 29 IT ne è un esempio. Con i suoi nove chili di capacità di carico e i suoi 1200 giri al minuto, questo prodotto si presenta in classe energetica A+++. Due sono i programmi da mettere in risalto in questa macchina: il Ciclo Eco che, anche a basse temperature, garantisce un’ottima igiene dei capi, che vengono per di più coccolati, e l’altrettanto importante programma Anti Allergy, che permette di igienizzare in profondità i tessuti eliminando sporco ed allergeni.

    A prendersi cura degli indumenti dei bambini è invece il modello RPD 926 DD EU, che fa parte della linea Natis. Il Ciclo Baby infatti, utilizzando più acqua nelle diverse fasi di lavaggio, diluisce maggiormente detersivi ed additivi e risciacqua i capi delicati dei più piccoli in modo approfondito, per un bucato perfetto a 40°. La maggiore attenzione verso i capi più delicati è così importante per Hotpoint che in questa lavatrice è presente anche un programma specifico per tessuti di lana. È ora possibile lavare nelle lavatrici Hotpoint anche gli indumenti con dicitura nell’etichetta “solo lavaggio a mano”. Le fibre non sfregano più tra loro e così i tessuti rimangano più soffici, più a lungo. I prezzi? Molto variabili ma sempre competitivi. L’ottimo rapporto qualità/prezzo è garantito da un range di spesa che va dalle 300 alle 700 euro.