Lavorare da casa, il necessario per l'home office

Una modalità di working sempre più in auge

Merito della crisi, della cultura che cambia o della tecnologia che evolve, il lavorare da casa diventa una scelta sempre più praticabile.

Sempre più persone riescono a produrre e lavorare tramite la connessione internet, realizzando un luogo di lavoro casalingo, tra le proprie mura domestiche.

Gratificante ma in alcuni momenti appiattente, lavorare da casa necessita di un luogo correttamente progettato che possa assolvere il ruolo e le azioni che al suo interno si devono svolgere.

È fondamentale questo per essere soddisfatti e realizzati nella propria vita professionale, affinchè il lavoro prodotto sia di alta qualità.

ufficio in casa


Lo spazio e le soluzioni di lavoro

Lo spazio e le soluzioni di lavoro Tante le soluzioni pratiche e funzionali per lavorare da casa: innanzitutto dovremo ricreare uno spazio di lavoro che sia ottimale per svolgere la nostra mansione.

Deve conciliare la concentrazione ma al tempo stesso permetterci di svagarci senza opprimerci troppo.

Una soluzione interessante è data dalla creazione di uno spazio di lavoro in orizzontale con un sistema verticale per inserire tutto ciò che ci serve, senza avere file e pile di libri e documenti, giornali o altro che ci invaderebbe tutto lo spazio utile.

A questo proposito una composizione modulare potrebbe permetterci di implementare o ridurre in base alla necessità gli spazi e la tipologia di sviluppo della postazione, senza limiti dimensionali né formali.

 

  • tavolo e sedie home office Nel vetro una passione, nell’innovazione una cultura, nell’eleganza una filosofia: Fiam aggiunge ancora un altro capitolo alla sua lunga storia e, tra le novità 2010, presenta ...
  • home office Sempre più spesso le nostre case accolgono, oltre ai pezzi di arredo tradizionali, anche ciò che occorre per creare tra le pareti domestiche un angolo studio, sicuramente provvisto di una scrivania e ...
  • restyling camera da letto Per il mio primo restyling si è offerto di fare da cavia un mio carissimo amico, ma non pensate che questo mi abbia facilitato le cose, ecco cosa mi ha detto: "Non mi piacciono le mensole, mi p...
  • clei Altea Book 120 Work Le case moderne sono caratterizzate da una grande dinamicità degli ambienti da vivere. E così si sono diffuse le cucine living, in cui non esistono più barriere tra la zona in cui si mangia e il salot...


Arredare uno studio a casa

Arredare uno studio a casa E’ raro che negli appartamenti di oggi sia possibile dedicare un’intera stanza alla propria attività lavorativa. E’ dunque necessario individuare la zona giusta per allestire un angolo studio attrezzato con tutto l’occorrente. Se la casa ha i soffitti molto alti, si può ricavare un pratico soppalco; anche un eventuale sottoscala può rivelarsi un’ottima postazione ma occorre che la scrivania e le varie mensole siano realizzati su misura. La nicchia e il disimpegno rappresentano altre soluzioni valide. Se non c’è modo di trovare uno spazio relativamente isolato e l’unico ambiente disponibile è il living, ci si può affidare alle mille risorse delle pareti attrezzate, che sono composte da vani aperti e chiusi, librerie, pratici ripiani e che in alcuni casi comprendono anche una libreria. E’ comunque fondamentale scegliere tavoli e sedie di qualità, che consentano di mantenere sempre una postura corretta. Lapalma ha creato il sistema Add, che negli anni si è arricchito di nuove soluzioni e che è composto da una base sulla quale si possono inserire piani, schienali e sedute; per il 2016 è stato aggiunto un tavolo dal design essenziale ma ricercato, composto da un telaio in estruso d'alluminio che prosegue con gambe in fusione d’alluminio. In particolare la gamba terminale collega i traversi a 90° dando vita all’angolo, mentre quella doppia collega i traversi a 180° e permette di collegare due o più tavoli assieme. Segnaliamo anche la nuova sedia Arco, la quale si caratterizza per uno schienale in legno curvato che ruota attorno al piano seduta fino quasi a scomparire, integrandosi perfettamente dal punto di vista estetico. Firmata da Francesco Rota, Arco assicura un’ottima ergonomia garantendo, accanto al sostegno lombare, un ottimo supporto laterale grazie alla curvatura omogenea del legno. Disponibile in legno massello e anche in versione imbottita.


Ufficio in casa

Ufficio in casa Arredare una stanza studio in casa significa porre particolare attenzione anche all’illuminazione. L’esposizione ideale è quella a Sud oppure a Sud-Ovest, che consente di sfruttare al meglio la luce naturale. La scrivania dovrebbe essere collocata perpendicolarmente rispetto alla finestra, non di spalle e neanche di fronte perché potrebbero crearsi fastidiose ombre. Per quanto riguarda invece l’illuminazione artificiale, chi ricorre a una lampada da tavolo deve collocarla alla propria sinistra (oppure a destra nel caso dei mancini). Poiché è necessario che la fonte luminosa sia diretta verso il tavolo e la tastiera del pc ma non colpisca direttamente il monitor, si consiglia anche l’uso di una lampada a sospensione o anche più lampade a sospensione. In foto la lampada Smash della collezione Diesel Living with Foscarini. E’ in alluminio verniciato e nella forma ricorda una campana schiacciata. Disponibile in due differenti finiture: color ruggine, che enfatizza il suo aspetto vintage, e grigio. In entrambe le versioni l’interno del diffusore è bianco e caratterizzato da un particolare bordo che enfatizza la personalità del modello.


Home office arredamento

Home office arredamento Si moltiplicano le soluzioni per l’home office, proprio perché l’home office sta diventando una realtà sempre più diffusa. Gli scrittoi, per ovvi motivi, sono protagonisti assoluti. Il mercato propone modelli di ogni dimensione, anche dall’ingombro ridotto il più possibile e anche trasformabili: quelli estraibili e quelli che, con un semplice movimento, spariscono perché il ripiano viene fissato alla parete. Molto interessante è Desk Box di Arco (in foto), tavolo pensile che diventa anche contenitore. Aperto è una postazione di lavoro piccola ma estremamente funzionale e completa di tutto; si chiude poi con una semplice pressione e va a formare una sorta di scatola compatta che ha dimensioni pari alla metà del piano. Il tavolo Mixer di Flexform, invece, può essere dotato di ruote autobloccanti (su richiesta) che permettono di spostarlo con grande facilità da un punto all’altro della casa. Il piano è in noce canaletto, noce canaletto scuro oppure frassino naturale anche nelle versioni tinto noce, ciliegio o anilina nero o bianco. Gambe in metallo verniciato nero o alluminio o in metallo satinato.


Lavorare da casa, il necessario per l'home office: Home office mobili

Home office mobili Le pareti attrezzate figurano fra le soluzioni più gettonate per quanto riguarda l’ufficio a casa. Trovano posto nella zona living, si integrano alla perfezione con tutti gli altri elementi di arredo e anzi contribuiscono a definire lo stile. In foto vi mostriamo la composizione modulare A036 del Gruppo Tomasella ideata proprio per la zona giorno: si presenta come un unico blocco ma è formata da numerosi elementi numerosi elementi uniti in base alle specifiche esigenze e ai gusti dell’utente.Comprende la libreria, un pannello nel quale inserire la tv e uno scrittoio a scomparsa nascosto dietro un’anta rettangolare: basta aprirla ed ecco pronto un home office ampio e comodo. Più in generale vi consigliamo di scegliere una composizione che consenta non solo di tenere tutto in ordine, ma anche di conservare carte e documenti importanti in modo sicuro, lontano da occhi indiscreti e anche fuori dalla portata dei bambini. E a proposito di bambini, anzi di ragazzi: la parete attrezzata può rivelarsi preziosa anche nella loro cameretta.