Le idrostufe a pellet

Una scelta innovativa

Le idrostufe a pellet sono il prodotto più innovativo per quanto riguarda il metodo di riscaldamento domestico delle nostre case e appartamenti. Sostituiscono perfettamente le caldaie a gas e gasolio, generando un risparmio economico notevole sul combustibile (anche dell'80%), e fornendo più del doppio di ore di caldo (fino a 14/16 ore) con una spesa contenuta; un sacchetto da 15 kg di pellet, di media qualità, può costare tra i 4.5/5.0 euro circa, e ha un rendimento calorico di 7/8 ore. Sono dunque delle caldaie a tutti gli effetti, che grazie alle belle forme e colori fungono da ottimi complementi d'arredo nelle migliori versioni prodotte da aziende prestigiose.

I fumi ecologici prodotti vengono evacuati all'esterno dell'abitazione mediante la canna fumaria, necessitano di pochissima manutenzione e non sporcano. Ricordarsi di pulire e svuotare giornalmente il braciere interno dove si accumulano incrostazioni e polveri. Grazie alla possibilità di impostazione del timer possiamo programmare l'accensione dell'idrostufa in base alle proprie necessità e orari, in modo da trovare al nostro rientro l'ambiente già caldo e gradevole.

Una scelta innovativa

cucina a legna 350 steel bianco puntinato

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1049€


Idrostufe a pellet per il riscaldamento ecologico

Idrostufe a pellet per il riscaldamento ecologico Le stufe a biocombustibile a sola emissione di aria e le idrostufe a pellet rappresentano la soluzione più vantaggiosa per garantire il riscaldamento ecologico domestico. I fumi prodotti sono ecologici perché prodotti dalla combustione del pellet. Il pellet, il combustibile ecologico, è il derivato di residui di legname e truciolato proveniente dai disboscamenti e dalle lavorazioni del legno.

Un macchinario industriale amalgama, con un composto ecologico (la lignina), tutti i residui che vengono pressati per favorire l'eliminazione dell'umidità presente nel materiale legnoso e fuoriescono, leggermente essiccati, sotto forma di tronchetti di 2 cm di lunghezza e 6/8 mm di diametro. I fumi prodotti devono comunque essere necessariamente espulsi all'esterno delle abitazioni attraverso la canna fumaria, ma sono privi di gas inquinanti, la prima causa dell'effetto serra. Molte nazioni agevolano l'acquisto delle stufe a biocombustibile proponendo delle agevolazioni fiscali riconducibili a dei precisi piani statali per il risparmio energetico, offrendo la possibilità di poter scaricare, fino a 50%, il costo e le spese sostenute.

  • Impianto a pellet Le idrostufe a pellet si stanno molto diffondendo negli ultimi anni, a scapito delle normali stufe a pellet; la differenza consiste nel fatto che, oltre a riscaldare la stanza in cui sono poste, le id...
  • riscaldare casa Fra le voci di spesa che maggiormente incidono sul bilancio familiare vi è sicuramente il riscaldamento invernale. Se quest’inverno le bollette vi hanno riservato brutte sorprese, eccovi una soluzion...
  • stufa mcz per riscaldamento a pellet In occasione della recente manifestazione Progetto Fuoco, Caminetti Montegrappa ha presentato le ultime novità in fatto di riscaldamento a pellet: tutti gli apparecchi sono provvisti dell'APS &...
  • Stufe Nordica: i modelli disponibili Nordica produce stufe a legna sin dagli anni '60 e nel tempo ha saputo conquistare non solo un'ampia fetta del mercato italiano, ma anche europeo. Unitamente al successo commerciale, Nordica è riuscit...

Bakaji Stufa Elettrica Alogena Oscillante 3 Elementi di Calore 400-800-1200W

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16€


Idrostufe a pellet installazione

Idrostufe a pellet installazione Le idrostufe a pellet, per l'installazione, necessitano di un accurato studio: dell'impianto di riscaldamento; del numero di radiatori e caloriferi esistenti; della presenza o meno all'interno dell'abitazione del quadro generale idraulico, ossia il "clarinetto" centrale da dove partono i tubi di mandata e ritorno dell'acqua; della posizione definitiva della stufa per poter godere del calore prodotto per irraggiamento, e della visuale della fiamma prodotta dalla combustione del pellet.

Nel caso sia presente il quadro centrale all'interno della casa, la stufa andrà posizionata il più vicino possibile, collegandola con due tubi in multistrato coperti da una canaletta a muro in PVC e con due flessibili, specifici per le alte temperature; in questo modo si ridurrà al minimo la spesa per le opere murarie e idrauliche. Chi abita in appartamento dovrà tener conto, oltre la posizione della centralina idraulica, anche della canna fumaria e del foro di uscita. Le ultime normative non consentono più l'installazione "senza canna fumaria", ma impongono, indipendentemente dal piano in cui si trova l'abitazione, che la canna fumaria salga, all'esterno, oltre il colmo del tetto.


Le idrostufe a pellet: Idrostufa a pellet prezzi

Idrostufa a pellet prezzi Per le idrostufe a pellet, il costo di acquisto dipende da molteplici fattori che ne determinano il prezzo. Quelle prodotte da aziende prestigiose garantiscono sicurezza e prestazioni elevate, offrono design innovativi per soddisfare le esigenze dei consumatori, hanno rivestimenti in acciaio, in maiolica e in ghisa, sono sviluppate tecnologicamente nel pannello di controllo, ma tutte queste variabili fanno lievitare il prezzo. L'aspetto che però incide maggiormente è dato dalla potenza della stufa che si intende acquistare.

I kilowatt di potenza calorica fanno si che con 2.000/2500 euro circa si possa comprare una stufa da 12 kilowatt capace di scaldare abbondantemente un ambiente di 80 mq con 4 radiatori. Con una spesa di 3.000/3.500 euro circa potremo permetterci una stufa da 16 kilowatt in grado di scaldare 120 mq e 5/6 caloriferi. Una idrostufa da 24 kilowatt di potenza calorica terrà caldi ambienti di 200 mq per 14/16 ore giornaliere consecutive. Il prezzo dell'installazione è abbastanza rilevante, può variare tra i 300 ei 600 euro e deve essere effettuata da un tecnico specializzato e autorizzato che rilascerà la certificazione di idoneità dell'impianto.