Librerie divisorie

Le case e gli appartamenti di oggi sono spesso realizzati con superfici contenute, fattore che rende ancora più importante la scelta del giusto arredamento, capace di portare efficienza e funzionalità in ogni ambiente, oltre che, naturalmente, un buon effetto estetico, elemento certamente da non sottovalutare. Spesso, nelle attuali abitazioni, una delle soluzioni più adottate è quella dell'open space, in cui si tende a unificare le stanze della zona giorno, eliminando le pareti, che possono appesantire l'ambiente e togliere spazio prezioso alle superfici abitabili. Può, però, risultare necessario, in alcuni contesti, avere degli elementi che permettano una suddivisione funzionale, senza far ricorso a lunghe e costose opere di muratura. Tra le soluzioni più apprezzate per risolvere questo problema troviamo certamente le librerie divisorie, arredi che permettono una grandissima versatilità.

Una libreria divisoria può essere usata con successo in differenti contesti, ... continua

Articoli su : Librerie


prosegui ... , come soluzione pratica e facilmente attuabile. Può diventare un comodo elemento divisorio nella cameretta, per suddividere gli spazi tra i figli, oppure all'interno dello studio, per creare un angolo più riparato e protetto; certamente, però, una delle zone in cui le librerie divisorie trovano la più comune applicazione è il soggiorno. Sistemare una libreria bifacciale nella zona giorno permette di suddividere lo spazio conversazione dall'ingresso, oppure dalla sala da pranzo, che, in questo modo, può essere integrata nell'ambiente e, al tempo stesso, godere di maggiore privacy. Grazie a questo pratico mobile sarà molto semplice completare l'arredo del soggiorno che, tra i mobili indispensabili, prevede il divano, un tavolo da pranzo e una parete attrezzata. Per fare in modo che la stanza si presenti come confortevole e armoniosa è fondamentale scegliere i mobili soggiorno in modo tale che si coordinino, evitando contrapposizioni poco piacevoli.

Le librerie divisorie moderne sono realizzate in differenti materiali, per essere facilmente accostate al resto dell'arredo; le soluzioni più comuni prevedono l'impiego del laminato, ma anche del metallo, perfetto per quanti apprezzano linee nette e decise, senza dimenticare il metacrilato o il vetro, materiale che si presta a realizzare librerie di grande eleganza e raffinatezza. Grazie alle librerie divisorie, che a differenza delle librerie componibili classiche presentano le due facciate perfettamente rifinite su entrambi i lati perchè questi rimangono a vista, è possibile risolvere il problema di dare una delimitazione funzionale agli spazi, senza per forza doversi chiudere con l'impiego di pareti fisse. Il grande vantaggio delle librerie divisorie, rispetto alla realizzazione di una muratura, risiede anche nel fatto che questo tipo di arredo consente il passaggio della luce da una zona all'altra della stanza, permettendo dei giochi di luce e ombra che possono diventare un elemento decorativo aggiuntivo. Le soluzioni tra cui scegliere sono molteplici e in grado di soddisfare i gusti di tutti, spaziando da modelli di libreria classica, principalmente realizzata in legno e con impostazione tradizionale, magari con l'aggiunta di moduli chiusi, oltre agli scaffali e ai vani aperti, fino ad arrivare a modelli di libreria moderni e minimali, che possono assumere forme nette e precise, ma anche andamenti più organici e fluidi.

Rispetto alle librerie da parete, un mobile divisorio ha il grande vantaggio di poter contenere i libri e gli oggetti più cari in modo tale che essi possano essere accessibili da entrambi i lati; questo permette di avere un separè, che oltre ad assolvere alla funzione primaria di dividere, dà la possibilità di organizzare al meglio libri e soprammobili. Nel corso del tempo le librerie hanno perso la loro funzione primaria di contenere i volumi, trasformandosi in elementi multifunzione in grado di dare una forte caratterizzazione all'ambiente in cui vengono sistemate; con una libreria divisoria è facilmente personalizzabile la fruizione dello spazio, dando una delimitazione funzionale ad ogni angolo. Queste librerie divisorie, infatti, possono essere utilizzate anche in abitazioni di ridotta metratura, anzi, sono spesso un complemento indispensabile, perchè grazie ad esse è possibile evitare di sprecare spazio per la costruzione di una parete fisssa. Le librerie bifacciali possono diventare un elemento di arredo soggiorno perfetto per impreziosire la stanza e ottenere numerosi vani contenitori aggiuntivi, elementi sempre più necessari, soprattutto quando le superfici disponibili sono contenute. Il consiglio, per scegliere la soluzione migliore nell'arredare la propria casa e la libreria divisoria che meglio si presti a rispondere alle proprie esigenze, è quello di stabilire quali devono essere le misure della libreria e di valutare con attenzione i differenti modelli disponibili in commercio, studiandone le caratteristiche e la qualità.