Oltre il made in Italy, Remade in Italy

Nuove opportunità per progetti dal volto green

Prodotti in cartone, plastica e alluminio, tutti rigorosamente realizzati con materiale riciclato post-consumo, entreranno a far parte nella produzione di alcune aziende lombarde e si introdurranno in nuovo mercato.

L’Assessore alle Risorse Idriche e Pubbliche Utilità, Maurizio Bernardo, ha avviato il primo progetto in Italia a sostegno delle piccole e medie imprese come nuova opportunità nel mercato dei prodotti verdi.

Mercato non solo nazionale ma anche internazionale per via di alcune tappe in giro per il mondo dove i prodotti verranno presentati in occasione di mostre Remade in Italy e manifestazioni: Shanghai in giugno e Mosca a fine dell’anno.

Nuove opportunità per progetti dal volto green

BLACK+DECKER FSMHBA-XJ Set di Accessori per la Pulizia della Casa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,41€
(Risparmi 8,49€)


Remade in Italy: prodotti di design in materiale riciclato

Remade in Italy: prodotti di design in materiale riciclato Remade in Italy, questo il nome del progetto, ha ottenuto la compartecipazione dei consorzi nazionali, Comieco, Corepla, Cial. Il coordinamento generale del progetto è stato affidato a Cestec spa (società regionale per lo sviluppo tecnologico e produttivo dell’artigianato e delle piccole imprese), mentre il coordinamento tecnico e il design a Marco Capellini, di Capellini Design & Consulting già promotore, assieme agli stessi consorzi di filiera, di Matrec, la prima banca dati completamente gratuita sui materiali e prodotti riciclati.

Remade in Italy ha permesso ad alcune aziende lombarde di realizzare prodotti di design in materiale riciclato e di presentarli in anteprima durante il Salone del Mobile 2005 e 2006 al Museo Bagatti Valsecchi di Milano.

  • poltrona biomobile All'edizione autunnale di Macef 2010, Essent’ial mette in scena tutta la sua creatività e lungimiranza imprenditoriale con novità – come sempre – all’avanguardia ...
  • set di tre tovagliette quadrate, due più piccole, con grafiche a scarabocchio bianche su sfondo marrone Gli elementi caratterizzanti le collezioni Essent’ial sono la pulizia e l’essenzialità delle linee dove ogni dettaglio è magistralmente curato e dove la scelta dei mater...
  • poltrona bianca La passione per il riciclo unisce, fin dal loro primo incontro, le designer di 13 ricrea, Angela Mensi, Ingrid Taro e Cristina Merlo. Un team tutto al femminile nato nel 2007.L’upcycling le co...
  • Aspirapolvere colorata Per spigare cos'è Vac from the sea dobbiamo dire che è l’Oceano Pacifico che detiene il record negativo di presenza di plastica gettata nel mare. Viene per questo motivo defin...

Songmics Porta Trucco Nero Beauty Case Confanetto Cosmetico Make Up Bagaglio per Manicure JBC316B

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,99€


Ecolabel: il manuale per imprese green

Ecolabel: il manuale per imprese green La prima parte del progetto Remade in Italy prevede la realizzazione di un Ecotool, un manuale gratuito in formato elettronico che sarà distribuito alle imprese lombarde e potrà anche essere scaricato dal sito della Regione Lombardia. La presentazione dell’Ecotool sarà organizzata in febbraio alla presenza dei vertici regionali e nazionali.

L’Ecotool fornisce alle imprese gli accorgimenti tecnici per progettare i beni in materiale riciclato, specificando le caratteristiche di ogni singolo materiale. Elementi rilevanti sono alcune case-history, di prodotti già realizzati e, la normativa in vigore in Italia e in Europa.

La scelta di incentivare i “prodotti verdi” è nata con l’adozione in Italia del decreto ministeriale 203 del 2003 che prevede acquisti verdi nella pubblica amministrazione in una percentuale pari al 30 per cento. In Lombardia la legge regionale addirittura ha aumentato la percentuale al 35 per cento. Gli enti pubblici faranno da apri pista per incentivare il mercato, dal canto loro le imprese dovranno adeguare i propri beni.


Oltre il made in Italy, Remade in Italy: Il rispetto dell'ambiente parte dall'informazione dei cittadini

Il rispetto dell'ambiente parte dall'informazione dei cittadini “Le imprese oggi devono progettare prodotti che siano di facile disassemblaggio e soprattutto che possano essere completamente riciclati. Non solo, per essere competitive sarà necessario trovare dei nuovi modelli di produzione per contenere i costi e offrire prezzi concorrenziali. Anche per questa ragione è necessario sempre più informare i cittadini a rispettare l’ambiente e incrementare la separazione domestica dei rifiuti” afferma l’Assessore Maurizio Bernardo.

Remade in Italy è un progetto realizzato con il patrocinio dell’Osservatorio Nazionale sui Rifiuti e del Ministero per le Attività Produttive.

Il progetto Matrec (Material Recycling) , la prima banca dati italiana on line sul riciclo, è stato lanciato nel 2002 con l’obiettivo di supportare le imprese verso lo sviluppo di prodotti sempre più rispettosi dell’ambiente mediante l’utilizzo di materiali riciclati. 

Strutturato in sei sezioni (prodotti, tecnologie, materiali, eco-prodotti, ecodesign e newsletter), il sito è un valido strumento di consultazione e supporto verso la conoscenza e l’utilizzo di materiali riciclati, di cui fornisce diverse informazioni descrittive e tecniche, oltre ad immagini di texture da utilizzare per la modellazione 3D. Alcuni video illustrano le varie tecnologie del riciclo, mentre la sezione eco-prodotti contiene il primo catalogo nazionale dei manufatti realizzati con materiale riciclato, tramite il quale è possibile contattare direttamente le aziende produttrici per l’acquisto.