Picnic, ecco cosa serve per pranzare outdoor

Pic nic

Le belle e calde giornate estive sono accompagnate dal desiderio di rilassarsi al fresco e di godere della vita all’aria aperta, magari in compagnia della famiglia o degli amici. Se a trascorrere le vostre vacanze vi trovate in montagna, al lago o in collina, ma anche se siete rimasti in città, un’idea sempre attuale, anche se rito sociale antico, è quella di pensare a un picnic, in un prato all’ombra. Semplice da organizzare se dotati degli accessori giusti, vi aiuterà a divertirvi nonostante l’afa. 

 

pic nic

PIETRA OLLARE RETTANGOLARE STRUTTURA ACCIAIO 25X40 CM PIETRE GRILL GLIGLIA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,4€


Pranzare all'aperto

Pranzare all'aperto Il termine picnic deriva dal francese pique-nique (consumare qualcosa di frugale), la cui etimologia richiama l'idea di un pasto composto di cibi gustosi ma leggeri, da spizzicare con le mani o comunque su una tavola apparecchiata semplicemente con accessori colorati, possibilmente usa e getta o comunque in plastica.

 

Il picnic originariamente corrispondeva al pasto consumato nelle pause tra le varie tappe di viaggi lunghi o di battute di caccia. Nel Seicento, però, in Francia si trasforma in un vero e proprio rito della socialità, che vedeva protagonisti i rappresentanti della nobiltà e della ricca borghesia, riuniti nelle loro tenute e nei giardini dei sontuosi palazzi, lontani dall’etichetta rigida che scandiva il loro quotidiano.

 

Lo spirito informale e rilassante accompagna fino ad oggi il picnic, che è un’occasione ben lontana dalle regole del bon ton della tavola: si usano le mani, non è scortese non attendere gli altri commensali per consumare le pietanze, si utilizza un unico piatto per alternare i cibi. 

 

  • Health Grill Philips Le serate estive sono il momento ideale per trascorrere momenti piacevoli in giardino o in terrazza e gustare bruschette, grigliate di carne, pesce e verdura. Indispensabile è quindi il nuovo Health G...
  • rivestimenti sunrise Ceramiche Keope, azienda produttrice di pavimenti e rivestimenti in grès porcellanato, presenta l’esclusivo progetto Greenthinking, marchio e simbolo dell’impegno concreto...
  • Pic-nic Consigliata perché fa bene alla salute, quella del pic-nic è una buona vecchia abitudine! Aiuta a godersi la bella stagione, il plaid, la tovaglia a quadretti, il profumo dei fiori e dell'erba, gli am...
  • Zona pranzo arredamento Il soggiorno, tra i locali della casa, è quello destinato ad assolvere funzioni differenti: è luogo di relax in cui dedicarsi alla lettura e guardare la TV, ma è anche la stanza in cui allestire la zo...

TOVAGLIA FINTO TESSUTO colore ORO LUCIDO, feste compleanni party capodanno, coordinati tavola

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Picnic, ecco cosa serve per pranzare outdoor: Mangiare all'aperto

Mangiare all'aperto La buona riuscita di un picnic dipende dalla scelta dei cibi che saranno consumati e degli accessori e stoviglie adatte di cui rifornirsi, tendendo sempre presente le tre regole che del picnic sono la base: la compagnia dei commensali, la scelta di cibo semplice, una buona organizzazione dell’evento. Ecco dunque tutto l’indispensabile per il pranzo sull’erba:

 

- La coperta da picnic, da stendere sul prato, che va scelta di cotone o di un materiale facilmente lavabile. Se organizzate il picnic in giardino potete dotarvi anche di comodi cuscini su cui fare accomodare i commensali.

 

- Il cestino che conterrà stoviglie e cibo. Ne esistono di tantissimi tipi, anche acquistabili online. Il sito www.picnicbaskets.com ne propone modelli dal gusto country o sportivo, in vimini con interno foderato in tela.

 

- Le stoviglie sono consigliate in plastica ma comunque belle. Anche su una tavola frugale, concorrono ad arredarla e a fare da cornice al momento conviviale. La plastica è più leggera e non si rompe. Potete optare per lo stesso materiale anche per i bicchieri, se temete di rompere quelli in vetro. Esistono bicchieri in plastica belli e resistenti, di varie forme (anche i flute, anche se li consigliamo in vetro per un picnic romantico a due) e colori.

 

Abbinate i colori di stoviglie e bicchieri con i toni e i motivi della tovaglia e dei tovaglioli, da portare sia in stoffa  che in carta per i commensali più piccini. Rinunciate invece alle posate in plastica e optate per quelle in acciaio o per una versione usa e getta ma in legno.