Poltrone : pouf letto

Versatile, multiuso, creativo e trasformabile, il pouf letto è un complemento d’arredo ottimale per chi cerca una soluzione strategica e salvaspazio per la propria abitazione. La sua forma compatta, morbida, assolutamente non invasiva gli permette di entrare in punta di piedi in ogni contesto abitativo fornendo una molteplicità di utilizzi, che lo rendono un imbottito davvero irresistibile a cui davvero sarà difficile rinunciare. Tradotto in italiano con i termini puff e puf, questo elemento d’arredo si presenta come uno sgabello basso ed imbottito, dalla forma squadrata oppure arrotondata, trapuntata e non, che si presta a diventare: piano d’appoggio, seduta informale, poggiapiedi e anche letto d’occasione. Piccolo e poco ingombrante può essere accostato ad una composizione di divani e poltrone e spesso, proprio per questo motivo, si trova coordinato nello stile e nelle finiture a questi più importanti imbottiti. Ma nulla toglie di adottare un componente da salotto completamente differente dal contesto già esistente, al fine di creare quella piacevole dissonanza formale e visiva che rende l’arredo estremamente personale e creativo.

Presentato sotto questi termini, il pouf letto si connota come seduta trasformabile ideale ai tempi moderni, dove case sempre più contenute nelle dimensioni si prestano ad una pluralità di utilizzi. Per chi vive in piccoli appartamenti, ad esempio, l’uso di una seduta trasformabile in letto permette di ospitare all’occorrenza ospiti per la notte, senza il bisogno di optare per più ingombranti divani letto o brandine. La camera degli ospiti è infatti per molti un’utopia e dunque questi piccoli e geniali elementi d’arredo diventano l’unica soluzione possibile per tramutare un soggiorno in una seconda camera da letto, adatta ad estemporanee ospitate. La casa diviene dunque un concentrato di arredi intelligenti che diversificano l’uso delle stanze con semplici e rapidi gesti.

Per capire se questo genere sgabello multifunzione è ideale per le proprie necessità, occorre prima di tutto individuare quelli che sono gli ingombri del pouf, soprattutto quando è “aperto” in versione letto. Per tramutarsi in una singola postazione notte, il puf deve indicativamente sviluppare una superficie di 80/90 cm per 180/190 cm. Sono queste infatti le misure del materasso contenuto nella maggior parte dei modelli presenti in commercio. Una volta indentificati gli ingombri, è necessario capire se all’interno del proprio ambiente si ha abbastanza spazio per estendere la seduta. Occorre inoltre ricordare che l’ospite avrà bisogno di un’aria libera di movimento tutt’attorno al letto, come pure sarà obbligatorio prevedere nelle immediate vicinanze la presenza di una lampada da terra che potrà essere utilizzata di notte o, in alternativa, di una lampada da tavolo da posizionare su un basso tavolino da salotto, che fungerà all’occorrenza anche da comodino. L’assenza di cuscini supplementari, presenti invece nelle similari poltrone trasformabili, renderà necessario l’acquisto di un guanciale e ovviamente di coperte aggiuntive da utilizzare per la serata.

Fatte queste precisazioni, possiamo ora concentrarci sul design. I pouf letto sono disponibili in una miriade di soluzioni estetiche capaci a accontentare anche i gusti più esigenti. Possiamo infatti imbatterci in avvolgenti volumi in perfetto stile Art déco, rivestiti in morbidi e vellutati tessuti trapuntati, che all’occasione, grazie ad una semplice apertura frontale, danno spazio a pratici materassi in poliuretano ad alta resistenza, come pure non mancherà di imbattersi in puri, geometrici quanto essenziali puff multiuso caratterizzati da una sovrapposizione di cuscini che srotolati mostrano la loro versione notturna. Rivestimenti sfoderabili, per mantenere intatta l’igiene dei tessuti, materiali tecnici e pratici, perfetti per situazioni in e outdoor, non mancano di stupire ospiti ed utilizzatore per stile e colore. Il concetto del “tutto in uno” è esplicitamente presente nelle versioni più attuali di pouf letto, capaci di interpretare il ruolo di tavolini, sedute e letti, in base al mood del momento. Avremo dunque soluzioni d’arredo inattese dai volumi ridotti e dai pesi leggeri, poiché esenti da strutture, reti e meccanismi, che mostrano la presenza di un’unica imbottitura che ruotando si trasforma nell’uso più desiderato.

Articoli su : Poltrone


  • Pouf letto singolo

    pouf letto Ditre Il pouf letto singolo può essere utilizzato in vari modi: o come aggiunta al divano per avere un posto in più; come elemento d’arredo in una stanza o anche come letto in una cameretta piccola dove non