Arredamento.it

Arredamento.it

Porte a vetri scorrevoli per interni

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 26 settembre 2017

Le porte a vetri scorrevoli per interni

Ultimamente negli edifici moderni e nelle nuove costruzioni si riscontra un maggiore utilizzo delle porte a vetri scorrevoli per interni, validi complementi d'arredo che permettono non solo di separare gli ambienti ma anche di arredare le stanze secondo uno stile fresco e dal design accattivante. Queste porte sono particolarmente utili in tutte quelle circostanze in cui non è disponibile sufficiente spazio per installare le tradizionali porte a battente, infatti la porta scorrevole permette di impiegare poco spazio svolgendo la stessa funzione. La presenza di binari metallici fa in modo che il pannello di vetro scorra parallelo alla parete oppure internamente ad essa occupando conseguentemente minore spazio rispetto a quello necessario all'apertura di un'anta. Per questa ragione le porte scorrevoli sono indicate per piccoli servizi igienici, mansarde e appartamenti dalla metratura ridotta. La presenza del vetro inoltre migliora l'illuminazione in quanto, essendo trasparente, fa filtrare la luce all'interno della stanza in quantità maggiore rispetto a una finestra. Nella foto: porta Garofoli

La particolarità del materiale

Le porte a vetri scorrevoli per interni sono caratterizzate dalla trasparenza del materiale con cui vengono realizzate, infatti il vetro è uno dei pochi elementi resistenti che lasciano passare la luce naturale giovando agli ambienti interni all'edificio. Questa è la caratteristica principale che giustifica spesso l'acquisto di questi prodotti, infatti non esistono altri infissi capaci di offrire un servizio simile garantendo contemporaneamente un'elevata resistenza dell'intera struttura. Il vetro infatti, contrariamente a quello che si possa pensare, è un elemento da costruzione molto resistente a compressioni ed urti, capacità che acquisisce attraverso specifiche lavorazioni che lo rendono pressoché impossibile da rompere. Per questa ragione non devono essere alimentati i timori riguardanti la possibilità di rottura della porta e di ferimento delle persone poiché innanzitutto tali eventi sono rari e determinati da colpi inferti molto forti, inoltre la qualità del materiale è attentamente studiata affinché si infranga in minuscoli frammenti non pericolosi. Ecco perché il vetro può essere tranquillamente impiegato senza alcuna paura dell'acquirente. Nella foto: porta Ermetika

Le finiture applicabili

Dato che le porte a vetri scorrevoli per interni sono trasparenti, spesso i clienti richiedono delle finiture particolari per garantire un minimo livello di privacy dagli sguardi indiscreti, nello specifico in tutte quelle situazioni che lo richiedono come gli uffici, le camere da letto o i servizi igienici. Per questa ragione le porte vengono realizzate con delle superfici che impediscono la visione da parte delle persone estranee attraverso delle tecniche industriali. In primo luogo, la finitura più diffusa è quella satinata che rende lo strato superficiale dell'infisso ruvido e disomogeneo che rende impossibile la visione attraverso il vetro mantenendo però costante il passaggio della luce. Attraverso questa tecnica vengono realizzate satinature differenti secondo le richieste del cliente come quella a righe alterne oppure ad altezze determinate in modo da oscurare solo alcune aree. Inoltre possono essere inseriti dei pigmenti all'interno del vetro che fanno in modo di oscurare in parte la trasparenza a seconda della percentuale di elementi inseriti aumentando conseguentemente l'opacità della porta con un effetto metallizzato o colorato. Nella foto: porta Bertolotto

Il prezzo e il costo di montaggio

Il prezzo delle porte a vetri scorrevoli per interni è variabile in base a diversi fattori tra cui le dimensioni, la richiesta di un prodotto personalizzato, la finitura desiderata, il design dell'infisso e l'installazione. Principalmente sono le dimensioni e le finiture a terminare i costi più elevati delle porte, tuttavia in internet esistono dei listini in cui è possibile esaminare gli incrementi del prezzo finale. In genere, la spesa media per l'acquisto di una porta scorrevole corredata di kit di montaggio e binari si aggira sui 200 €, a cui vanno aggiunti i costi per l'installazione se viene richiesto l'ausilio di un'impresa specializzata. Se si desiderano poi dei prodotti di brand particolari, allora l'investimento può subire un incremento rilevante potendo attestarsi anche oltre il migliaio di euro, consci però dell'alta qualità della porta acquistata. Nella foto: porta Garofoli

Sfoglia i cataloghi: