Pulire il bagno nel modo giusto

Pulire il bagno

Non basta pulire il bagno. Bisogna farlo nel modo giusto, non solo per eliminare lo sporco ma per tenere a bada germi, batteri, calcare, incrostazioni e macchie provocate anche dall’acqua stessa. Di cui, nel bagno, per ovvi motivi si fa largo uso. In commercio ormai esistono decine di prodotti specifici, però alcuni metodi tradizionali restano infallibili. La classica candeggina, ad esempio, è l’ideale per la pulizia del wc: occorre versarne in abbondanza sulle pareti della tazza e poi strofinare energicamente, con una spugnetta abrasiva e lo spazzolone. E poi risciacquare. Se invece desiderate, per la pulizia generale del water, utilizzare altri detergenti, al termine dell’operazione versate nella tazza un tappino di candeggina pura senza tirare lo scarico e lasciatela agire per l’intera notte: si eviteranno, così, antiestetici ingiallimenti. Un altro metodo? Ogni sera fate sciogliere due tavolette per la pulizia della dentiera dentro la tazza. Può sembrare strano ma funziona. Così come funziona la Coca Cola per le macchie più resistenti: versatela, lasciate agire per qualche ora e poi tirate l’acqua. Ricordate inoltre di utilizzare spugne diverse per il gabinetto e gli altri sanitari; anche questo è molto importante per raggiungere un perfetto livello di igiene nel bagno.
Pulire il bagno

Twinzen Potty Sgabello fisiologico per WC – Adotta una migliore postura sul WC per combattere efficacemente i problemi di costipazione e i diversi disturbi del transito intestinale – raccomandato dai Medici

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,9€
(Risparmi 20,1€)


Pulizia bagno

Pulizia bagno Pulire il bagno: anche per il lavandino il bicarbonato è un grande alleato. Occorre semplicemente preparare un impasto con un po’ di acqua e poi passarlo su tutta la superficie con una spugnetta, insistendo sulle zone in cui si è concentrato il calcare. Risciacquate con acqua tiepida e poi asciugate con un panno pulito. Desiderate rendere i rubinetti più lucidi? Preparate una miscela con due cucchiai di aceto bianco e due cucchiai di succo di limone, immergetevi un panno, strizzatelo e passatelo su tutta la rubinetteria. Il risultato sarà immediato. Il bicarbonato è ottimo pure per la pulizia del bidet, così come validi sono i detergenti per sanitari. Utilizzate una spugna diversa rispetto a quella usate per il wc, in modo da non favorire la diffusione dei batteri. Spruzzate il detergente in modo uniforme su tutta la superficie e lasciate agire qualche attimo, poi strofinate e asciugate con un panno di cotone. Sconsigliamo per il bidet le creme abrasive, perché tendono non solo a rovinare lo smalto ma anche ad ostruire lo scarico del bidet stesso. Se quest’ultimo presenta macchie particolarmente ostinate e/o vecchie, provate con un prodotto specifico e più forte.

  • pulire bagno Il bagno è il luogo della casa che maggiormente deve essere pulito ed igienizzato tutti i giorni dato che viene utilizzato in ogni momento da tutti i componenti della famiglia. Per pulirlo bene ed in ...
  • pulire il calcare Il calcare è uno dei nemici peggiori delle casalinghe perché si accumula velocemente ed è difficile da eliminare ma, come sempre, a tutto c'è un rimedio ed è possibile far scomparire con poca fatica a...
  • pulire la vasca Molte persone in casa preferiscono avere soltanto la doccia, eliminando l'ipotesi della vasca da bagno perché viene visto come un arredo troppo ingombrante e impegnativo.In effetti, decidere di mett...
  • consigli bagno A lungo la sala da bagno è stato considerato un luogo riservato della casa e puramente di servizio. Fortunatamente le nuove tendenze in fatto di arredamenti e organizzazione degli spazi domestici ne s...

mDesign tenda per con effetto antimuffa - idee bagno - tende per vasca o doccia - fantasia farfalle, colore marrone/menta/corallo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Pulire piastrelle bagno

Pulire piastrelle bagno Pulire il bagno: per quanto riguarda le piastrelle, il suggerimento è quello di riempire un secchio di acqua bollente e versarvi dentro un bicchiere di aceto bianco per ogni litro. Aggiungete un cucchiaio di bicarbonato e, se lo desiderate, qualche goccia di un’essenza profumata che vi piace. Quindi immergete uno straccio e passatelo su tutta la superficie, per poi aspettare che si asciughi naturalmente; non temete, l’odore di aceto sparirà in pochi minuti. Ricordate che l’aceto possiede ottime proprietà antibatteriche e ha un notevole potere sgrassante, di conseguenza basterà una sola passata per eliminare anche le macchie più difficili. Come pulire le fughe, invece? Occorre armarsi di pazienza e faticare un po’, ma la cosa è decisamente fattibile. Con una spazzola staccate i residui più grossi, quindi preparate una sorta di crema a base di acqua tiepida, acqua ossigenata (1/4) e bicarbonato (un cucchiaio); lasciate agire per qualche minuto, fino a quando le classiche bollicine sprigionate dall’acqua ossigenata e dal bicarbonato riporteranno in superficie lo sporco. Anche l’alcol etilico consente di pulire bene le piastrelle del bagno e in più le disinfetta; non si deve neanche asciugare in quanto evapora molto velocemente, però non tutti amano il suo odore che invece persiste per un bel po’.


Pulire il bagno nel modo giusto: Come pulire la vasca da bagno

Come pulire la vasca da bagno Pulire il bagno significa anche trovare il metodo giusto per mantenere una perfetta igiene nella vasca e far sì che essa non invecchi e non si rovini col tempo. Versate in una ciotola non troppo piccola un po’ succo di limone e aceto bianco (in egual misura), quindi unite una manciata di sale fino e qualche goccia di detersivo per i piatti. Dopo aver indossato i guanti (non dimenticateli mai, altrimenti le vostre mani si rovineranno), strofinate il composto su tutta la superficie tramite una spugnetta e, al termine dell’operazione, lasciate agire un quarto d’ora per poi risciacquare abbondantemente con acqua fredda. Questa soluzione consente anche a restituire lucidità alla vasca. Se ci sono macchie resistenti, provate con lo shampoo. Sfregatelo con una spugna e lasciatelo agire per qualche minuto, quindi risciacquate con acqua tiepida. Per i depositi di sporco, grasse e sapone risulta molto efficace anche il trisodio fosfato: versatene un cucchiaio di quattro litri e mezzo di acqua bollente, ma badate di non associarlo ad altri detergenti. Evitate la candeggina e i detergenti per i tubi di scarico, che lasceranno macchie simili alla ruggine.