Ristrutturazione Casa : Pareti divisorie

Le pareti divisorie sono l'evoluzione occidentale e contemporanea degli antichi paraventi giapponesi. Se in origine, più di mille anni fa, questi preziosi pannelli decorati, a servizio dell'arredamento della corte imperiale nippponica, servivano essenzialmente quali funzionali ed estetiche protezioni dal vento, oggi i pannelli divisori si sono diversificati in materiali e forme, assumendo anche funzioni molteplici, specializzandosi nella separazione di ambienti. L'organizzazione dello spazio, la divisione fisica e a volte anche visiva dei locali, sono le principali funzioni svolte dalle moderne pareti mobili. Il loro vantaggio, soprattutto rispetto ai tradizionali tramezzi in muratura e cartongesso, è quello di non richiedere opere murarie per la loro istallazione. Possono infatti essere dotate di ruote per essere spostate da una parte all'altra della casa, ... continua

Articoli su : Prodotti Fassa Bortolo, in linea con le tendenze


  • Come usare il cartongesso in casa

    arredare con il cartongesso Versatile ed economico, il cartongesso può essere utilizzato in vari modi per rendere la casa più bella e funzionale: entra e leggi la nostra guida.
prosegui ... , possono essere chiuse a pacchetto e non ingombrare spazio una volta richiuse, oppure possono essere appese al soffitto e divenire delle vere e proprie pareti scorrevoli. Facilmente amovibili, particolarmente estetiche ed estremamente dinamiche, le pareti divisorie entrano in gioco in molti contesti e sono utili in molte situazioni.

Una categoria particolare di questi sistemi d'arredo sono i pannelli divisori utilizzati negli ambienti lavorativi e non, come: uffici, sale riunioni e spazi espositivi. Spesso realizzate con materiali fonoassorbenti per evitare la trasmissione dei rumori, queste pareti sono caratterizzate da pannellature opache ed attrezzate per ospitare la mobilia e gli impianti, oppure sono dotate di parti trasparenti, realizzate in vetro e alluminio o in vetro e legno, al fine di permettere la trasmissione della luce e la permeabilità visiva. Fisse per separare lo spazio di lavoro in più locali, oppure mobili ed ancorate ad un'unica parete o a soffitto, impacchettabili e poco ingombranti, per estendere o al contrario ridurre uno spazio comune, queste pareti tecniche sono molto differenti da quelle utilizzate solitamente per l'architettura domestica.

Le pareti divisorie per la casa, grazie ai vantaggi accennati precedentemente, risolvono molte problematiche d'arredo e di divisione spaziale, permettono di delineare e configurare diversi ambienti della casa, mantenendo comunque un senso di unità globale. Un unico e grande living open space in cui insistono zona pranzo, soggiorno e cucina, può essere scandito funzionalmente da pannelli scorrevoli, più o meno trasparenti. Spostandoci nella zona notte ed entrando in camera da letto, pannelli divisori anche a tutta altezza posso essere interposti tra il letto e il guardaroba o tra la camera e il bagno. Separé di piccole dimensioni, anche dotati di ruote, possono invece rendere intimo e privato l'angolo lettura del soggiorno o lo spogliatoio in camera da letto. Per le porte scorrevoli a tutt'altezza, per mantenere un buon passaggio della luce naturale e della permeabilità visiva, l'uso di pannelli di vetro è raccomandato. Giochi di luce e riflessi, di trasparenze e colori, renderanno unico e speciale ogni ambiente, limitando la trasmissione del rumore tra un locale e l'altro. I pannelli divisori in vetro sono accompagnati sempre da una struttura perimetrale di sostegno realizzata in legno o in metallo. Il metallo, solitamente l'alluminio, presenta profili sottili e minimali, si presta a pareti tecniche e moderne, formali ed eleganti. Mentre il legno, visivamente più importante, adottato perimetralmente o alternato a fasce con il vetro, rende più caldo e morbido l'ambiente. Esistono poi pannelli fissi riccamente traforati, realizzati in metallo o legno, che fungono da schermo visivo e quinta scenografica, arricchendo l'estetica del locale, donandogli anche un tocco di creatività.

Tra le pareti divisorie più originali e al contempo funzionali troviamo le librerie bifacciali e gli scaffali a giorno, che oltre a separare gli spazi, contengono libri ed oggettistica, diventando importanti elementi d'arredo in grado di dare forte personalità della casa. Cerniere, guide e ferramenta varie, consento a questi pannelli ancorati a soffitto e a volte anche a terra, di ruotare e traslare in più direzioni, moltiplicando così le modalità di utilizzo, creando ambienti ogni volta diversi. Allo stesso tempo, pannelli curvi e sagomati, realizzabili su misura, rivestiti di tessuto e decorati in modo particolare, oltre ad essere importanti elementi di design, trasformano radicalmente l'aspetto di ambienti più o meno grandi, senza incorrere in dispendiose e permanenti opere di muratura, con il forte vantaggio di essere estremamente flessibili e legge