Superamento barriere architettoniche in casa

Un sito internet per una casa senza barriere

In Italia sono quasi tre milioni i cittadini con problemi di disabilità. A tutti loro l’Inail, Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro, dedica un sito internet che si propone di fornire informazioni, dati e suggerimenti sugli ausili all’handicap, sul superamento delle barriere architettoniche e sulle tecnologie che facilitano la vita.

Il portale è stato progettato per consentire la massima usabilità da parte di tutti gli interessati, indipendentemente dal tipo di handicap. Un’ampia sezione, curata da architetti esperti, affronta le tematiche legate all’universo domestico e dimostra come la disabilità non impedisca di arredare una casa con gusto e secondo le ultime tendenze dettate dal design: accorgimenti per una scelta ed una disposizione razionale dei mobili, consigli per rendere polifunzionali ed accoglienti i vari locali, progettazioni su misura per gli ambienti che presentano maggiori difficoltà di utilizzo come il bagno o la cucina.

In foto: Orange Snaidero

cucina Orange Snaidero

Songmics 2 Comodini e armadietti Cassettiera Organizzatore da Letto in Legno RDN012

Prezzo: in offerta su Amazon a: 91,99€


Tutto parte da una buona illuminazione

illuminazione led cucina In ogni locale della casa gioca un ruolo fondamentale l’illuminazione, che spesso può rivelarsi insufficiente per il completo svolgimento delle varie attività quotidiane e per il massimo comfort visivo. In cucina, laboratorio domestico dove si svolgono i lavori di maggior precisione, la fonte luminosa principale è solitamente costituita da un lampadario posto al centro dell’ambiente, da una o più plafoniere o da faretti orientabili. Le lampadine possono essere alogene, a basso consumo energetico, o, tecnologia moderna, a led, ma devono sempre garantire un’illuminazione non troppo bassa o eccessiva, frequente responsabile di malesseri psicofisici e disattenzione durante lo svolgimento dei lavori.

Per assicurare il benessere di chi vive nell’ambiente domestico, è consigliabile agire sul colore e sulla variazione di qualità e quantità delle sorgenti di luce. Per le zone operative vanno scelte lampadine lineari, tubi fluorescenti o strisce led da applicare sotto i pensili, da pulire regolarmente per far sì che i vapori grassi prodotti dalla cottura non ne riducano l’efficienza luminosa. Per le persone con problemi di acuità visiva o nella percezione dei colori, risulta fastidioso l’eccessivo contrasto che può verificarsi tra zone d’ombra e zone illuminate, che si elimina evitando che si verifichino fenomeni di riflessione sulle numerose superfici con finitura lucida o specchiante. Anche questo significa superamento barriere architettoniche. 

  • smart home Smart Home project: Sostenibilità, Mobilità, Ambiente-Domotica, Risparmio Energetico, Tecnologia, tutto in uno. Con un acronimo “intelligente” troviamo una proposta altrettan...
  • miniascensore domuslift Una soluzione ideale, comoda e sicura per chi ha problemi di deambulazione o per gli anziani è l’installazione di miniascensori domestici all’interno di casa.Questi elementi hanno ingombri ridotti p...
  • lego cefriel Microsoft, Indesit Company, Artemide, Faber, Aethra, Hantarex: cosa hanno in comune queste aziende? Una grande passione per l’innovazione e la domotica in casa che hanno voluto condividere con CEFRIEL...
  • logo icila Da anni si parla di certificazione del sistema di qualità, ambientale e di prodotto. Sono ancora molte le aziende che non si sono avvicinate ai nuovi standard e che non conoscono approfonditamente la ...

TS Ideen 5700 Set di 3 Mensole a Cubo da Parete, Stile Retró Design Anni '70, MDF, Caffellatte

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,9€


Superamento barriere architettoniche in casa: La cucina e la camera da letto

cabina armadio moderna In una cucina è necessario che ogni mobile o superficie sia totalmente accessibile alla persona disabile: eliminare pensili e mobiletti a terra facilita ad esempio i movimenti di chi è costretto su una carrozzina, rendendo meno faticose più sicure le attività quoitiane. Una possibile soluzione è fornita dai modelli con piano di lavoro sospeso (ad almeno 80 cm da terra), sotto al quale riporre cestelli mobili che evitano ingombri fissi e che possono essere utilizzati per contenere stoviglie, pentole ed alimenti.

La camera da letto, luogo abitualmente deputato al riposo notturno, nel caso di una persona disabile è chiamata ad assolvere a funzioni differenti, quali il lavoro, lo studio, la cura del corpo. In termini di spazio, soprattutto se la disabilità comporta l’uso di una carrozzina, la zona notte deve essere in grado di offrire superfici sufficienti alle manovre. La disposizione d’arredo consigliata per il superamento barriere architettoniche prevede il posizionamento del letto contro una parete e dell’armadio addossato alla parete opposta, per garantire uno spazio di manovra e accostamento ad un lato del letto (una circonferenza di 120-140 cm consente anche l’inversione di marcia), il passaggio ai piedi e all’altro lato del letto (90 cm) e l’accessibilità all’armadio. Se le dimensioni della stanza non permettono di avere a disposizione uno spazio di circolazione sufficiente, è consigliabile collocare l’armadio in un altro locale o in un corridoio, oppure ricavare da un ripostiglio adiacente una comoda cabina armadio.

Utile la testiera attrezzata, che si sviluppa ai lati e dietro il letto, di cui usufruire come superficie d’appoggio per abat-jour, libri ed oggetti da tenere sempre a portata di mano. Una particolare attenzione va proprio dedicata alla scelta dell’armadio, la cui attrezzura interna può risultare poco accessibile a chi si muove con difficoltà. Un armadio ben attrezzato permette di sfruttare al meglio lo spazio disponibile e di rintracciare velocemente gli indumenti necessari. L’asta appendiabiti, se collocata a circa 140 cm da terra, è raggiungibile anche da chi fa uso della carrozzina, mentre un tubo più alto, necessario per cappotti ed abiti lunghi, può essere dotato di un meccanismo di abbassamento con molla di ritorno o di un’asta saliscendi. Comodissimi anche i vassoi estraibili per camicie, i cassetti con frontali trasparenti, gli appendiabiti con neon incorporato per illuminare gli interni troppo bui. Al momento di scegliere le ante, è meglio privilegiare quelle realizzate in materiali leggeri e dotate di meccanismi che riducano gli ingombri, come le ante scorrevoli o con apertura a soffietto.