Tappeti per esterno, come vestire i pavimenti outdoor

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 02 luglio 2018

Quali sono le caratteristiche dei tappeti per esterno

Terrazzi, giardini, bordo piscina: ci sono complementi d’arredo funzionali che ne decorano gli angoli e li rendono ancora più belli e vivibili. Sono i tappeti per l’esterno, che delimitano le aree outdoor e permettono di fruirne anche quando la superficie d’appoggio diventa molto calda e/o bagnata. Per scegliere un ottimo tappeto da esterno bisogna che sia:

  • resistente agli agenti atmosferici (in primis sole, sbalzi di temperatura, umidità);
  • durevole nel tempo con forma e colori inalterabili;
  • antiscivolo, ignifugo, antibatterico, atossico;
  • facile da pulire, cioè deve essere lavabile con acqua semplice o con detersivo neutro (meglio se addirittura in lavatrice), e avere rapida asciugatura.
Non rinuncia alla morbidezza tipica dei modelli per interni il tappeto River di Woodnotes, traspirante e antigraffio, con superficie liscia e texture fitta: oltre che il sole, non teme l’acqua clorata delle piscine e quella marina. È un intreccio di fibra in polipropilene 100% e può avere o meno le frange.

In quali materiali scegliere i tappeti per l'outdoor

Le doti di resistenza e durata, che i tappeti per l’esterno devono avere, sono legate ai materiali con cui sono costruiti. Tra i più gettonati c’è il bambù, robusto, che dà subito un’aria di vacanza dove viene collocato e lo stesso succede per il caucciù. Ci sono anche modelli in cotone, canapa, juta, persino lino, trattati in modo da essere impermeabili: però sono decisamente più delicati e bisognosi di parecchie attenzione e proprio per questo non durano moltissimo. Ma la partita dei tappeti per l’outdoor si gioca soprattutto sui tessuti sintetici sempre più innovativi, dalla durata incredibile e dalle ottime prestazioni in termini di praticità con un occhio sempre più attento all’estetica. Ne è un esempio la fibra Bibielle con cui il brand Filomaestro firma una collezione di tappeti che possono essere usati indifferentemente per l’interno e per l’esterno: sono costruiti con un filo continuo multi-filamento “BCF” prodotto in poliammide 6.6 ad altissime performance. Il che significa notevole resilienza, elasticità, durata e impermeabilità, con tutta la matericità delle fibre naturali. Nella foto, accanto alla piscina c’è il tappeto Dots&Lines, che appartiene alla linea Design della collezione The First Collection. Si può personalizzare nelle misure.

Abbinare i colori dei tappeti con l'arredo outdoor

La gamma di tappeti da esterno regala una grande scelta in termini di nuance, disegni e texture. Il primo consiglio è comunque di scegliere tipologie che possano richiamare lo stile degli arredi presenti (poltrone, divani, sdraio, cuscini e tende se nelle vicinanze di un portico o di un gazebo e così via): in ogni caso, la loro presenza nei tanti giochi di colore proposti, immagini e trame, dà all’outdoor un deciso valore aggiunto. Naturalmente poi è il gusto personale a rendere protagonista l’insieme, considerando tuttavia che:

  • le tinte scure delimitano bene le aree in cui i tappeti sono collocati;
  • i toni vivaci danno allegria;
  • le colorazioni chiare contribuiscono a una maggiore riflessione della luce e allargano la percezione dello spazio, quindi è utile saperlo nel caso in cui giardino o terrazzo non siano enormi. Un intreccio realizzato a mano su telaio, 100% in propilene è la carta d’identità del tappeto Malindi di Ethimo: confortevole al tatto e per camminarci sopra, non teme lo scolorimento dei raggi UV e le intemperie. Si può aspirare, lavare con acqua e asciugare all'aria. È rettangolare: le sue misure sono 200x300 cm.

  • Dove posizionare i tappeti per l’esterno

    Grazie alle performance e alla loro versatilità, i tappeti per l’outdoor sono destinati a trasformare gli spazi verdi con stile. Infatti i tanti modelli a disposizione, con i loro variegati formati, le colorazioni e le fantasie, permettono diverse utilità. Sono perfetti per l’area approntata allo scopo di mangiare all’aperto, in modo da coprire sia il tavolo sia le sedie per un maggior comfort dei piedi dei commensali che poggiano su una superficie perfetta a qualsiasi temperatura. E lo sono a ridosso della piscina o nell’angolo nel verde in cui, assieme a un paio di poltrone e un divano, l’idea di avere una stanza in più en plein air è assolutamente concretizzata. Un ulteriore ambiente accogliente e ad alto livello di relax. Fibre intrecciate e frange all’insegna di uno stile orientale di grande tendenza per Twist, la linea di tappeti outdoor di Manutti da scegliere in silver o bronze. Sono in resistente maglia di textilene che assicura una grande aderenza al suolo.

    Sfoglia i cataloghi: