Tappeti

Allegri, colorati, orientali, pop, a pelo lungo, di lana rasata: sono i tappeti, un accessorio indispensabile per dare quel tocco in più ad ogni appartamento. Definisce un'area della nostra stanza, le conferisce personalità, unicità, ma soprattutto restituisce quella sensazione di calore e di accoglienza che in ogni luogo vorremmo trovare. Ma naturalmente non qualsiasi tipo di tappeto si addice ad ogni stanza. Vediamo come fare la scelta giusta, senza correre il rischio di sbagliare. In principio era quello persiano, annodato rigorosamente a mano, in lana di pecora, di capra, di cammello, inconfondibile nella sua lavorazione e nei suoi colori, ma soprattutto nella sua fantasia che evocava terre lontane, notti magiche, atmosfere da fiaba.

Li chiamiamo comunemente 'persiani', in realtà sono tappeti più genericamente orientali, che si differenziano per colori e fantasia: i tappeti berberi, ... continua


Articoli su : Tappeti


prosegui ... , ad esempio, li riconosciamo per i rossi, gli oro, gli azzurro brillanti, quelli cinesi hanno una trama molto fitta e nel disegno richiamano draghi e fenici, lo stesso motivo già presente sulle porcellane della stessa provenienza, i tappeti turchi sono caratterizzati da colori come verde, azzurro, avorio e non presentano mai disegni umani o animali, ma solo geometrie asimmetriche, i tappeti persiani, infine, sono caratterizzati da tinte cupe, i rossi, i blu, e recano scene floreali, di caccia, disegni zoomorfi. Và da sé che questi tappeti, proprio per la solennità del loro disegno, difficilmente si adattano ad un'arredamento che non sia classico, tradizionale.

E infatti per anni, la scelta del tappeto è stata condizionata proprio da questo, cioè da una inadeguatezza all'arredamento di casa. Con gli anni Settanta, c'è stato un grande ritorno del tappeto in tutte le case e le nuove esigenze di arredo hanno portato le stesse case produttrici a mettere sul mercato prodotti diversi, che pur conservando la caratteristiche del tappeto tradizionale, avessero in realtà una fantasia e dei colori che meglio si adattano ad un arredamento contemporaneo. E' così che sono iniziati a nascere tutti quei tappeti dai colori incredibili e dalla fantasie geometriche che ben si adattano a qualsiasi tipo di casa contemporanea. Cercando nei negozi che si occupano di grande distribuzione dell'arredo, ma anche on line, su siti specializzati, è sicuramente possibile trovare quello che fa al caso nostro, per colore, forma, dimensione, budget.

Di solito per un appartamento moderno la scelta cade su macrofantasie, motivi geometrici, tinte acide, accese, forme regolari. Abolite quasi del tutto frange o passamaneria, i tappeti moderni sembrano tagliati a vivo e sono dotati, nella parte sottostante, di apposite griglie di gomma antiscivolo che li rendono perfettamente aderenti al pavimento, oltre che evitare che possiamo inciamparvi. Anche il pelo cambia: nel tappeto moderno possiamo trovare tanto il pelo corto quanto il pelo lungo: quest'ultimo magari è da evitare se in casa abbiamo bambini che possono andare soggetti ad allergie, o se comunque non disponiamo degli strumenti adatti per manutenerlo. Se non riusciamo a trovare un tappeto che si adatti perfettamente alle nostre esigenze, o magari alla superficie di pavimento che abbiamo bisogno di ricoprire, possiamo ordinarlo su misura: esistono infatti siti web attraverso i quali è possibile scegliere, personalizzare ed ordinare, il tappeto perfetto per noi. Non solo soggiorni e salotti si arricchiscono di tappeti, ma anche la stanza dei bambini. La loro passione per i pavimenti e l'abitudine che hanno di stare sempre seduti in terra, rende indispensabile metterne uno anche nella loro stanzetta. Ma per loro, naturalmente, bisogna osservare un'attenzione diversa. Se optiamo per un tappeto in tessuto, piuttosto che per un tappeto in gomma, verifichiamo che sia anallergico e preferiamone, comunque, uno a pelo raso, così che non diventi un deposito di polvere e di allergeni, e preferibilmente senza frange nè elementi che possano essere staccati facilmente.

L'alternativa la tessuto, si diceva, è la gomma: in commercio si trovano tanti tappeti del genere: sono morbidi, facili da pulire e soprattutto didattici: spesso recano disegni di animali, lettere, numeri, forme geometriche che aiuteranno il bimbo nei primi anni di vita. Se vogliamo qualcosa di davvero unico per il nostro bambino, possiamo scegliere un tappeto in feltro, ne esistono di bellissimi, dalle forme e colori immaginabili: animali, cibi, macchinine, barchette, oggetti di uso quotidiano. Il nostro piccolo li adorerà.