Tappeti moderni

Morbidi e setosi al tatto, colorati e creativi, belli e pratici, i tappeti moderni completano l’arredo di qualsiasi stanzaSono infatti immancabili in ogni contesto, domestico e non, perché sanno completare lo stile dell’ambiente apportando comfort, calore e preziosità, diventando un valore aggiunto della casa, che va ad esprimere la personalità di chi li sceglie. Hanno mille funzioni e possono delimitare un’area specifica di un esteso open space, andando ad esempio a perimetrare lo spazio dedicato al tavolo da pranzo o a delimitare l’angol relax composto da una composizione raccolta di divani e poltrone. Spezzano l’eccessiva lunghezza di un corridoio, creando una colorata isola centrale ed identificano l’ingresso di casa se piazzati in prossimità del portone. Inoltre, “riscaldano ed ammorbidiscono” le mattutine sveglie posizionandosi ai piedi del letto o circoscrivono lo spazio del cambio d’abiti andando ad attestarsi davanti all’armadio guardaroba. Sono dunque accessori d’arredo estremamente strategici che, ... continua

Articoli su : Tappeti


prosegui ... , se ben studiati e selezionati nella loro forma, dimensione e finitura, sanno caratterizzare in modo unico ed eccezionale ogni ambiente.

I tappeti sono utilizzati sin dalla notte dei tempi ed il loro impiego a fini decorativi e pratici si è consolidato nei secoli entrando nelle tradizioni di tantissime popolazioni asiatiche e poi anche occidentali. Realizzati rigorosamente a mano, i modelli più tradizionali e preziosi mostrano tessuti naturali filati a mano, cuciti in modo artigianale per mezzo di telai manuali e recanti le più particolari decorazioni di stampo esotico. Oggi invece lo stile più attuale vede il passaggio dai modelli classici di stampo persiano a soluzioni più versatili e trendy, che mostrano i più diversi decori e le più svariate forme. I materiali utilizzati sono sia di origine naturale, come il cotone e la lana vergine, che sintetica come il poliestere, capace di dar vita a particolarissimi intrecci. Molti tappeti moderni in commercio sono proposti in versioni monocromatica, permettendo di caratterizzare l’ambiente domestico con macchie uniformi di colore, che spaziano dal nero al marrone sino a cromatismi più brillanti ed accesi, in base al mood che si vuole ricreare.

Sempre a proposito di tinte e fantasie, molto glamour sono oggigiorno gli effetti vintage ed invecchiati dati ai tappeti moderni, presentati con bordi sfilacciati e tessuti logorati, in un accattivante patchwork dai toni denim e scoloriti o in un intrigante mosaico multicolore. Altrettanto di tendenza sono gli effetti pennellati che ricreano astratti dipinti artistici, così particolari che viene voglia quasi di incorniciarli alle pareti come contemporanei arazzi. Quando entriamo nel tema delle dimensioni, i modelli più grandi e di forma rettangolare sono quelli preferiti, in quanto consentono di coprire estese superfici domestiche e di inglobare buona parte dell’arredo presente all’interno dell’ambiente, sostituendosi quasi come una moquette al pavimento sottostante. Non mancano però varianti dai perimetri irregolari che vedono la presenza di cerchi concentrici ed affiancati o di rettangoli sovrapposti, capaci di spezzare la regolarità geometrica della stanza e lo stile minimale e rigido della mobilia.

Seta, velluto, polipropilene e pvc, ma anche vello di pecora e pelli bovine entrano a far parte così dell’arredo di case design, grazie a tappeti moderni sofisticati ed innovativi, che mescolano sapientemente lavorazioni antiche e tecnologie 2.0, per creare spettacolari pezzi d’arredo, spesso anche molto costosi, capaci di esaltare un mobile in stile come pure un arredo griffato ed iconico, o in grado di diventare il punto forte della casa, arricchendo con carattere arredi essenziali, neutri e monocromatici. Grande attenzione va posta anche alla manutenzione, ordinaria e straordinaria, in quanto, al di là della consistenza ed altezza del pelo del modello prescelto, la polvere e la sporcizia ed anche le macchie si annidano con costante facilità tra le fibre. Oltre al semplice passaggio dell’aspirapolvere, o per chi ancora è legato all’uso del vecchio e tradizionale battitappeto, i tappeti vanno igienizzati periodicamente, seguendo le specifiche indicazioni presenti sul lato inferiore. Molti modelli richiedono esclusivamente il lavaggio a secco con speciali prodotti in polvere, mentre occorre ricordare che quelli realizzati con fibre naturali sono soggetti, soprattutto nel primo periodo di utilizzo, ad una “normale” e limitata perdita di parte delle fibre.