Tavoli in legno

Sono gli arredi di spicco delle cucine e dei soggiorni e grazie alla loro intramontabile bellezza naturale mantengono inalterato il loro innato fascino, ecco a voi i tavoli in legno. Il legno è la materia prima preponderante nella realizzazione degli arredi per interni, lo troviamo sotto varie tipologie e lavorazioni, in forme più o meno nobili e si presta a un'infinità di interpretazioni di stili e geometrie, grazie alla sua forte malleabilità e lavorabilità, alla sua durevolezza ed estetica. Nella produzione dei tavoli da pranzo, il legno è l'indiscusso protagonista. Si ritrova nella struttura di sostegno del top e nel piano d'appoggio e in un catalogo molto esteso di soluzioni d'arredo e di dimensioni.

I modelli a disposizione spaziano da stili classici e rustici, a romantiche versioni shabby & chic, ... continua

Articoli su : Tavoli


prosegui ... , sino a più minimali e moderne soluzioni. Un tavolo in legno classico avrà intarsi, incisioni e decori, forme tradizionali e morbide, che si sposano con arredi anch'essi d'epoca ed eleganti. Essenze come il ciliegio, il palissandro ed il noce sono le preferite per questo genere di progetti d'arredo. I legni sono trattati e lucidati in superficie per essere meno soggetti a deformazioni e ad "incidenti" domestici, preservando così inalterato il loro appeal. Legni sbiancati e superfici decapate, decori e modanature a rilievo contraddistinguono i tavoli in legno rustici e in stile shabby. L'atmosfera diventa così provenzale e campestre con il bianco che la fa da protagonista, ingentilito da tonalità soft e delicate, da motivi floreali e garbati che rendono speciale e fresco ogni ambiente.

Noce canaletto, rovere e frassino, sono invece le essenze più in voga per la realizzazione dei tavoli in legno moderni. Estetica accattivante, forme dal design ardito ed inedito, colori naturali e superfici materiche, sono i nuovi must per i tavoli in legno massello. Spesso lasciati nella loro veste più grezza e naturale, i tavoli design presentano piani d'appoggio di notevole spessore e superficie ruvida e leggermente piallata o spazzolata, che mettono in estrema evidenza nodi, fiammature e venature del legno. Questa versione così estrema e al contempo sofisticata fa eco agli stili scandivano e vintage, reinterpretati in chiave più mediterranea con l'inserimento di qualche tocco di colore e con l'accostamento a strutture d'appoggio e sedie realizzate in altri tipi di materiali. Acciaio e vetro possono essere utilizzati per realizzare la struttura di appoggio del top, centrale o perimetrale, spesso altamente architettonica e decorativa. Il tavolo in legno attualmente si presenta per di più in forma rettangolare e in versione maxi. Statuario e di grande impatto visivo, il tavolo in legno naturale diventa così il cardine del soggiorno, il fulcro attorno al quale abbinare accessori e complementi, nonché colori e forme dell'arredo. Essenze esotiche come il bambù, l'iroko e il teak e legni duri come il rovere e il larice, vengono invece utilizzati per i tavoli da giardino. Questi tavoli formano una categoria a se stante. Belli e duraturi, allungabili e abbinati a sedie con o senza braccioli, associati a strutture in ferro battuto o a piani in vetro, i tavoli da esterno arredano giardini e terrazzi e possono essere lasciati esposti all'aperto anche tutto l'anno.

Proporzionare, armonizzare e coordinare, sono i tre principi nell'arredo della cucina e del soggiorno al momento della scelta del tavolo da pranzo. La lunghezza del top deve essere dimensionata alla forma e all'estensione della stanza, per evitare che il tavolo "sparisca" all'interno del living o al contrario predomini su tutto il resto dell'arredo. Da non trascurare al contempo, durante la selezione del nostro nuovo tavolo in legno, è anche il numero di persone che si desidera ricevere in casa, questo indurrà alla scelta di un tavolo per quattro, sei, otto o anche dieci persone. Un grande aiuto in questa "sudata" scelta ce lo danno i tavoli in legno allungabili. Trasformabili e versatili, estremamente comodi e funzionali, i tavoli di questo genere ci vengono incontro durante importanti cene con molti ospiti. Le prolunghe poste sotto il piano ci consentono di ampliare la superficie d'appoggio e di posizionare attorno alla tavola due o quattro sedie in più. Il consiglio è di comporre d'arredo del soggiorno con un numero limitato di sedute, da quattro a sei e di adottare sedie pieghevoli solo all'occorrenza.