Tavoli allungabili

Sono versatili soluzioni d'arredo che consentono con poche mosse di trasformare un'atmosfera intima e raccolta in un'occasione conviviale ed aperta all'ospitalità, ecco a voi i tavoli allungabili. Strategici nell'organizzazione dello spazio domestico, i tavoli trasformabili ci danno l'occasione di avere sempre a portata di mano un arredo in grado di unire molte persone all'interno di un unico ambiente, senza per forza disporre di grandi spazi o locali open space. Tipico della tradizione mediterranea, il culto dell'ospitalità è insito nel nostro DNA ed è per questo che soluzioni d'arredo per la cucina e per il soggiorno di questo tipo sono sempre più gettonate. Meccanismi rapidi e semplici da azionare, prolunghe esteticamente coordinate con la finitura del piano, incentivano ancora di più l'acquisto di questo genere di tavoli.

Assodato che i tavoli allungabili sono un ottimo compromesso tra comfort, ... continua

Articoli su : Tavoli


prosegui ... , ottimizzazione dello spazio ed organizzazione del living, guardandoci attorno possiamo affermare che in commercio ne esistono di ogni tipo, differenziati per stile e materiale, dimensione e forma, ambientazione e costo. Rotondi ed ovali, rettangolari e quadrati, realizzati in legno, massello o non, in vetro e metallo o in altri materiali più nuovi come la ceramica, resistente ed igienica, i tavoli da pranzo e da cucina estensibili sono dei veri arredi passepartout.

I tavoli da pranzo allungabili in legno sono adatti sia a contesti rurali e tradizionali, che ad ambientazioni più moderne e fresche, in base al materiale utilizzato ed al design del tavolo. Legni sbiancati e forme morbide e circolari identificano un ambiente romantico e rurale, mentre legno massello di noce o di ciliegio si sposa con arredi dallo stile elegante e classico. Di tutt'altro spirito sono i tavoli in legno di rovere dal design minimal e attuale che si prestano ad arredare con gusto sale da pranzo moderne e contemporanee. Non mancano poi i tavoli da giardino in legno, estremamente versatili, realizzati in essenze esotiche particolarmente robuste e resistenti alle intemperie o in legni trattati in modo idoneo per l'esterno. Tavoli con piano in vetro, colorato o trasparente, possono invece essere perfetti sia in cucina che in soggiorno e sono spesso accompagnati da struttura e gambe in metallo, lucido o satinato. Alcuni modelli hanno brevettati meccanismi di apertura che consentono di estendere il piano d'appoggio in modo davvero intuitivo e semplice, senza impiegare la minima fatica.

Tra i tavoli allungabili più prestanti dal punto di vista della trasformabilità non possiamo non parlare del tavolo consolle. Adatta ad essere addossata a muro e a fungere da essenziale quanto esile piano d'appoggio, la consolle è perfetta per arredare la zona d'ingresso della casa o il soggiorno ed ad essere allungata occasionalmente per eventuali cene o eventi conviviali. La sua dimensione "mini" iniziale (circa 50 cm di profondità) all'occorrenza e con rapidità si trasforma in un maxi piano d'appoggio e in un sorprendente tavolo da pranzo, che può superare i tre metri di lunghezza. Presente sul mercato in basiche versioni moderne o in più ricercate varianti classiche ed eleganti, il tavolo consolle sta sempre di più prendendo campo, grazie alla sua estrema dinamicità ed al fatto ormai comprovato che molto spesso si vive in case sempre più piccole che necessitano di strategici arredi salva spazio, dinamici e multifunzionali.

Il costo dei tavoli allungabili è estremamente variabile ed i fattori che concorrono a formulare il prezzo di listino sono essenzialmente tre: il materiale utilizzato per la realizzazione del tavolo, il marchio che firma l'elemento d'arredo e la presenza di meccanismi o accessori annessi di particolare carattere e pregio. Tra laminato e laccato, impiallacciato e massello, corrono differenze di prezzo, come pure tra vetro trasparente ed extra chiaro. Design di alto livello e brand importanti e pubblicizzati ugualmente aumentano il costo del tavolo, come pure l'origine e la provenienza delle lavorazioni; non c'è dubbio infatti che un seriale made in Cina batte sul prezzo un più prezioso e raro made in Italy.