Tavolini Lema

Completare con gusto una casa calda, accogliente, leggera nello stile, piacevole da vivere e mediterranea nei sapori, è lo compito dei tavolini Lema. Disegnati da designer di spicco, questi complementi d'arredo portano con orgoglio il rinomato marchio Made in Italy, fatto di saperi artigianali, di cura nelle lavorazione, di dettagli sartoriali e di qualità, che si esprime in tutte le fasi decisive del processo produttivo. Lema, lavorando tra tradizione e innovazione, ha saputo creare collezioni d'arredo all'insegna del comfort domestico e dell'estetica piacevole e mai gridata, capaci di interpretare la filosofia dello "slow living". Dalla zona notte, con armadi e cabine, letti e complementi notte, al soggiorno, con madie e divani, tavoli e sedie, ... continua

Articoli su : Tavolini


    prosegui ... , librerie e contenitori, Lema propone una vasta gamma di arredi contemporanei, anche personalizzati al centimetro. Ogni mobile ha la sua storia, la sua linea, il suo carisma e nasce delle idee di noti progettisti di fama, che utilizzano i tanti materiali di pregio e le tecnologie sofisticate messe in campo dall'azienda.

    La collezione di tavolini Lema vede proposte d'arredo interessanti ed intelligenti, vede tanti modelli, molto diversi tra loro, dalle linee nuove e dalle mille funzionalità. Si passa dalla convenzionale forma bassa ed allargata dei tradizionali coffee tables a complementi bivalenti, che assolvono più funzioni, strutturati in modo tale da essere utilizzati in più ambienti domestici, come la camera da letto e l'home office e non solo lo spazio living. Uno dei tavolini multifunzione è di sicuro il modello Silo, che si colloca a metà tra un comodino ed un piano d'appoggio. Realizzato completamente in legno di rovere massello termotrattato, questo tavolino design mostra due piani d'appoggio posti ad altezze sfalsate, sostenuti da una gamba centrale con terminazione a raggiera. Tra i due piani d'appoggio si trovano due cassettini, che all'occorrenza possono essere sfilati dalla loro sede per fungere da liberi contenitori. Il design curato e nuovo, il legno massello quale materia prima di pregio ed una funzionalità trasversale, sono i tre aspetti che caratterizzano il tavolino Silo di Lema.

    Per chi cerca un complemento ugualmente poliedrico e dal sapore asciutto, dal carattere discreto ma dallo stile ricercato, il tavolino Note di LucidiPevere potrebbe rappresentare la soluzione ottimale da accostare accanto a comode sedute in soggiorno. Realizzato in metallo in una profonda ed attuale finitura bronzo, questo piano d'appoggio ha una linea asciutta ed asimmetrica, che permette al top di abbracciare i lati della seduta e di fungere da pratico elemento d'appoggio. Il piano verticale decentrato che sorregge il top è invece rivestito in nobile pelle, cucita in modo da ottenere delle tasche laterali che fungono da portariviste. Elegante e discreto, piccolo e facilmente trasportabile, il tavolino Note si presta ad aggiungere funzionalità e comfort anche in camera da letto. Tra i tavolini Lema, di grande impatto visivo ma ugualmente polifunzionale nell'uso, è il tavolino Fence, volutamente disegnato come piano d'appoggio e panca al contempo. La doppia funzione segue anche un altro binomio, questa volta nei materiali, metallo e legno, che di affrontano per creare una leggera base portante ed un piano solido e massiccio. I tondini di metallo bronzato disegnano, uno affiancato all'altro, una forma rettangolare a fil di ferro, e supportano un top in noce canaletto dal forte impatto visivo. Questi contrasti di forme, funzioni e materiali vivono però in armonia tra loro, interpretando i gusti d'arredo contemporanei.

    Il fervore che contraddistingue l'azienda, porta a rinnovare e ad ampliare costantemente le diverse collezioni d'arredo Lema. Il 2017 ha arricchito il catalogo di tavolini Lema con il nuovo tavolino Oydo. Essenziale, pulito, deciso, Oydo è un perfetto tavolino da salotto, che ripercorre con le sue forme minimali il meglio del design del secolo scorso. Pensato in due versioni, una rotonda e più slanciata ed una rettangolare più bassa, Oydo, disegnato da Francesco Rota, ha mille possibilità per essere personalizzato. La base in metallo, dall'aspetto industriale e serio, fa da struttura di sostegno ad un top sottile, che può essere scelto in legno ed in pietra, in diverse finiture laccate ed in prezioso marmo venato, tipo Portoro.