Consigli Camerette

In casa nostra sta per arrivare un bimbo? Come sempre accade, la tentazione di organizzare per lui un ambiente perfetto, dotato di tutti i confort, dove lui possa sentirsi un piccolo principe, certo, è molto forte. E proprio per questo il più delle volte non si bada a spese. Quando si tratta di bambini e di tutto quanto riguarda il loro benessere, il loro divertimento, la loro salute, genitori, nonni, zii, perdono la ragione ed è una corsa a chi acquista per loro la cosa più bella il giocattolo più spiritoso. Imbattibile in bellezza e originalità deve essere la sua stanzetta, un vero regno del divertimento. Ecco qualche consiglio per una cameretta che sia bella come quella dei nostri sogni ma che non ci faccia mettere pesantemente mano al portafogli. Che sia un maschietto o una femminuccia, o che ad abitarla ci sia più di un ragazzino, la cameretta, ... continua

Articoli su : Consigli Camerette


1          3      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    1          3      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , si diceva, è il luogo a cui dedicare massima attenzione quando si riorganizza l'arredamento di una casa.

      Deve essere dotata di tutto di quello di cui il bimbo ha bisogno, confortevole, realizzata in tutta sicurezza per la sua salute. Ma cosa non può assolutamente mancare nella nostra stanza? Vediamo qualche consiglio per arredare la cameretta Elementi che non possono mancare, naturalmente sono un letto, un piccolo armadio dove riporre i suoi abitini, un'area gioco, un tavolo dove scrivere e disegnare e naturalmente cesti, bidoni, pensili, dove riporre i pupazzi e i giochi più ingombranti. Senza andare a comprare culle e cullette, vediamo che in commercio esistono una gran varietà di lettini trasformabili, quelli cioè di dimensioni standard, che però hanno una sponda laterale per non far cadere il bimbo durante il sonno. Questa barriera di protezione può essere smontata una volta che il ragazzino sarà cresciuto. In questo modo eviteremo spese inutili, oltre che il problema di dove riporre il lettino da smaltire una volta che non ci servirà più.

      Non può mancare, nella stanza del nostro principe, anche un tavolo intorno al quale il piccolo può sedersi per disegnare o giocare, magari in compagnia di un amichetto. Indispensabili, si diceva, cesti, cestini, bidoni, dove il bambino riporrà i suoi giocattoli dopo aver finito di giocarci. Mettere a posto, si sa non è la passione di nessun bambino, ma magari organizzando per lui dei contenitori colorati a seconda del tipo di giocattolo, possiamo provare a trasformare l'operazione noiosa del mettere a posto in un divertimento. Se il piccolo di casa denuncia una sfrenata passione per il disegno, se sembra esserci un po' grafomane e non riesce a stare lontano dai colori, possiamo regalargli una maxi tavolozza: in commercio esistono vernici color lavagna, sulla quali il bambino può disegnare con i gessetti proprio come su una lavagna vera.

      Naturalmente questa pittura ha la stessa lavabilità della lavagna tradizionale: tutti i suoi disegni verranno lavati via con un colpo di cancellino. Ma la stanza del piccolo di casa non deve essere solo bella, ma anche sicura. Vediamo qualche consiglio per la sicurezza della cameretta. I piccoli, si sa, hanno l'abitudine di stare seduti per terra. Impossibile impedirglielo, ma possiamo evitare che assorba l'umido e il freddo del pavimento mediante un tappeto o dei cuscini. Di solito, è meglio preferire un tappeto di quelli in gomma, che si puliscono molto facilmente ma che soprattutto non tendono a trattenere polveri e allergeni che, si sa, non sono proprio l'ideale per la salute dei nostri ragazzini. Un'altra cosa alla quale va prestata attenzione, sono le finestre: badiamo che il bambino non possa avvicinarsi al davanzale facilmente, ovviamente non posizioniamo lì sotto tavoli o sedie. Ma nel dubbio in cui il bimbo possa sfuggire alla nostra attenzione, o essere particolarmente irrequieto, per sentirci più sicuri possiamo sostituire la nostra finestra tradizionale con un infisso vasistats, vale a dire quelli che si aprono dall'alto, così da non correre il rischio che il bimbo possa aprirla in un momento di nostra distrazione. Se la stanza è piccola, di solito si preferisce scegliere delle soluzioni che vedono il letto sistemato in una soluzione a ponte: su un armadio o sulla scrivania.

      È bene, per evitare incidenti, ricordarsi di togliere sempre la scaletta se il bimbo non è controllato da noi, onde evitare che possa arrampicarcisi e saltare giù. Un'altra regola da ricordarsi di osservare, è quella di arredare la stanza con oggetti e complementi d'arredo che siano a norma: vernici atossiche, trattamenti ignifughi, assenza di piccoli pezzi che staccandosi possano essere ingeriti. Per i più piccini invece si può prendere in considerazione l'idea di acquistare lettini allungabili che sono utilizzabili per più tempo, possibilmente in legno . Evitate i lettini in ferro battuto per i vostri bimbi, sempre meglio il legno, anche per una questione di spazio. Ricordate anche che i bambini durante la notte si muovono in continuazione e quindi è necessaria una sponda che li protegga. I paracolpi sono molto utili per proteggere il bambini dallo sbattere la testa nei suoi movimenti. Vanno collocati intorno alle sbarre di sicurezza e ne trovate di tutti i colori (da abbinare anche al corredino) e di tutte le misure. Le sbarre di protezione non devono avere molta distanza l'una tra l'altra per non permettere al bambino di infilare la testa. Solitamente non devono superare i 6 centimetri. Se il lettino ha le ruote ricordate sempre di bloccarle e fate attenzione alle viti interne di fissaggio, controllate che queste non fuori escano per non far male al bimbo. Dopo quindi aver esaminato bene spazio, modello e costo, passate ad analizzare i dettagli indispensabili che renderanno la vostra scelta la più consona per il benessere del vostro bambino. Materasso e rete sono fondamentali, il materasso migliore è quello in lattice e a molle, sono più resistenti e più indicati di quelli di gommapiuma che tendono a deformarsi con più facilità rispetto alle altre due. La rete deve contenere perfettamente il materasso, deve essere rigida per far si che non si incurvi o comunque affondi con il peso del vostro bambino, e deve essere piatta. Per i materassi poi esistono delle regole per la loro conservazione validi per tutti i tipi di letti.

      Il consiglio è quello di arieggiare frequentemente il materasso, capovolgerlo a fine stagione (se hanno un lato estivo e uno invernale) e ruotarlo mettendo la testa al posto dei piedi e viceversa. Insomma piccole accortezze che permettono una buona riuscita del materasso acquistato. Nell'acquisto del lettino fatevi sempre consigliare da qualcuno, se avete un rivenditore di fiducia chiedete a lui e fatevi rassicurare sull'acquisto e sul fatto che questo prodotto segua tutti gli standard di sicurezza